Faqir Muhammad Khan Goya

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Faqir Muhammad Khan Goya, pseudonimo di Muhammad Khan (Khyber Pass, c. 1805 – Malihabad, 1850), è stato un poeta e generale indiano suddito del regno di Awadh, odierna India.

Suo padre, Muḥammad Khan, emigrò, con i suoi due figli, a Lucknow dal Khyber Pass, come soldato di Ghāzī l-Dīn Ḥaydar (morto nel 1827), l'ultimo nawāb wazīr of Awadh e primo re di Awadh. Anche Faqīr Muḥammad Khān si unì all'esercito di Ghāzī l-Dīn Ḥaydar fino a salire al rango di comandante supremo delle forze reali. Ritiratosi a vita privata divento feudatario di Malihabad e delle cittadine limitrofe. Inizio la coltivazione estensiva del mango che ancora oggi viene esportato in tutta l'India e si dedicò alla poesia. Di madrelingua Pashto, scrisse in Urdu e Persiano e aderendo alla scuola poetica Urdu di Nāsikh (morto nel 1838). Faqīr Muḥammad Khān divenne uno dei più importanti autori della letteratura Urdu degli esordi. Viene ricordato soprattutto per Dīvān-i Goyā (1888), un'antologia poetica in vari generi classici come le qaṣīda, i ghazal ed i rubā.[1][2][3][4]

Il poeta Josh Malihabadi è un suo discendente.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sisir Kumar Das, A History of Indian Literature: 1800-1910 : Western Impact, Indian Response, South Asia Books, 1º settembre 1991, ISBN 81-7201-006-0.
  2. ^ Yamane, So, “Goyā, Faqīr Muḥammad Khān”, in: Encyclopaedia of Islam, THREE, Edited by: Kate Fleet, Gudrun Krämer, Denis Matringe, John Nawas, Everett Rowson. Consulted online on 01 January 2018 <http://dx.doi.org/10.1163/1573-3912_ei3_COM_26958> First published online: 2013 First print edition: 9789004252653, 2013, 2013-1, su dx.doi.org.
  3. ^ (EN) Rajiv Srivastava|, Malihabad set for a ‘power’ful poll battle, su https://timesofindia.indiatimes.com, 12 febbraio 2012. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  4. ^ (EN) Safi Ahmad, Two Kings of Awadh: Muhammad Ali Shah and Amjad Ali Shah, 1837-1847, P. C. Dwadash Shreni, 1971.