Federico Cafiero De Raho

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Federico Cafiero de Raho

Deputato della Repubblica Italiana
In carica
Inizio mandato13 ottobre 2022
LegislaturaXIX
Gruppo
parlamentare
Movimento 5 Stelle
CircoscrizioneEmilia-Romagna
Incarichi parlamentari
Sito istituzionale

Procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo
Durata mandato16 novembre 2017 –
18 febbraio 2022
PredecessoreFranco Roberti
SuccessoreGiovanni Melillo

Procuratore Capo della Repubblica di Reggio Calabria
Durata mandato13 marzo 2013 –
16 novembre 2017
PredecessoreGiuseppe Pignatone
SuccessoreGiovanni Bombardieri

Dati generali
Partito politicoMovimento 5 Stelle
Titolo di studioLaurea in giurisprudenza
UniversitàUniversità degli Studi di Napoli "Federico II"
ProfessioneMagistrato

Federico Cafiero de Raho (Napoli, 18 febbraio 1952) è un ex magistrato e politico italiano.

Procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo dal 16 novembre 2017 al 18 febbraio 2022, dal 13 ottobre 2022 è deputato alla Camera per il Movimento 5 Stelle.

Nato il 18 febbraio 1952 a Napoli, laureatosi in giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II, entra nella magistratura italiana nel 1977, dove ha ricoperto la carica di pubblico ministero a Milano e dal 1984 a Napoli.[1]

Nel corso della sua attività al servizio della giustizia, ha condotto numerosi processi ed indagini giudiziarie contro la camorra, in particolare contro il clan dei Casalesi, facendo catturare numerosi latitanti e coordinando un pool di magistrati che ha indagato sulle cosche del casertano; negli anni '90 e 2000 ha fatto parte del pool che ha coordinato le indagini contro il clan camorristico dei Casalesi, attività investigativa che poi è sfociata nel famoso Processo Spartacus dove De Raho ha rappresentato la pubblica accusa facendo condannare centinaia di camorristi.

Dal 2006 è stato procuratore aggiunto di Napoli fino al 13 marzo 2013, quando il plenum del CSM lo nomina, con 12 voti a favore, nuovo procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, dedicandosi alla 'Ndrangheta.[1]

L'8 novembre 2017 il plenum del CSM lo ha nominato, all'unanimità, nuovo Procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo, succedendo a Franco Roberti il cui incarico è terminato il 16 novembre 2017. Dopo essere stato alla guida della Procura nazionale antimafia e antiterrorismo per cinque anni, nel febbraio 2022, in seguito al compimento dei settant'anni e quindi al suo pensionamento come magistrato, lascia tale ruolo. Gli succede Giovanni Melillo, procuratore capo presso la Procura della Repubblica di Napoli. [2]

Attività politica

[modifica | modifica wikitesto]
De Raho eletto deputato nel 2022

Alle elezioni politiche del 2022 viene candidato alla Camera dei deputati come capolista del Movimento 5 Stelle nel collegio plurinominale Emilia-Romagna - 03, su scelta personale del presidente del M5S Giuseppe Conte[3], risultando eletto.[4]

Inizialmente proposto per la Presidenza della Camera[5], è eletto Vicepresidente sia della Commissione Giustizia che della Commissione Antimafia.

Dopo esser stato sposato, si è risposato con Paola Piccirillo, anch'ella magistrato incontrata nel 1997 quando Piccirillo era assegnata al tribunale di Santa Maria Capua Vetere, con la quale ha avuto quattro figli: Olga, che ha ereditato il nome della nonna paterna Olga Petti; Margot; Francesco; e Giovanbattista.[6]

Riconoscimenti

[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 maggio 2013 ha ricevuto il premio Gerbera Gialla per la giustizia, consegnatogli a Reggio Calabria dall'associazione antimafia.[7]

Il 30 settembre 2015 ha ricevuto la Stella al Merito Sociale, in occasione del 7° International Commitment Award, conferita dal Presidente dell'organizzazione Non-profit Cultura&Solidarietà, Francesco Vivacqua, al Teatro dal Verme di Milano.

  1. ^ a b Ilaria Minucci, Federico Cafiero De Raho, chi è l’ex pm anticamorra e procuratore nazionale Antimafia candidato con il M5S? Età, biografia, curriculum, libri, prima moglie e matrimonio con Paola Piccirillo, su LA NOTIZIA, 16 agosto 2022. URL consultato il 17 marzo 2023.
  2. ^ Antimafia, Cafiero de Raho nuovo procuratore nazionale, in Repubblica.it, 8 novembre 2017. URL consultato l'8 novembre 2017.
  3. ^ Conte candida Scarpinato. Nel listino M5s anche l'ex magistrato De Raho e l'ex ministro Costa. Chi sono gli altri: da Appendino a De Santoli, su Il Fatto Quotidiano, 15 agosto 2022. URL consultato il 17 marzo 2023.
  4. ^ Camera 25/09/2022 Area ITALIA (escl. Valle d'Aosta) Circoscrizione EMILIA-ROMAGNA Collegio Plurinominale EMILIA-ROMAGNA - P03 MOVIMENTO 5 STELLE, su elezionistorico.interno.gov.it.
  5. ^ Redazione di Rainews, Lorenzo Fontana proclamato presidente della Camera con 222 voti, su RaiNews, 14 ottobre 2022. URL consultato il 23 maggio 2023.
  6. ^ Redazione, Federico Cafiero De Raho: età, moglie, figli, partito e biografia dell'ex magistrato oggi politico, su TAG24, 17 gennaio 2023. URL consultato il 17 marzo 2023.
  7. ^ Copia archiviata, su corrieredellacalabria.it. URL consultato l'8 luglio 2016 (archiviato dall'url originale il 28 agosto 2016).

Voci correlate

[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti

[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo Successore
Franco Roberti 16 novembre 2017 - 18 febbraio 2022 Giovanni Melillo
Controllo di autoritàSBN CSAV042343