Farrata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
FARRATA
Farrata.JPG
Origini
Luogo d'origine Italia Italia
Regione Puglia
Zona di produzione Manfredonia
Dettagli
Categoria piatto unico
Riconoscimento P.A.T.
Settore Paste fresche e prodotti di panetteria, pasticceria, biscotteria e confetteria
 

La farrata è una pietanza tradizionale della città di Manfredonia, cittadina del Gargano in provincia di Foggia. È così chiamata perché composta prevalentemente di grano o di farro. Altri ingredienti sono la ricotta di pecora, la maggiorana, sale, pepe e cannella. Tutto ciò costituisce il ripieno di questo rustico dalla forma tondeggiante. Presso la nobiltà romana, i riti matrimoniali venivano celebrati spezzando e offrendo agli sposi una focaccia di farro (grano). Questi, mangiandola consacravano la loro unione. Oggi viene consumato a Manfredonia soprattutto nel periodo di carnevale.

Ingredienti[modifica | modifica sorgente]

Dosi per 12 farrate: 1.5 kg di ricotta fresca di pecora

  • 1 barattolo di grano duro cotto (500gr)
  • 2 mazzetti di menta maggiorana
  • 1 kg di farina
  • 15 grammi di pepe
  • 2 cucchiai di sale
  • 2 bicchieri d'acqua
  • 2 tuorli d'uova
  • cannella qb
  • forma circolare (diametro 13 cm)

Preparazione[modifica | modifica sorgente]

Rimuovete i ramoscelli dalla menta maggiorana e lasciate solo le foglie. Mescolate in un recipiente abbastanza grande, la ricotta, il grano e la menta maggiorana appena pulita. Aggiungete tutto il pepe e la cannella e mescolate fino ad ottenere un amalgama uniforme degli ingredienti. Lasciate riposare per mezz'ora affinché la menta maggiorana possa aromatizzare la ricotta fresca. Nel frattempo, impastate la farina aggiungendo lentamente l'acqua e il sale. Amalgamate bene la farina fino ad ottenere un impasto non troppo morbido. Preparate delle sfoglie di pasta non più spesse di 2mm. Tagliate la sfoglia in maniera circolare usando un coltello o l'apposito rullo da taglio. Le forme ottenute saranno usate a coppie, una per il fondo e una per coprire il ripieno della farrata. Riempite ogni sfoglia con due cucchiai dell'impasto di ricotta ottenuto in precedenza, e copritela con un'altra sfoglia. Con indice e pollice unite le due sfoglie ripiegando la pasta verso l'interno della farrata, a mo' di calzone. Montare i due tuorli d'uova, e con un pennello piccolo (anticamente si usava un pennello nuovo da barba) cospargete la parte superiore della farrata, colorando di rosso. Infine, prima di infornare, bucate con una forchetta la parte superiore della farrata stessa, onde evitare bolle d'aria all'interno. Infornate per mezz'ora nel forno a 180°.

Tradizioni[modifica | modifica sorgente]

Nell'area sipontina la farrata è il tradizionale piatto rustico del Carnevale Dauno di Manfredonia.