Famila

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Famila
Logo
Stato Italia Italia
Forma societaria Società a responsabilità limitata
Fondazione 1984 a Bolzano
Gruppo Selex
Filiali 208
Settore Grande distribuzione organizzata
Prodotti alimentari e beni di largo consumo
Fatturato 1.900.000.000 euro[1] (2012)
Dipendenti 6.600 (2016)
Slogan «Con noi sei in famiglia»
Sito web

Famila è una catena italiana di supermercati compresi gli integrati, i superstore e ipermercati.

È un marchio concesso al gruppo Selex (16 imprese regionali associate) dalla Centrale Famila di Heidelberg, in Germania usato per le insegne dei supermercati e di quelli integrati. Per i superstore e gli ipermercati sono usate rispettivamente le insegne Famila Superstore e Iper Famila.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1984 apre a Bolzano in Via Galilei il primo punto vendita italiano con il nome Ipermercato Famila, sostituito poi nei primi anni '90 da un Eurospar.

Sempre nei primi anni '80 Famila accorpa e sostituisce l'insegna Combi presente in Italia, appartenente allo stesso Gruppo tedesco e ancora oggi adottata in Germania per identificare i superstore del gruppo.

Nel 1993 viene inaugurato a Vicenza, presso il Centro Commerciale Palladio, il primo negozio ad insegna Iper Famila (di circa 9.000 m² di vendita), bissato pochi mesi più tardi da un secondo punto vendita a San Bonifacio (VR). Ad oggi in Italia si contano 15 ipermercati con questa insegna.

Per identificare i negozi di importante metratura viene introdotta nel 2005 la nuova insegna Famila Superstore (anche questa un'esclusiva italiana, anche se il marchio veniva già usato negli anni '70 per gli ipermercati presenti nei Paesi Bassi), usata per identificare i punti vendita sopra i 2.200 m² (fino a 3.500 m², superficie minima necessaria per poter assumere la denominazione Iper Famila). Il primo negozio a sfoggiare questo marchio è quello di Crema, al quale poi se ne aggiungono altri, tra nuove aperture e ristrutturazioni di punti vendita esistenti, fino ad arrivare agli attuali 58 negozi che portano questa insegna.

Cambio di insegne[modifica | modifica wikitesto]

Con il passare degli anni, alcune imprese associate, per sottolineare il forte legame con il territorio, evidenziato anche dai tanti fornitori locali utilizzati, decidono di abbandonare il nome Iper Famila e di sostituirlo con un'insegna propria. È questo il caso degli ipermercati EMISFERO IPERMERCATO della Unicomm S.r.l. e dei GALASSIA l'iperisparmio della Maxi Di S.r.l., pur rimanendo sempre all'interno del gruppo Selex.

A partire dal 2016 tutti i punti vendita della Liguria e del Piemonte, ad eccezione di quello di Chivasso, sono stati ridenominati dalla controllante piemontese Dimar in MERCATÒ local e MERCATÒ. I primi sono gli ex MAXISCONTO con negozi ampi circa 600  m² situati nei centri urbani. I secondi sono invece gli ex Famila e i Famila Superstore ampi da 1.500 a 3.000  m² situati nella prima prima periferia delle città e nelle aree extraurbane.

Punti vendita[modifica | modifica wikitesto]

Famila è presente sul territorio in tre diversi formati:

  • Famila supermercati e supermercati integrati, (1.500-2.000 m² di superficie di vendita),
  • Famila Superstore superstore (2.200-3.500 m²),
  • Iper Famila ipermercati (oltre 3.500 m²).

Attualmente i 208 punti vendita Famila sono presenti in 14 regioni (non essendo più presenti in Sardegna - in quanto divenuti Nonna ISA - e in Trentino-Alto Adige - convertiti in Eurospar/Interspar e Poli/Iper Poli).

La provincia in cui l'insegna è maggiormente diffusa è Verona con 25 punti vendita, seguita da Mantova con 11 negozi, Treviso e Brescia con 10 punti vendita, Vicenza e Modena con 9 punti vendita e Cremona con 8 negozi.

Sponsorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1987 Famila sostiene la squadra femminile di basket Famila Wuber Schio. Sostiene inoltre la squadra di pallavolo Chieri Volley. Dal 2004 al 2014 ha sostenuto il Calcio Padova. Dal 2014 al 2016 ha sostenuto l'Union Ripa La Fenadora, squadra della Provincia di Belluno, in Serie D[2]. Nella stagione 2016-2017, sostiene il Nuovo Monselice Calcio[3]. Per la stagione 2017/2018 è lo sponsor retro maglia del Vicenza Calcio, è inoltre il main sponsor del Paternò Calcio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende