Fare la scarpetta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Piatto di shakshuka con pane da usare per "fare la scarpetta"

Fare la scarpetta è un modo di dire in lingua italiana che indica l'atto di pulire un piatto con un pezzo di pane tenuto fra le dita o infilzato in una forchetta.[1]

Etimologia e storia[modifica | modifica wikitesto]

Secondo alcuni, la parola "scarpetta" fa riferimento a un tipo di pasta la cui forma concava favoriva la raccolta di sugo rimasto nel piatto.[1] Tuttavia, altri pensano che il termine, quando viene usato nel modo di dire "fare la scarpetta", sia un riferimento a una scarpa leggera e flessibile, alludente a sua volta a un'azione familiare ma poco elegante.[1] Stando al Grande dizionario della lingua italiana, il termine "fare la scarpetta" sarebbe apparso per la prima volta nel 1987 nell'italiano scritto.[1] In Italia, il gesto della scarpetta viene considerato da alcuni un gesto di maleducazione.[2][3][4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Perché si dice “fare la scarpetta” intendendo pulire con un pezzo di pane quel che resta nel piatto?, su treccani.it. URL consultato il 23 agosto 2021.
  2. ^ Miss Caterina, Keep calm e smetti di fare il cafone, Newton Compton, 2015, Paese che vai, galateo (estero) che trovi.
  3. ^ Florent Quellier, Gola. Storia di un peccato capitale, Dedalo, 2012, p. 180.
  4. ^ GALATEO REGOLE A TAVOLA, TUTTO IL BON TON DA NON DIMENTICARE, su ansa.it. URL consultato il 23 agosto 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]