Febbre bottonosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Febbre bottonosa
Rickettsia conorii in Vero.gif
Rickettsia conorii
Specialitàinfettivologia
Classificazione e risorse esterne (EN)
MeSHD001907 e D001907
Sinonimi
Febbre bottonosa del mediterraneo
Febbre eruttiva mediterranea
Febbre di Marsiglia
Tifo da zecca africana
Febbre eruttiva del Carducci

La febbre bottonosa, anche conosciuta come febbre bottonosa del mediterraneo, febbre eruttiva mediterranea, febbre eruttiva del Carducci, febbre di Marsiglia o tifo da zecca africana, è una malattia infettiva causata sempre dal morso di una zecca[1].

Epidemiologia[modifica | modifica wikitesto]

Questa malattia è presente soprattutto lungo le coste del Mar mediterraneo

Eziologia[modifica | modifica wikitesto]

L'agente patogeno della malattia è una rickettsia, in particolare la Rickettsia conorii. Il contagio fra animali ed esseri umani avviene attraverso il morso di acari della specie Rhipicephalus sanguineus, zecca parassita abituale del cane e di altri animali domestici.

Clinica[modifica | modifica wikitesto]

I primi sintomi compaiono dopo un periodo di incubazione, dopo la puntura infettante, di circa 5/7 giorni. Successivamente si ha un esordio con bruschi episodi di febbre elevata fin dall'inizio associata alla comparsa di un esantema eritemato-maculoso diffuso e che coinvolge anche le aree palmo-plantari.

Eruzione maculo-papulosa su paziente affetto da Febbre bottonosa.

Diagnosi[modifica | modifica wikitesto]

La diagnosi è clinica, facilitata da un eventuale rilievo epidemiologico in aree endemiche. La diagnosi è resa inoltre molto agevole dall'anamnesi positiva per una recente puntura di zecca, soprattutto se si manifesta la tipica lesione del tache noire. La conferma diagnostica è ottenuta mediante saggi sierologici.

Trattamento[modifica | modifica wikitesto]

La terapia antibiotica è quella utilizzata per la maggior parte delle infezioni da Rickettsie. Le tetracicline sono i farmaci di prima scelta nel trattamento della febbre bottonosa, in particolare la doxaciclina, anche nel paziente pediatrico. Nella donna in gravidanza l'infezione è trattata con cloramfenicolo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina