Fausto Gabriel Trávez Trávez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fausto Gabriel Trávez Trávez, O.F.M.
arcivescovo della Chiesa cattolica
Fausto Gabriel Trávez Trávez (2015).jpg
Mons. Trávez Trávez nel 2015
Coat of arms of Fausto Gabriel Travez Travez.svg
Deus meus et omnia
Titolo Quito
Incarichi attuali Arcivescovo metropolita di Quito
Primate dell'Ecuador
Presidente della Conferenza Episcopale dell'Ecuador
Incarichi ricoperti Vicario apostolico di Zamora
Vescovo di Babahoyo
Nato 8 marzo 1941 (77 anni) a Toacazo
Ordinato presbitero 12 dicembre 1970
Nominato vescovo 1º febbraio 2003 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato vescovo 15 marzo 2003 dall'arcivescovo Alain Paul Charles Lebeaupin
Elevato arcivescovo 11 settembre 2010 da papa Benedetto XVI

Fausto Gabriel Trávez Trávez (Toacazo, 8 marzo 1941) è un arcivescovo cattolico ecuadoriano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Oltre che in patria, ha studiato anche nella vicina Colombia esattamente all'Università San Bonaventura di Bogotà. È qui che completa gli studi filosofici.

Il 12 dicembre 1970 è ordinato sacerdote.

Nel 1969 aveva fondato a Quito un centro giovanile francescano, ordine di cui lui stesso fa parte. Ne ha lasciato la direzione pur continuando a seguirne l'attività dopo la nomina, il 1º febbraio 2003, a vicario apostolico di Zamora e vescovo titolare di Sulletto.

Ha ricevuto la consacrazione episcopale il successivo 15 marzo.

Papa Benedetto XVI lo ha nominato vescovo di Babahoyo il 27 marzo 2008. A distanza di poco più di due anni lo ha promosso arcivescovo di Quito e quindi primate dell'Ecuador. È succeduto all'arcivescovo Raúl Eduardo Vela Chiriboga, creato cardinale nel concistoro del 20 novembre 2010.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]