Farooq Leghari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Farooq Leghari
Farooq Leghari (cropped).jpg

Presidente del Pakistan
Durata mandato 14 novembre 1993 –
2 dicembre 1997
Capo del governo Benazir Bhutto
Malik Meraj Khalid
Nawaz Sharif
Predecessore Wasim Sajjad
Successore Wasim Sajjad

Ministro degli affari esteri del Pakistan
Durata mandato 19 ottobre 1993 –
14 novembre 1993
Capo del governo Benazir Bhutto
Predecessore Abdul Sattar
(ad interim)
Successore Aseff Ahmdad Daula

Ministro dell'acqua e dell'energia del Pakistan
Durata mandato 28 dicembre 1988 –
6 agosto 1990
Capo del governo Benazir Bhutto
Predecessore Wazir Ahmad Jogezai
Successore Shahzada Muhammad Yousaf

Dati generali
Partito politico Partito Popolare Pakistano
(1988-1997)
Partito Millat
(1997-2002)
Lega Musulmana del Pakistan (Q)
(2002-2010)
Università Forman Christian College, Aitchison College e St Catherine's College

Farooq Ahmad Khan Leghari, in urdu سردار فاروق احمد خان لغاری‎ (Choti Zareen, 29 maggio 1940Rawalpindi, 20 ottobre 2010), è stato un politico pakistano.

È stato l'ottavo Presidente del Pakistan, in carica dal novembre 1993 al dicembre 1997.

Dall'ottobre al novembre 1993 aveva ricoperto il ruolo di Ministro degli esteri nel Governo guidato da Benazir Bhutto.

Onorificenze pakistane[modifica | modifica wikitesto]

Gran Maestro dell’Ordine del Pakistan (Pakistan) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell’Ordine del Pakistan (Pakistan)
Gran Maestro dell’Ordine di Nishan-e-Shujaat (Pakistan) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell’Ordine di Nishan-e-Shujaat (Pakistan)
Gran Maestro dell’Ordine di Nishan-e-Imtiaz (classe militare) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell’Ordine di Nishan-e-Imtiaz (classe militare)
Gran Maestro dell’Ordine di Nishan-e-Imtiaz classe civile (classe civile) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell’Ordine di Nishan-e-Imtiaz classe civile (classe civile)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN6102154923711663780000 · LCCN (ENn2019210053 · WorldCat Identities (ENlccn-n2019210053