Fagor Electrodomésticos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Fagor Electrodomésticos, S. Coop. è una multinazionale spagnola produttrice di elettrodomestici e utensili da cucina, che ha sede a Mondragón nei Paesi Baschi.

Storia e generalità[modifica | modifica wikitesto]

Fin dalla sua costituzione avvenuta nel 1956 su iniziativa del sacerdote José María Arizmendiarrieta, fa parte del Gruppo Cooperativo Mondragón, la più grande associazione cooperativa a livello internazionale[1]. Nasce con la denominazione Ulgor, S.Coop, e inizia le sue attività con la produzione di forni e stufe a petrolio. L'impresa cresce nel corso degli anni sessanta ampliando la sua produzione, e la vede collaborare con le maggiori imprese straniere del settore, in particolare italiane e tedesche[2].

Nel 1989 assume l'attuale denominazione, e negli anni novanta acquisisce diverse società spagnole e straniere, espandendosi così a livello internazionale.

Il Gruppo basco è oggi il quinto produttore europeo di elettrodomestici, nel 2010 ha realizzato un fatturato di 1,3 miliardi di euro[3], annualmente produce quasi 5 milioni di pezzi tra grandi e piccoli elettrodomestici e utensili da cucina, in 16 stabilimenti che possiede in sei paesi (Spagna, Francia, Italia, Polonia, Marocco e Cina), ed impiega circa 11.000 dipendenti[2].

È leader di mercato in Spagna e Francia, con quote rispettivamente del 20% e 14%, e secondo in Polonia con l'8%[4] e conta 17 filiali commerciali in più di 100 paesi.

Marchi[modifica | modifica wikitesto]

Fagor in Italia[modifica | modifica wikitesto]

In Italia la Fagor è presente dagli anni 2000, in particolare dopo l'acquisizione avvenuta nel 2005 dei marchi OCEAN, SAMET e San Giorgio. Dapprima nota come Fagor Brandt S.p.A., dal 2010 la sua filiale commerciale è la De Dietrich Elettrodomestici S.p.A., che ha sede a Verolanuova, in provincia di Brescia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Cooperativismo di ieri e di oggi" - Popolis.it, 19 marzo 2008
  2. ^ a b "Le principali cooperative in Spagna" - Documento dal sito Legacoop.it
  3. ^ (ES) "FAGOR ELECTRODOMÉSTICOS, S. COOP. FACTURA EL 71% FUERA EN 2010 Y PREMIA A SUS MEJORES SUMINISTRADORES" - Erkide.coop, 30/3/2011
  4. ^ (ES) "Fagor Electrodomésticos aumenta sus pérdidas un 16% en el primer semestre" - CincoDías.com, 1/9/2011

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]