Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Fazioni della Cosmic Era

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questo articolo parla delle nazioni e fazioni della Cosmic Era, una delle linee temporali della metaserie anime di Gundam. Nell'Era Cosmica, le nazioni e gli Stati della Terra di oggi si sono evoluti in una serie di superpotenze, con svariate fazioni politiche.

Alleanza Terrestre[modifica | modifica wikitesto]

L'Alleanza Terrestre è un gruppo di superpotenze terrestri anti-ZAFT, composta da quattro entità politiche: la Federazione Atlantica, la Federazione Eurasiatica, la Repubblica Est Asia e l'Unione Sudafricana. L'Alleanza ha anche conquistato gli Stati Uniti del Sudamerica, politicamente vicina a PLANT, che è tuttora scenario di una rivoluzione per l'indipendenza.

L'Alleanza Terrestre venne fondata ufficialmente a seguito della Dichiarazione di Alaska del 7 febbraio CE 70. Le forze militari combinate dell'Alleanza sono chiamate OMNI Enforcer, ma sono spesso chiamate semplicemente come Esercito Terrestre (Chikyuu Gun). A capo dell'Alleanza siede un moderato Segretario Generale, ma in realtà il vero potere è nelle mani di Blue Cosmos con i suoi finanziatori, la LOGOS.

La guerra tra ZAFT e l'Alleanza Terrestre inizia il 11 febbraio CE 70, dopo che il predecessore dell'Allanza, le Nazioni Unite, vengono decapitate da un attacco terrorista nella Tragedia di Copernicus, il 5 febbraio. Il 14 febbraio seguente, l'Alleanza attacca e distrugge la colonia PLANT di Junius Seven, in quello che sarebbe poi passato alla storia come il Incidente di Bloody Valentine.

Diversamente dalla Federazione Terrestre dell'Universal Century che è una entità relativamente unita, l'Alleanza Terrestre dell'Era Cosmica è più una confederazione militare di forze che spesso agiscono nel proprio interesse, a volte contro altri membri. È prassi comune non condividere con gli alleati le tecnologie militari. Quando la corazzata Archangel raggiunge la base militare Eurasiatica Artemis, il comandante della base tenta di appropriarsene per ottenere le tecnologie militari della nave e dei mobile suit in essa contenuti. Mesi dopo, quando l'Alleanza decide di sacrificare la base JOSH-A in Alaska, usandola come esca per annientare le forze di invasione di ZAFT, il personale sacrificato era completamente composto da truppe Eurasiatiche, senza che loro sapessero niente del piano.

Durante la guerra l'Alleanza sviluppa diverse importanti tecnologie militari: il Mobile Operating System di seconda generazione, i sistemi difensivi Phase Shift e Lightwave Barrier, le armi a raggi e il sistema di occultamento Mirage Colloid.

A seguito del disastro dovuto alla caduta di Junius Seven nel CE 73, l'Alleanza dichiara guerra a ZAFT, giustificando la dichiarazione con la presunta ostilità dei Coordinatori verso i Naturali. Immediatamente l'Alleanza attacca con missili nucleari le colonie di PLANT, ma l'attacco viene completamente neutralizzato da un singolo colpo del Neutron Stampeder, costringendo l'esercito terrestre alla ritirata.

Qualche mese dopo, il presidente di PLANT, Gilbert Dullindal, pubblicamente denuncia Logos e Blue Cosmos come l'organizzazione che tiene le fila dell'Alleanza e che manovra gli eventi politici nell'ottica di sterminare i Coordinatori. Dopo che il suo discorso è stato trasmesso a tutti, una parte consistente dell'opinione pubblica si rivolge contro l'Alleanza.

Federazione Atlantica[modifica | modifica wikitesto]

La Federazione Atlantica è la fazione più ampia e più potente dell'Alleanza Terrestre. Anche se alleate contro ZAFT, le federazioni Atlantica ed Eurasiatica sono state storicamente rivali, e persistono massicci sentimenti di sfiducia reciproci. La Federazione Atlantica rappresenta i futuri Stati Uniti d'America, con la capitale a Washington e il suo Presidente degli Stati Uniti che vive e lavora nella Casa Bianca.

La Federazione Atlantica contribuisce alla larga parte delle forze militari dell'Alleanza, ed è pioniere nella ricerca tecnologica nel campo dei mobile suit. La Federazione Atlantica ha anche un più profondo e diffuso sentimento razziale anti-Coordinatori del resto dell'Alleanza, ed è come conseguenza maggiormente infiltrata da Blue Cosmos.

Con la scusa di combattere contro ZAFT, nel CE 70 la Federazione Atlantica attacca e annette gli Stati Uniti del Sudamerica. Dopo il cessate il fuoco a Jachin Due, però, gli Stati Uniti del Sudamerica si ribellano ed è tuttora in corso una guerra civile di liberazione. La figura più prominente della ribellione è l'ex-asso federale Edward Harrelson, noto come Ed the Ripper.

Federazione Eurasiatica[modifica | modifica wikitesto]

La Federazione Eurasiatica è un membro dell'Alleanza Terrestre, seconda solo alla Federazione Atlantica come potenza e influenza, ed è il risultato della fusione tra l'Unione europea e la Federazione Russa. Anche se alleate contro ZAFT, le federazioni Atlantica ed Eurasiatica sono state storicamente rivali, e persistono massicci sentimenti di sfiducia reciproci.

La Federazione Eurasiatica soffre della posizione subordinata alla Federazione Atlantica, accentuata anche dal vantaggio tecnologico della Federazione Atlantica, che ha sviluppato unità di mobile suit avanzati in grado di competere con le unita di ZAFT. Questo ha obbligato la Federazione Eurasiatica a forzare la ricerca tecnologica, e a sviluppare unità avanzate autonomamente.

Con la sconfitta delle forze Atlantiche negli ultimi mesi della prima guerra, l'influenza politica della Federazione Eurasiatica è destinata ad aumentare. Per contro, vasti suoi territori sono passati all'Unione Equatoriale e alla Comunità Africana, affiliate con ZAFT.

Durante la caduta di Junius Seven, la Federazione Eurasiatica ha subito pesanti danni, con la devastazione di molte città storiche come Roma, Londra e Atene. Roma e Atene sono state particolarmente danneggiate, con la Basilica di San Pietro e l'Acropoli completamente distrutte dai frammenti della colonia.

All'inizio della Seconda guerra di Bloody Valentine, molte fazioni interne alla Federazione Eurasiatica sono uscite dalla federazione. Questo ha portato allo scontro armato tra le forze della Federazione Atlantica e le forze ribelli, drasticamente minori in numero anche se tecnologicamente più avanzate. Più tardi, la Federazione Atlantica ha usato il GFAS-X1 Destroy per mantenere il controllo sul territorio, portando morte e distruzione e devastando Berlino e altre città minori. Questo ha ovviamente fomentato i sentimenti anti-federali della popolazione europea, e ha portato alla diserzione di varie flotte dall'Alleanza Terrestre, a fianco con ZAFT, contro Logos e Blue Cosmos. All'arrivo della nave Minerva nella base ZAFT di Gibraltar, si vede chiaramente una flotta eurasiatica stazionata nella base.

Repubblica dell'Asia Orientale[modifica | modifica wikitesto]

Una Federazione costituita dalle odierne Cina, Giappone e Corea (Nord e Sud), rappresenta la terza potenza dell'Alleanza Terrestre. Possiede uno spazioporto a Kaoshiung (Taiwan), conquistato dalle forze di ZAFT durante la prima Guerra di Bloody Valentine. Lo spazioporto è ritornato sotto il controllo delle forze della Repubblica al termine del conflitto.

Unione Sudafricana[modifica | modifica wikitesto]

Anche se membro dell'Alleanza Terrestre, l'Unione è praticamente ininfluente se non per lo spazioporto di Victoria. Al termine della prima guerra l'Unione comprende la maggior parte del territorio del continente africano, e politicamente è un fantoccio della Federazione Atlantica.

OMNI Enforcer[modifica | modifica wikitesto]

OMNI Enforcer (Oppose Militancy and Neutralize Invasion) è la forza militare dell'Alleanza Terrestre. Molti membri di OMNI, specialmente quelli originari della Federazione Atlantica, sono anche membri del gruppo anti-Coordinators Blue Cosmos.

OMNI Enforcer possiede una flotta spaziale vasta e ben equipaggiata, anche se le navi da battaglia sono tecnologicamente inferiori alle controparti di ZAFT. Prima della Battaglia di Porta Panama, le forze mobili consistevano praticamente di sole unità mobile-armor Moebius, decisamente inferiori ai mobile suit di ZAFT. Almeno cinque unità Moebius erano necessarie per tener testa ad un singolo ZGMF-1017 GINN. Subito dopo la Battaglia di Porta Panama, l'Alleanza ha iniziato a soppiantare le unità Moebius con i primi modelli di mobile suit, il GAT-01 Strike Dagger e i modelli successivi, riequilibrando le forze in campo.

Alcune tra le flotte spaziali di OMNI Enforcer sono l'ottava flotta, decimata nella Battaglia di Orbit, e la settima flotta, decimata durante la Seconda battaglia di Jachin Due.

Blue Cosmos/LOGOS[modifica | modifica wikitesto]

"青き清浄なる世界のために(Aoki seijou naru sekai no tame ni!) (Per un mondo azzurro e pulito!)" - Motto di Blue Cosmos

"Anche in questo istante, senza dubbio, LOGOS è li, nascosto nelle ombre di questo conflitto." – Presidente di PLANT, Gilbert Dullindal

Blue Cosmos era originariamente un gruppo di ecoterroristi. Quando nel CE 15, Giorge Glenn rivela al mondo che grazie alla manopolazione genetica lui è il primo Coordinator, Blue Cosmos aggiusta la mira e si posiziona decisamente contro la manipolazione genetica.

Nel CE 70 Blue cosmos è il gruppo attivista anti-Coordinators più radicale, ed è la vera forza politica dietro all'Alleanza Terrestre. Secondo l'ideologia di Blue Cosmos, le modificazioni genetiche sono una violazione delle leggi della natura, e tutti i Coordinators devono essere sterminati per preservare il nostro mondo azzurro e puro.

Anche se gli ideali politici delle poltrone più alte dell'Alleanza Terrestre erano generalmente di vario genere, la Federazione Atlantica è da sempre stata dominata da membri di Blue Cosmos. Dopo la caduta di JOSH-A, manovrata da Blue Cosmos, e la conseguente perdita di gran parte delle forze della Federazione Eurasiatica, Blue Cosmos ha effettivamente ottenuto il controllo dell'intera Alleanza Terrestre. Da questo punto in poi l'impegno militare dell'Alleanza assume un decisivo aspetto di genocidio, prontamente emulato dalla controparte in ZAFT, la fazione estremista di Patrick Zala.

Molti leader di Blue Cosmos, compreso Murata Azrael, perdono la vita nelle ultime giornate della Seconda Battaglia di Jachin Due. Questo però non impedisce a Blue Cosmos di mantenere, seppur dietro le quinte, uno stretto controllo politico dell'Alleanza Terrestre.

Dopo l'Incidente all'Armeria Uno, e specialmente dopo la caduta della colonia di Junius Seven, Blue Cosmos, ora guidato da Lord Jibril, nuovamente manovra per portare le fazioni ad un aperto conflitto, e prontamente l'Alleanza Terrestre dichiara guerra a ZAFT.

Durante la Seconda guerra di Bloody Valentine, il presidente di PLANT, Gilbert Dullindal, pubblicamente espone al mondo le intenzioni di Blue Cosmos, e i suoi legami finanziari con LOGOS, una superpotenza economica nonché industria di armamenti. Contestualmente dichiara le sue intenzioni di porre fine sia a Blue Cosmos che a LOGOS una volta per tutte.

Il quartier generale di LOGOS, in Islanda, viene attaccato e distrutto durante l'Attacco a Heaven's Base, ma Lord Jibril scappa a Orb.

PLANT[modifica | modifica wikitesto]

Le prime colonie spaziali vengono costruite come centri di produzione e di ricerca, sotto l'egida e con i finanziamenti delle Nazioni Unite, e vengono comunemente chiamate PLANT (Productive Location Allied Nexus of Technology), anche se ciascuna ha ovviamente il proprio nome. Queste colonie a forma di clessidra vengono ben presto colonizzate in massa da Coordinators, man mano che il risentimento contro di loro si accumula. Col tempo PLANT diventa un porto sicuro e poi una casa per tutti i Coordinators.

Quando PLANT diventa autonomo dalla Terra, viene governato dal Consiglio Supremo di PLANT, originariamente l'organo di collegamento con le Nazioni Unite. L'esercito di PLANT prende il nome di ZAFT (Zodiac Alliance of Freedom Treaty).

Anche se PLANT viene spesso visto come un'unica nazione, in realtà è composto da 12 gruppi di colonie, noti come città, ciascuna nominata secondo un mese del Calendario romano (Aprilius, Junius…).

Dopo la Guerra di Bloody Valentine vi sono 118 PLANT (colonie), posizionate nel punto di Lagrange L5. Altre due, Junius Seven e Heliopolis, vengono distrutte all'inizio del conflitto.

Nel CE 73 c'e almeno una colonia PLANT localizzata nel punto di Lagrange L4, e cioè Armory One, una base militare di ZAFT.

ZAFT[modifica | modifica wikitesto]

ZAFT (Zodiac Alliance of Freedom Treaty) è una alleanza politica, economica e militare delle varie città sulle colonie PLANT, ma solitamente si fa riferimento a ZAFT per il suo aspetto militare. ZAFT nasce dalla ‘'Zodiac Alliance'’, una organizzazione non militare per i diritti dei Coordinators.

L'esercito di ZAFT è ben equipaggiato, e comprende incrociatori di classe Nazca e Laurasia. Sulla Terra vengono impiegate navi appoggio di classe Lesseps e Petrie, e sommergibili di classe Vosgulov.

Durante la Guerra di Bloody Valentine ZAFT riesce a sostenere gli attacchi dell'Alleanza Terrestre, finché verso la fine del conflitto, la fazione moderata di ZAFT viene soppressa dalla fazione estremista radicale guidata da Patrick Zala, che intende sterminare tutti i Naturals e introdurre i Coordinators come una nuova razza, superiore e migliore. Durante la Seconda battaglia di Jachin Due, grazie all'intervento della Alleanza delle tre navi e della Fazione Clyne, Zala viene ucciso e la sua fazione sconfitta.

Dopo l'incidente di Junius Seven, l'Alleanza Terrestre impone a ZAFT di demilitarizzarsi e di smantellare il governo. L'ovvio rifiuto porta nuovamente all'aperto conflitto tra le due superpotenze.

ZAFT ha continuamente dato prova di essere all'avanguardia con le tecnologie nucleari, sia difensive che offensive, sviluppando sia Neutron Jammer che il Neutron Jammer Canceller, e poi il Neutron Stampeder. Inoltre ha sviluppato anche il Deuterion Beam Energy Transfer System, che consente di ricaricare i mobile suit di energia senza farli rientrare sulla nave.

Nazioni terrestri alleate con ZAFT[modifica | modifica wikitesto]

Unione Oceanica[modifica | modifica wikitesto]

Una nazione composta principalmente dall'Australia e Nuova Zelanda. L'Unione Oceanica è alleata con ZAFT, e una delle maggiori basi terrestri di ZAFT, Carpentaria, è situata in Australia. La Nuova Zelanda è uscita dall'Unione ed entrata nell'Alleanza Terrestre alla fine della prima guerra.

Comunità Africana[modifica | modifica wikitesto]

La Comunità Africana e una delle due nazioni terrestri apertamente alleate con ZAFT, e la base militare di ZAFT, Gibraltar, fa parte del suo territorio. Alla fine della prima guerra, la Comunità Africana conquista dalla Federazione Eurasiatica il controllo sulla penisola iberica, ma perde gran parte del proprio territorio all'Unione Sudafricana. Il movimento di resistenza contro ZAFT, chiamato Desert Dawn (alba del deserto), opera principalmente nella regione del deserto sahariano.

Entità neutrali[modifica | modifica wikitesto]

Unione di Orb[modifica | modifica wikitesto]

L'Unione di Orb (nota anche come Emirati Uniti di Orb) è una piccola isola nel Oceano Pacifico, a est della Nuova Guinea, che è neutrale nella guerra tra ZAFT e l'Alleanza Terrestre. Il governo di Orb consiste di un parlamento eletto, e da una aristocrazia di cinque famiglie nobili (tra le quali Attha e Sahaku). La popolazione è mista, tra Natural e Coordinator.

Anche se piccola di superficie, Orb è potente sia commercialmente che militarmente. Uno dei maggiori produttori di mobile suit e di armamenti in generale, Morgenroete, Inc., si trova su Orb. Orb mantiene anche una cospicua presenza nello spazio, compresa la colonia Heliopolis, la fortezza spaziale Ame-no-Mihashira (pilastro del cielo) e almeno due massicce portaerei di classe Izumo.

Allo scoppio della prima Guerra di Bloody Valentine, l'attuale rappresentante di Orb Uzumi Nara Athha dichiara la neutralità di Orb nel conflitto. Ansiosa di mettere le mani sulla tecnologia di Morgenroete e sullo spazioporto, l'Alleanza Atlantica attacca e invade Orb nel CE 71. Lo spazioporto viene autodistrutto da Uzumi Athha (che vi perdette la vita), ma gran parte delle forze militari, compresa la nave Kusanagi, fuggono nello spazio, costituendo l'Alleanza delle tre navi con l'Archangel e la Eternal.

Durante la Seconda guerra di Bloody Valentine, la famiglia di nobili Saran riesce a usurpare il Parlamento, viola la neutralità di Orb e si allea con l'Alleanza Terrestre, anche se alcune forze militari restano fedeli alla famiglia Athha, compreso il capitano Todaka e la Seconda Flotta di difesa. Proprio la Seconda Flotta viene inviata a fronteggiare la Minerva di ZAFT. La Battaglia di Dardanelle e la Battaglia di Creta vede fronteggiarsi le due forze, con massicce perdite da parte di Orb. L'ammiraglia Takemikazuchi viene infine affondata e l'ora ammiraglio Todaka vi perde la vita. Il resto dell'equipaggio si unisce all'Archangel.

Regno di Scandinavia[modifica | modifica wikitesto]

La maggiore tra le nazioni indipendenti e neutrali è il Regno di Scandinavia, costituito dalla Svezia, Norvegia e Finlandia (ma non la Danimarca).

Il Regno di Scandinavia dà i natali a Siegel Clyne, presidente di PLANT prima del colpo di Stato di Patrick Zala.

All'inizio della Seconda guerra di Bloody Valentine la Archangel si nasconde sott'acqua all largo delle coste scandinave.

Unione Equatoriale[modifica | modifica wikitesto]

L'Unione Equatoriale e composta da nazioni dell'Asia meridionale ed è guidata dall'India e dal Vietnam. L'Unione è neutrale anche perché non ha forze militari spaziali e non interessa all'Alleanza Terrestre.

Alleanza delle tre navi[modifica | modifica wikitesto]

Fazione Clyne[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il colpo di Stato di Patrick Zala e il massacro che ne consegue, le forze moderate rimanenti si riuniscono nel movimento sotterraneo (e illegale) chiamato Fazione Clyne. A capo della Fazione si ritrova Lacus Clyne, figlia di Siegel Clyne, ucciso da Patrick Zala in quanto leader dei moderati. Un'altra figura di rilievo è Andrew Waltfield, un comandante di ZAFT pluridecorato.

La Fazione Clyne ha dapprima come nemico la fazione estremista di Patrick Zala, ma con l'inasprirsi del conflitto si unisce con la nave Archangel che diserta dall'esercito Terrestre e con la Kusanagi scappata da Orb, formando l'Alleanza delle tre navi.

La prima azione significativa della Fazione Clyne consiste nel furto dell'unità prototipo ZGMF-X10A Freedom, data a Kira Yamato, e subito dopo della nave supporto Eternal (poi sotto il comando di Andrew Waltfield), con la quale tutta la Fazione Clyne scappa da PLANT.

Formazione dell'Alleanza delle tre navi[modifica | modifica wikitesto]

L'Alleanza delle tre navi divenne tale quando la Eternal si riunisce con la Archangel e con la Kusanagi. Grazie all'apporto sia dell'unità Freedom che dell'unità Justice (trafugata da ZAFT da Athrun Zala), la potenza militare dell'alleanza è vastamente superiore alle altre forze in campo. La nave Eternal era stata progettata come supporto tattico proprio alle due unità Justice e Freedom, e comprende due unità METEOR, specificatamente concepite per questo.

L'Alleanza delle tre navi si stabilisce segretamente nella colonia abbandonata Mendel. Obiettivo dell'Alleanza è di evitare il genocidio di entrambe le popolazioni civili: la popolazione terrestre è nel mirino di GENESIS, la nuova superarma di ZAFT, mentre la popolazione di PLANT è nel mirino dell'attacco nucleare da parte di Blue Cosmos/Alleanza Terrestre.

Dapprima viene sventato l'attacco nucleare su PLANT da Freedom, poi la superarma GENESIS venne distrutta da Athrun, detonando la sua unità Justice (equipaggiata da un motore nucleare) al suo interno. La fazione di Patrick Zala viene sconfitta e deposta. Nel novembre dell'anno CE 71, l'Alleanza delle tre navi pone fine alla Guerra di Bloody Valentine.

Dopo la fine della guerra, l'alleanza si disperde, e nasconde le proprie navi. La Eternal viene mimetizzata nello spazio vicino alla colonia Mendel, e utilizzata come centro di ricerca. La Archangel viene nascosta su Orb e la maggior parte dell'equipaggio si mimetizza su Orb sotto mentite spoglie.

Allo scoppio della Seconda guerra di Bloody Valentine, sia l'Archangel che la Eternal si trovano nuovamente a dover intervenire per impedire massacri sulla popolazione civile. Allo inasprirsi delle ostilità, l'Alleanza si vede costretta a mettere sul campo le sue nuove unità ZGMF-X20A Strike Freedom, ZGMF-X19A Infinite Justice e ZGMF-XX09T DOM Trooper, sviluppate segretamente in una fabbrica mimetizzata.

Organizzazione non governative[modifica | modifica wikitesto]

Junk Guild[modifica | modifica wikitesto]

La Junk Guild è una organizzazione che ha scopo di recuperare materiale e tecnologie abbandonate sui campi di battaglia. Grazie al lavoro del Reverendo Malchio, la Gilda ha trattati di non-aggressione con le tre maggiori fazioni (Alleanza Terrestre, ZAFT e Orb).

Le attività dei membri della Gilda si limitano al recupero di equipaggiamento utilizzabile rimasto sui campi di battaglia, sia sulla Terra che nello spazio, ed ha contratti di recupero di materiale specifico. L'atteggiamento della Gilda è assolutamente non violento, e si limita all'autodifesa.

A differenza delle principali fazioni, la Gilda non ha materiale standard, ma al contrario utilizza tutto quello che riesce a recuperare sul campo, spesso combinando tra di loro tecnologie o parti di provenienza disparata.

Il personale della Gilda è misto, tra Naturali e Coordinatori.

Morgenroete[modifica | modifica wikitesto]

Morgenroete, Incorporated (alba, in tedesco) è un'industria paramilitare basata su Orb, con strutture sulla colonia Heliopolis. Anche se parte di Orb, Morgenreote ha segretamente collaborato con la Federazione Atlantica nello sviluppo delle unità Gundam.

Le tecnologie sviluppate dalla Morgenreote includono il Mobile Operating System di seconda generazione, il cannone a raggi Lohengrin, la tecnologia protettiva Phase Shift Armor, la tecnologia di occultamento Mirage Colloid.

A capo della Morgenroete siede Erica Simmons.

NOTA: La Morgenroete è la controparte nell'Era Cosmica della Anaheim Electronics nell'Universal Century. Come nell'Universal Century (specie nella serie Zeta Gundam), così anche nella Era Cosmica le vere potenze che manipolano i conflitti ideologici sono puramente economiche, in particolare industrie di armamenti che non possono permettersi periodi prolungati con assenza di conflitti armati. Come con le serie ambientate nell'Universal Century, è soltanto con la seconda serie (Gundam SEED Destiny) che si iniziano a intravedere i vari equilibri economici che stanno dietro alle guerre ideologiche.