Facciolella oxyrhyncha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Facciolella
Immagine di Facciolella oxyrhyncha mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Neopterygii
Infraclasse Teleostei
Superordine Elopomorpha
Ordine Anguilliformes
Famiglia Nettastomatidae
Genere Facciolella
Specie F. oxyrhyncha
Nomenclatura binomiale
Facciolella oxyrhyncha
Bellotti, 1883
Sinonimi

Facciolella physionima,
Facciolella physionema

La facciolella o pesce serpe di Facciolà (Facciolella oxyrhyncha, nota anche come Facciolella physonema) è un pesce abissale della famiglia Nettastomatidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

L'areale non è ben conosciuto, si conosce per l'Oceano Atlantico orientale e per il mar Mediterraneo, compresi i mari italiani.
Vive su fondi fangosi ad elevate profondità, è nota almeno fino ad 800 m. Gli esemplari giovani sono stati talvolta trovati in grotte sottomarine completamente oscure a profondità modesta.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è molto simile al becco d'anatra. Si tratta di un anguilliforme e quindi è caratterizzato da un'unica pinna impari originata dalla fusione delle pinne dorsale, anale e caudale. Le pinne pettorali e ventrali sono invece assenti. L'inserzione della pinna dorsale è molto indietro, posteriore all'opercolo branchiale. Questo pesce ha un corpo molto sottile ed allungato, con una testa altrettanto affusolata, dotata di mascelle allungate, che superano brevemente l'occhio, che è molto piccolo. I denti sono abbastanza lunghi.
Il colore è grigio argenteo sul dorso e bianco sul ventre. La pinna caudale è nera.
Si conoscono esemplari lunghi fino a 70 cm.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Completamente ignota

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Louisy P., Trainito E. (a cura di) Guida all'identificazione dei pesci marini d'Europa e del Mediterraneo. Milano, Il Castello, 2006. ISBN 88-8039-472-X
  • Tortonese E. Osteichthyes, Calderini, 1975
  • Costa F. Atlante dei pesci dei mari italiani, Mursia, 1991 ISBN 88-425-1003-3

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci