Fattura (magia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La fattura è un rituale magico o occulto, in forma di incantesimo, finalizzato a sottrarre o accrescere l'energia vitale di un individuo.

Rituale[modifica | modifica wikitesto]

I metodi per "lanciare" una fattura sono molteplici: essa però deve essere sempre trasmessa attraverso un oggetto fisicamente presente (es: una bomboniera, una forchetta, un quadro, uno specchio

In dipendenza delle finalità, si distinguono diverse specie di fatture: da quelle sottrattive finalizzate ad ottenere la morte (definita fattura a morte) o la malattia (fattura di castigo o sofferenza) di un individuo, a quelle accrescitive finalizzate per esempio ad ottenere un legame d'amore, una vincita al gioco ecc.

Chi pratica questi rituali sostiene che, una volta lanciata, gli effetti si sentirebbero e si vedrebbero in quanto andrebbero ad influire con gli eventi della giornata.

Chi pratica questi rituali sostiene anche che la fattura non si può eliminare semplicemente distruggendo l'oggetto che la veicola, in quanto una volta liberatasi, essa non scompare, se non per mano di un sacerdote.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Brianti, Gennaro Fattura e magia. Napoli, Agea, 1988