Felice Schragenheim

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Felice Schragenheim, nota anche con lo pseudonimo di Jaguar (Berlino, 9 marzo 1922Bergen, 31 dicembre 1944), è stata una resistente Ebrea. È conosciuta per la sua tragica storia d'amore con Lilly Wust e per la sua morte avvenuta probabilmente durante la marcia dal campo di concentramento di Gross-Rosen a quello di Bergen-Belsenay, o comunque, non più tardi del marzo 1945 a Bergen-Belsen.

La storia della sua relazione con Lilly Wust è rappresentata nel film del 1999 Aimée & Jaguar, e in un libro dallo stesso nome scritto da Erica Fischer.[1] È anche il soggetto di un documentario del 1997 chiamato in italiano Una storia d'amore a Berlino.

Memoriale di pietra al campo di concentramento di Bergen-Belsen.

A causa del suo essere ebrea (e non perché della sua relazione omosessuale con Lilly Wust), Schragenheim fu deportata da Berlino a KZ Theresienstadt (ora Repubblica Ceca) l'8 settembre 1944 dalla nazionalsocialista Gestapo (transporto nr. I/116). Il 9 ottobre 1944 fu deportata da Theresienstadt al campo di sterminio di Auschwitz Birkenau per essere messa a morte (transporto nr. Ep).

Quando le camere a gas e crematorie furono smantellate e fatte esplodere tra il novembre del 1944 e il gennaio del 1945, lo sterminio di massa di Auschwitz arrivò gradualmente a una fine. I prigionieri, compresa Felice Schragenheim, furono costretti a una marcia della morte per il campo di sterminio di Groß-Rosen, forse più tardi anche verso il campo di sterminio di Bergen-Belsen.

Il luogo e la data della sua morte sono sconosciuti. Ufficialmente, la data della sua morte è il 31 dicembre 1944 secondo la corte di Berlino del 1948. I parenti hanno posto un memoriale di pietra a Bergen-Belsen, scrivendo "Marzo 1945" come data di morte.[2]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lawrence Ferber, Lily's love, in The Advocate, 29 agosto 2000. URL consultato il 1º settembre 2007.[collegamento interrotto].
  2. ^ Erica Fischer, Das kurze Leben der Jüdin Felice Schragenheim, Deutscher Taschenbuch Verlag, 2002, ISBN 978-3423308618
Controllo di autorità VIAF: (EN64934734 · ISNI: (EN0000 0000 9789 7459 · LCCN: (ENn94065392 · GND: (DE124237835 · BNF: (FRcb12445047t (data)
LGBT Portale LGBT: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di LGBT