Falmenta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Falmenta
comune
Falmenta – Stemma Falmenta – Bandiera
Falmenta – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia del Verbano-Cusio-Ossola-Stemma.png Verbano-Cusio-Ossola
Amministrazione
Sindaco Luigi Milani (lista civica) dal 29/03/2010
Territorio
Coordinate 46°04′N 8°35′E / 46.066667°N 8.583333°E46.066667; 8.583333 (Falmenta)Coordinate: 46°04′N 8°35′E / 46.066667°N 8.583333°E46.066667; 8.583333 (Falmenta)
Altitudine 715 m s.l.m.
Superficie 16,32 km²
Abitanti 136[1] (31-7-2016)
Densità 8,33 ab./km²
Frazioni Crealla, collegata con la strada da Falmenta, abitanti 25
Comuni confinanti Aurano, Cannobio, Cavaglio-Spoccia, Gurro, Miazzina, Trarego Viggiona
Altre informazioni
Cod. postale 28827
Prefisso 0323
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 103030
Cod. catastale D481
Targa VB
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti falmentini
Patrono san Lorenzo
Giorno festivo 10 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Falmenta
Falmenta
Sito istituzionale

Falmenta (Falmenta in piemontese e in lombardo) è un comune di 136 abitanti della provincia del Verbano-Cusio-Ossola, in Piemonte.

Si trova in Valle Cannobina e fa parte della Comunità Montana Valle Cannobina.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Sindaco: Luigi Milani

Vice Sindaco: Giuseppe Piga

Assessori: Ferdinando Besozzi, Flavio Grassi

Consiglieri comunali: Irma Cantoni, Livio Bianconi, Carlo Antonio Bona, Francesco Ferrari, Elia Grassi, Giacomo Minoletti, Mirko Testori

Parrocchia[modifica | modifica wikitesto]

La Parrocchia di Falmenta è intitolata a san Lorenzo, diacono e martire romano, ed è proprietaria di 5 chiese, della casa parrocchiale e dell'oratorio.

A Falmenta sono presenti le seguenti chiese: Chiesa parrocchiale di San Lorenzo, Chiesa della Vergine Assunta a di Camberto, Chiesa di San Giuseppe a Sasso Durone, Chiesa della Vergine di Re a Casa Zanni, Chiesa della Madre di Dio a cimitero.

L'attuale parroco (2012), don Fabrizio Mancin, canonico della Santa Pietà e parroco di Traffiume e Crealla, ha promosso il restauro conservativo del tetto della chiesa parrocchiale.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Escursionismo alpino[modifica | modifica wikitesto]

Interessante meta turistica è la capanna Fornà, nel parco nazionale della Val Grande, posta a 1649m s.l.m. con 15 posti letto[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 luglio 2016.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  3. ^ Capanna Fornà
Controllo di autorità VIAF: (EN245876114