Faro di Giannutri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Faro di Giannutri
Faro di Giannutri
StatoItalia Italia
LocalitàIsola di Giannutri
Coordinate42°14′21.96″N 11°06′28.64″E / 42.239432°N 11.107955°E42.239432; 11.107955Coordinate: 42°14′21.96″N 11°06′28.64″E / 42.239432°N 11.107955°E42.239432; 11.107955
Mappa di localizzazione: Italia
Faro di Giannutri
Costruzione1861
Elevazione61 m s.l.m.
Portata13 miglia nautiche
Tipo otticafissa
Elenco fari2184
Automatizzatosi
Segnale
un lampo bianco / 5 s

Il faro di Giannutri è un faro marittimo del mar Tirreno che si trova all'estremità meridionale dell'isola di Giannutri, presso Punta Rossa o punta di Capel Rosso, amministrativamente ubicato nel territorio comunale di Isola del Giglio. Ad alimentazione fotovoltaica e ad ottica fissa, la luce è prodotta da una lampada LABI da 100 W, con un lampo bianco ogni 5 secondi dalla portata di 13 miglia nautiche.

Il faro, la cui costruzione iniziò a partire dal 1861, venne attivato soltanto nel 1883; la sua realizzazione fu voluta dalla Marina Militare, all'epoca denominata Regia Marina, per l'illuminazione dell'isola. L'infrastruttura è costituita da una torre a sezione ottagonale in muratura bianca e rossa, che si eleva al di sopra di un basamento a sezione quadrangolare che affianca un fabbricato principale a pianta rettangolare, anch'esso in muratura bianca e rossa, che in passato ospitava le abitazioni dei guardiani prima della sua definitiva automatizzazione.

La struttura turriforme, con galleria interna, culmina con una terrazza sommitale che costituisce la base del tiburio della lanterna metallica grigia, affiancata dai pannelli fotovoltaici per l'alimentazione del faro.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]