Fabrizio Poggi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fabrizio Poggi
Fabrizio Poggi .JPG
Fabrizio Poggi nel 2010
NazionalitàItalia Italia
GenereBlues
Periodo di attività musicale1980 – in attività
Gruppo attualeChicken Mambo
Turututela
Album pubblicati20
Sito ufficiale

Fabrizio Poggi (Voghera, 1º luglio 1958) è un cantautore e armonicista italiano, noto nel panorama blues italiano e internazionale[1].

Con la sua band Chicken Mambo formata nel 1991, ha registrato diversi dischi, tra cui alcuni negli Stati Uniti, dove si è spesso esibito in concerto. Ha suonato anche nei principali festival[2] italiani di blues[3].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cantante e armonicista, scrittore e giornalista, Hohner Harmonicas Award[4], candidato ai Blues Music Awards [5](gli Oscar del blues), candidato ai Jimi Awards (gli Oscar di Blues411) come armonicista dell'anno,[6] il suo disco Texas Blues Voices ha vinto il Jimi Award 2016 come miglior disco internazionale ed è stato candidato tra i migliori cinque album dell'anno 2016,[7] Fabrizio Poggi ha inciso 20 album, di cui cinque registrati negli Stati Uniti. Poggi ha suonato con artisti provenienti dal mondo del blues, del rock e della canzone d'autore tra cui Garth Hudson di The Band e Bob Dylan, The Blind Boys of Alabama, Marcia Ball, Jerry Jeff Walker, Zachary Richard, Flaco Jimenez, Charlie Musselwhite, Kim Wilson, Little Feat, John P. Hammond, Bob Margolin, Eric Bibb, Guy Davis (con il quale ha inciso “Juba Dance”), Ronnie Earl, Ruthie Foster, Mike Zito, Carolyn Wonderland, Steve Cropper, The Blues Brothers Band, Richard Thompson, Sonny Landreth, Billy Joe Shaver, Augie Meyers, Ponty Bone, Otis Taylor e tanti altri.

Le prime registrazioni di Fabrizio Poggi negli Stati Uniti risalgono al 1997 quando registra in Texas Nuther world[8].

È stato tra i primi artisti italiani a sostenere lunghi tour[9] nel continente americano.

Tra il 1998 e il 2002 suona in Texas e Louisiana. Tra i locali che ospitano le sue performance: House of Blues di New Orleans, Antone's e Threadgill's a Austin, Doctor Rockit's a Corpus Christi, Gruene Hall[10] e Luckenbach[11].

Nel 2006 si esibisce al Center for Southern Folklore di Memphis, e nei juke-joint del Mississippi. In quell'occasione suona al Ground Zero, al Red's Lounge di Clarksdale, al Walnut Street Blues Bar di Greenville, al Blue Parrot di Greenwood. Nello stesso anno partecipa alla trasmissione televisiva Live at 9 trasmessa da Memphis dalla rete statunitense CBS, ed è ospite al programma radio “King Biscuit Time”.

Nel 2005 incide con Enrico Ruggeri[12], e suona dal vivo con Eugenio Finardi e Gang[13].

Nel 2008 pubblica Mercy[14] che viene eletto disco italiano dell'anno dalla rivista Buscadero.

Nel 2010 esce Spirit & Freedom, registrato in gran parte negli Stati Uniti. Il disco si avvale di molti ospiti: The Blind Boys Of Alabama, Flaco Jimenez, Garth Hudson (The Band)[15], Charlie Musselwhite, Augie Meyers, Eric Bibb, Guy Davis, Billy Joe Shaver, Tish Hinojosa, Mickey Raphael, Kevin Welch, Debbi Walton, Nora Guthrie (la figlia di Woody Guthrie) e tanti altri.

Nel 2011 esce Live in Texas[16], un album registrato interamente dal vivo in Texas. Tra i musicisti ospiti del disco: Flaco Jimenez, Marcia Ball, Floyd Domino, Ponty Bone, Debbi Walton, Tommy Elskes e tanti altri. Ha pubblicato due libri: Il soffio dell'anima[17]: armoniche e armonicisti blues edito da Ricordi nel 2005, e Angeli perduti del Mississipp[18] i: Storie e leggende del blues, edito da Meridiano Zero nel 2010, con la copertina disegnata da Robert Crumb e la prefazione di Ernesto De Pascale. La rivista statunitense Blues Revue nel 2011 e nel 2012 sceglie brani tratti dai dischi di Fabrizio Poggi per inserirli nel cd allegato alla rivista[19], accanto a: North Mississippi All Stars, Mavis Staples, Ruthie Foster, Bob Margolin.

Nel maggio del 2012 esce Harpway 61, un disco strumentale dedicato all'armonica[20]. Tutti i proventi ottenuti dalla vendita dell'album sono devoluti a scopo benefico alla Blues Foundation di Memphis.

Nel febbraio 2013 viene pubblicato Spirit of Mercy[21] una raccolta dei brani blues e spiritual contenuti negli album Mercy e Spirit & Freedom.

L'attore e musicista Dan Aykroyd, l'Elwood Blues dei Blues Brothers, nella sua trasmissione radio "TheBluesMobile” ha definito Fabrizio Poggi uno straordinario armonicista[22]

Nel settembre del 2013, presentato in anteprima alla Bbc di Londra, esce Juba Dance[23] disco del musicista afroamericano Guy Davis nel quale Fabrizio Poggi appare sia come musicista sia come produttore artistico. Il disco[24] giunge al primo posto nella classifica dei dischi più trasmessi dalle radio americane[25].

Juba Dance è stato candidato ai Blues Music Awards 2014 come miglior album acustico dell'anno[26].

Nell'ottobre del 2014 esce per l'Appaloosa Records, Spaghetti Juke Joint con ospiti: Ronnie Earl, Sonny Landreth e Bob Margolin.

Nel settembre del 2015 esce per l'Appaloosa Records, Il soffio della libertà: il blues e i diritti civili. Una marcia da Selma ai giorni nostri.

Nel febbraio del 2016 suona con Guy Davis alla Carnegie Hall di New York per il Lead Belly Fest insieme a grandi artisti come Eric Burdon, Buddy Guy, Marky Ramone e tanti altri.[27]

Nel settembre del 2016 esce per l'Appaloosa Records, Texas Blues Voices con ospiti: Ruthie Foster, Mike Zito, W.C. Clark, Carolyn Wonderland, Lavelle White, Bobby Mack, Shelley King, Mike Cross e Guy Forsyth.

Nel gennaio 2017 suona sulla Legendary Blues Cruise con Guy Davis, Taj Mahal, Irma Thomas, Ruthie Foster e tanti altri grandi artisti. [28]

Nel marzo 2017 esce per la MC Records il nuovo disco con Guy Davis Sonny & Brownie's last train. A look back to Brownie McGhee and Sonny Terry, di cui è anche produttore artistico. Il disco è da quattro settimane primo nella classifica dei dischi di acoustic blues più trasmessi dalle radio americane [29]

Nel novembre 2018 viene candidato ai Grammy Awards 2018 per il disco "Sonny & Brownie's last train" registrato con Guy Davis. Il disco è tra i cinque migliori album della categoria Best Traditional Blues Album insieme ai Rolling Stones, Eric Bibb, Elvin Bishop e R.L. Boyce. [30]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Solista
  • 2003 - L'armonica a bocca: il violino dei poveri - (Adolescere)
  • 2003 - Armonisiana - (Ultrasound Records)
  • 2012 - Harpway 61 - (Blues Foundation, Memphis - USA)
  • 2015 - Il soffio della Libertà: il blues e i diritti civili - (Appaloosa Records)
  • 2016 - Fabrizio Poggi - Compilation 2016 con inediti - (Paviaphone)
  • 2016 - Texas Blues Voices - (Appaloosa Records)
Con i Chicken Mambo
  • 1993 - Mississippi Moon – (Music On)
  • 1995 - Under the Southern Sky - (Bon Ton Roulet)
Come Fabrizio Poggi & Chicken Mambo
  • 1997 - Heroes & Friends - (Bon Ton Roulet)
  • 1999 - Nuther World - (Club de Musique)
  • 2001 - Songs for Angelina - (Music on)
  • 2006 - Still Alive! - (Ultrasound Records)
  • 2008 - Mercy - (Ultrasound Records)
  • 2010 - Spirit & Freedom - (Ultrasound Records)
  • 2011 - Live in Texas - (Ultrasound Records) CD + DVD
  • 2013 - Spirit of Mercy: a collection - (Ultrasound Records)
  • 2014 - Spaghetti Juke Joint - (Appaloosa Records)
Con i Turututela
  • 2002 - Canzoni popolari - (Dunya/Felmay)
  • 2006 - La storia si canta - (Dunya/Felmay)
Con Francesco Garolfi
  • 2006 - The Breath of Soul - (Ultrasound Records)
Con Guy Davis
  • 2013 - Juba Dance - (DixieFrog / Europe - MC Records / USA)
  • 2017 - Sonny & Brownie's last train - (MC Records / USA)

Partecipazioni[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

  • Punk prima di te - Enrico Ruggeri
  • Rock ‘n' Rouge - Enrico Ruggeri
  • Amore e Guerra - Enrico Ruggeri
  • Sogni e tradimenti - Renato Franchi
  • Careless Moonlight - Mike Blakely
  • West of You - Mike Blakely
  • Down in Texas - Don McCalister
  • All the Colours of My Blues - Mauro Sbuttoni
  • Valigie di cartone - Germano Di Mattia
  • The Rarest of the Breed - Mike Blakely
  • The Hardest Truth - Penny Ney
  • Sweet State of Mind - Debbi Walton
  • Kokomo Kidd - Guy Davis
  • Merry Christmas - The Joey Williams Project (The Blind Boys of Alabama)
  • Finestre - Renato Franchi & Orchestrina del Suonatore Jones
  • Le sette note del contrappasso - Matteo Bordiga
  • Semplicemente Sacher - Sacher Quartet
  • 50/50 - Mora & Bronski

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

  • Papaveri Rossi
  • For You - A Tribute to Bruce Springsteen
  • In terra Zapatista
  • Bar Italia
  • Soffi d'ancia
  • Celtica Volume 29
  • Suoni dal mondo
  • Concerto per il centenario della Cigl
  • Concerto per la costituzione nata dalla Resistenza
  • Deep Down Blues 2
  • X-mas Evergreen Gospel Essentials, Vol. 2
  • Acoustic Sunday Afternoon
  • Blues Revue Cd Sampler Compilation April 2011 con il brano I'm On My Way
  • Blues Revue Cd Sampler Compilation April 2012 con il brano King Biscuit Time
  • Natale Pop 2000-2001-2002 Paviaphone
  • The Blues Masters An Italian Tribute - AAVV

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • L'armonica a bocca: il violino dei poveri - (Adolescere)
  • Il soffio dell'anima: armoniche e armonicisti blues - (Master Music - Ricordi - Universal Music)
  • I cantastorie: una strada lunga una vita - (Ceo Cooperativa Editoriale)
  • Angeli perduti del Mississippi: storie e leggende del blues - (Meridiano Zero)

Prefazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • La voce, la chitarra e l'altoforno di Davide Battaglia
  • Electric Requiem - Biografia a fumetti di Jimi Hendrix di Mattia Colombara e Gianluca Maconi - (Hazard Edizioni)

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Candidato ai Grammy Awards 2018[31]
  • Candidato ai Blues Music Awards 2018 (gli Oscar del blues) [32]
  • Candidato ai Blues Blast Music Awards 2017 (gli Oscar di Blues Blast) [33]
  • Premio Oscar Hohner Harmonicas
  • Candidato ai Jimi Awards 2016 (gli Oscar di Blues411) come armonicista dell'anno [34]
  • Vincitore del Jimi Awards 2016 (gli Oscar di Blues411) Texas Blues Voices miglior disco internazionale [35]
  • Candidato ai Jimi Awards 2015 (gli Oscar di Blues411) come armonicista dell'anno [36]
  • Citato nel libro di Massimo Carlotto "La banda degli amanti" Edizioni e/o 2015 [37]
  • Citato nel libro di Massimo Carlotto "Per tutto l'oro del mondo" Edizioni e/o 2015 [38]
  • Candidato ai Blues Music Awards 2014 (gli Oscar del blues) [39]
  • Candidato ai Jimi Awards 2014 (gli Oscar di Blues411) come armonicista dell'anno [40]
  • "Mercy" di Fabrizio Poggi & Chicken Mambo è stato eletto disco italiano dell'anno 2008 dai lettori della rivista Buscadero[41].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Macchia Blues: artisti
  2. ^ Fabrizio Poggi & Chicken Mambo (Blues - spiritual - gospel) - PianetaRock.it
  3. ^ Torna il Bergamo Blues Festival Apre l'armonicista Fabrizio Poggi - Cultura e Spettacoli Bergamo
  4. ^ Enjoy Music – Play Hohner - Fabrizio Poggi
  5. ^ The Blues Foundation, su www.blues.org. URL consultato il 5 agosto 2015.
  6. ^ Jimi Awards 2014, su http://www.blues411.com/2014-jimi-awards/ (archiviato dall'url originale il 29 giugno 2015).
  7. ^ http://blues411.com/2016-blues411-jimi-awards/, su blues411.com. URL consultato il 29 dicembre 2016 (archiviato dall'url originale il 30 aprile 2017).
  8. ^ Fabrizio Poggi ospite di Radio Monte Velino. Il bluesman intervistato a “Invasione rock” | Marsica Live
  9. ^ Fabrizio Poggi & Chicken Mambo | All'una e trentacinque circa
  10. ^ Copia archiviata, su gruenehall.com. URL consultato il 26 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2013).
  11. ^ Fabrizio Poggi & Chicken Mambo
  12. ^ Fabrizio Poggi CBS Television Memphis Tennessee Live at nine - YouTube
  13. ^ SEGNALIAMO CON PIACERE… The-gang.it
  14. ^ Copia archiviata, su ultrasoundrecords.it. URL consultato il 28 novembre 2013 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2013).
  15. ^ Fabrizio Poggi & Chicken Mambo: Spirit & Freedom
  16. ^ Fabrizio Poggi & Chicken Mambo Live in Texas CD+DVD
  17. ^ http://www.ibs.it/code/9788890137655/poggi-fabrizio/soffio-dell-anima:.html
  18. ^ http://www.ibs.it/code/9788882372040/poggi-fabrizio/angeli-perduti-del.html
  19. ^ http://www.chickenmambo.com/img/blues_revue2.jpg
  20. ^ Black & Blue Blog: Harpway 61, l'incantevole omaggio di Fabrizio Poggi ai grandi dell'armonica prodotto dalla Blues Foundation Archiviato il 26 ottobre 2016 in Internet Archive.
  21. ^ Spirit of Mercy (A collection): Chicken Mambo Fabrizio Poggi: Amazon.it: Musica Digitale
  22. ^ https://soundcloud.com/thebluesmobile/elwoods-blues-breaker-guy
  23. ^ GUY DAVIS & FABRIZIO POGGI live at BBC Radio 2 with Paul Jones - Black Coffee - YouTube
  24. ^ http://www.bluesweb.com/p_disque.php3?id_article=2026
  25. ^ https://scontent-b-cdg.xx.fbcdn.net/hphotos-frc3/1450141_10201811878132031_93739954_n.jpg[collegamento interrotto]
  26. ^ https://www.blues.org/#ref=bluesmusicawards_nominees
  27. ^ Master Music S.r.l. - Fabrizio Poggi al Lead Belly Fest, su www.master-music.it.
  28. ^ http://www.bluescruise.com/lrbc-28-jan-2017-eastern-caribbean[collegamento interrotto]
  29. ^ https://mc-records.com/march-24-m-c-records-release-sonny-brownies-last-train-guy-davis-fabrizio-poggi/[collegamento interrotto]
  30. ^ https://steemit.com/music/@bikash08/grammys-2018-the-complete-list-of-nominees
  31. ^ https://steemit.com/music/@bikash08/grammys-2018-the-complete-list-of-nominees
  32. ^ Blues Music Awards 2013, le nomination, su Soundsblog.it. URL consultato il 5 agosto 2015.
  33. ^ americanbluesscene.com, https://www.americanbluesscene.com/2017/07/2017-blues-blast-music-awards-voting-has-begun/.
  34. ^ Blues 411 Jimi Awards, https://web.archive.org/web/20170728102620/http://www.blues411.com/2016-blues411-jimi-awards/. URL consultato il 26 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 28 luglio 2017).
  35. ^ Blues 411 Jimi Awards, https://web.archive.org/web/20170728102620/http://www.blues411.com/2016-blues411-jimi-awards/. URL consultato il 26 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 28 luglio 2017).
  36. ^ Jimi Awards 2015. URL consultato il 24 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 25 novembre 2015).
  37. ^ La banda degli amanti - Il ritorno dell’Alligatore, su Il ritorno dell’Alligatore. URL consultato il 27 novembre 2015.
  38. ^ Per tutto l'oro del mondo di Massimo Carlotto, su Il ritorno dell’Alligatore. URL consultato il 27 novembre 2015.
  39. ^ Blues Music Awards 2013, le nomination, su Soundsblog.it. URL consultato il 5 agosto 2015.
  40. ^ Jimi Awards 2014. URL consultato il 24 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 25 novembre 2015).
  41. ^ Buscadero poll 2008

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN108077923 · ISNI (EN0000 0000 7893 3135 · LCCN (ENno2010045257 · GND (DE140979484 · BNF (FRcb16722007h (data)