Febe (Urano)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Febe, Asteria, Pergamonaltar

Febe (in greco antico Φοίϐη) è una figura della mitologia greca.

Era una titanide, figlia di Urano (il cielo) e di Gea (la terra).

Nella Teogonia, Esiodo parla di "Febe dalla corona d'oro" o "Brillante". È sorella di Teti, Rea, Temi, Mnemosine, Dione e Teia, e dei Titani, suoi fratelli: Oceano, Iperione, Ceo, Crio, Giapeto e Crono.

Sposata al fratello Ceo, da lui ebbe Leto (o Latona), madre di Apollo e Artemide, e Asteria (che non viene però citata da Diodoro). È tradizionalmente associata alla luna e ad Artemide, con cui è talvolta confusa.

Le si attribuiva la fondazione dell'oracolo di Delfi, in quanto accompagnatrice di Temi. Per il suo genetliaco ne aveva fatto regalo ad Apollo, il quale, attraverso Latona, era nipote di Febe.

mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca