Federico Cafiero De Raho

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Federico Cafiero de Raho
Federico Cafiero De Raho.jpg

Procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo
Durata mandato 16 novembre 2017 –
18 febbraio 2022
Predecessore Franco Roberti
Successore Giovanni Melillo

Procuratore Capo della Repubblica di Reggio Calabria
Durata mandato 13 marzo 2013 –
16 novembre 2017
Predecessore Giuseppe Pignatone
Successore Giovanni Bombardieri

Dati generali
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Università Università degli Studi di Napoli Federico II
Professione Magistrato

Federico Cafiero de Raho (Napoli, 18 febbraio 1952) è un magistrato italiano e Procuratore nazionale antimafia dal novembre 2017 al febbraio 2022.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II è entrato nella magistratura italiana nel 1977, pubblico ministero a Milano e dal 1984 a Napoli, ha condotto numerosi processi ed indagini giudiziarie contro la camorra, in particolare contro il clan dei casalesi facendo catturare numerosi latitanti e coordinando un pool di magistrati che ha indagato sulle cosche del casertano; negli anni 1990 e 2000 ha fatto parte del pool che ha coordinato le indagini contro il clan camorristico dei casalesi, attività investigativa che poi è sfociata nel famoso Processo Spartacus dove De Raho ha rappresentato la pubblica accusa facendo condannare centinaia di camorristi.

Dal 2006 al 13 marzo 2013 è stato Procuratore aggiunto di Napoli. Il 13 marzo 2013 il plenum del CSM lo nomina, con 12 voti a favore, nuovo procuratore della Repubblica di Reggio Calabria. L'8 novembre 2017 il plenum del CSM lo ha nominato, all'unanimità, nuovo Procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo, succedendo a Franco Roberti il cui incarico è terminato il 16 novembre 2017.[1]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 maggio 2013 ha ricevuto il premio Gerbera Gialla per la giustizia, consegnatogli a Reggio Calabria dall'associazione antimafia.[2]

Il 30 settembre 2015 ha ricevuto la Stella al Merito Sociale, in occasione del 7° International Commitment Award, conferita dal Presidente dell'organizzazione Non-profit Cultura&Solidarietà, Francesco Vivacqua, al Teatro dal Verme di Milano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Antimafia, Cafiero de Raho nuovo procuratore nazionale, in Repubblica.it, 8 novembre 2017. URL consultato l'8 novembre 2017.
  2. ^ [1]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Procuratore nazionale antimafia Successore
Franco Roberti 16 novembre 2017 - 18 febbraio 2022 Giovanni Melillo