Favicon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La favicon di Wikipedia

Favicon (in inglese: ['fæv.ɪˌkɒn], in italiano: ['faviˌcon]) è un termine inglese, contrazione di favorite icon. In informatica indica un'icona associata a una particolare pagina web. Solitamente la favicon è una piccola immagine, spesso un logo, pertinente ai contenuti del sito web correlato. La favicon viene visualizzata alla sinistra dell'URL nella barra degli indirizzi di un browser, nel momento in cui si naviga su un sito che ne è provvisto. L'icona è inoltre visualizzata nel menu dei preferiti di un browser. Nata come funzionalità di Microsoft Internet Explorer versione 5, in seguito è stata integrata su molti altri browser, tra cui Firefox, Opera, Safari, Chrome e Konqueror.

In origine la favicon era semplicemente posta nella directory radice del webserver con il nome favicon.ico e usata direttamente da Internet Explorer. Anche se questo metodo rimane funzionante, è stato introdotto un apposito tag HTML per specificare la posizione del file. Il tag viene posto nella sezione head di un file HTML con sintassi:

 <link rel="icon" href="http://[percorso]/favicon.ico" />

In questo modo ogni immagine delle giuste dimensioni (16×16 o 32×32 ma anche 48×48 pixel, se .ico) può essere usata come favicon. Alternativamente al formato .ico, possono essere usati anche i formati .gif e .png di qualsiasi dimensione.

Sfruttando le potenzialità del formato .gif è possibile creare delle favicon animate, anche se sono supportate solo da alcuni browser. Per usare i formati GIF o PNG i tag rispettivamente necessari sono:

 <link rel="icon" href="http://[percorso]/favicon.gif" type="image/gif" />

oppure

 <link rel="icon" href="http://[percorso]/favicon.png" type="image/png" />

Se si carica una favicon per la prima volta, oppure si sostituisce una precedente, per visualizzarla nel browser può essere necessario cancellare la cache, non essendo a volte sufficiente ricaricare la pagina.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

A marzo del 1999, la Microsoft rilasciò Internet Explorer 5, che introdusse le favicon per la prima volta.[1] Inizialmente le favicon erano file di computer chiamati favicon.ico messe all'interno della cartella radice di un sito web. Era usato nella sezione link "Preferiti" di Internet Explorer e compariva vicino all'indirizzo URL della barra degli indirizzi se la pagina era salvata in "Preferiti".[2][3][4][1] Un inconveniente per la privacy era che il numero di visitatori che avevano aggiunto l'indirizzo a "Preferiti" poteva essere stimato dalle richieste di scaricamento del file favicon dal server. Questo inconveniente non è più presente, dal momento che tutti i browser odierni caricano il file favicon per mostrarlo nella barra degli indirizzi indipendentemente dal fatto che il sito sia stato aggiunto ai "Preferiti".[3]

Standardizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Il formato favicon è stato standardizzato dal World Wide Web Consortium (W3C) nelle specifiche HTML 4.01, rilasciate a dicembre del 1999, e successivamente nelle specifiche XHTML 1.0 rilasciate a gennaio del 2000.[5][6] Lo standard prevede un "elemento di tipo link" con un "attributo Rel" nel tag HEAD del documento per la definizione del formato, del nome e del percorso del favicon. Diversamente dallo schema precedente, il file può essere in una cartella di un sito web esterno e avere un formato file immagine.[7][8]

Nel 2003 il formato .ico è stato registrato con la Internet Assigned Numbers Authority (IANA) sotto il tipo MIME.[9][10] Ciononostante, quando si usa il formato .ico per mostrare immagini, Internet Explorer non può mostrare file forniti con quel tipo MIME standard.[10] Una soluzione for Internet Explorer potrebbe essere quella di associare l'estensione .ico al tipo MIME non standard image/x-icon nella configurazione dei server web.[11]

Supporto dei tipi di favicon[modifica | modifica wikitesto]

Browser Supporto nativo
ICO PNG GIF GIF animato JPEG APNG SVG
Google Chrome Da 4.0 Da 4.0 Da 4.0 No No
Internet Explorer Da 5.0 Da 11.0 Da 11.0 No No No No
Mozilla Firefox Da 1.0 Da 1.0 Da 1.0 Da 3.0 Almeno da 30.0[12]
Opera Da 7.0 Da 7.0 Da 7.0 Da 7.0 Da 7.0 Da 9.5 No
Safari Da 4.0 Da 4.0 No Da 4.0 No No

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b How to Add a Shortcut Icon to a Web Page, in Microsoft Developer Network, Microsoft. URL consultato il 15 marzo 2010.
  2. ^ Darin McGrew, Web Authoring FAQ – 8.11. How can I have a custom icon when people bookmark my site?, htmlhelp.com, 26 aprile 2007. URL consultato il 23 febbraio 2011.
  3. ^ a b Christopher, What is Favicon.ico? Personalise Your Site's Bookmarks, thesitewizard.com, 7 settembre 2008. URL consultato il 23 febbraio 2011.
  4. ^ Creating favicons with Adobe Photoshop and GoLive, Adobe GoLive. URL consultato il 25 febbraio 2011 (archiviato dall'url originale il 7 dicembre 2003).
  5. ^ HTML 4.01 Specification, World Wide Web Consortium, 24 dicembre 1999. URL consultato il 14 marzo 2011.
  6. ^ XHTML™ 1.0: The Extensible HyperText Markup Language, World Wide Web Consortium, 26 gennaio 2000. URL consultato il 14 marzo 2011.
  7. ^ Karl Dubost, Web site meta data profile: favicon, ..., World Wide Web Consortium, ottobre 2005. URL consultato il 23 febbraio 2011.
  8. ^ Karl Dubost, How to Add a Favicon to your Site, World Wide Web Consortium, 24 ottobre 2005. URL consultato il 25 febbraio 2011.
  9. ^ Simon Butcher, Published specification, Internet Assigned Numbers Authority, 3 settembre 2003. URL consultato il 25 febbraio 2011.
  10. ^ a b IE9 RC Minor Changes List, su IEInternals. URL consultato il 7 aprile 2016.
  11. ^ Paul Irish, commit 37b5fec090d00f38de64 to paulirish's html5-boilerplate, GitHub, 15 dicembre 2010. URL consultato il 25 febbraio 2011.
  12. ^ Verificato con Firefox 30.0 su Ubuntu 14.04.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Internet Portale Internet: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di internet