Fabrizio Ottaviani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Fabrizio Ottaviani (Sora, 9 ottobre 1968) è un critico letterario, accademico e scrittore italiano, professore di liceo e di università e collaboratore de Il Giornale, per il quale recensisce le novità letterarie italiane[1]. Allievo di Tullio De Mauro, si è laureato e addottorato in Filosofia del linguaggio presso La Sapienza. È traduttore dal francese e dall'inglese. È autore del romanzo grottesco La gallina[2].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicazioni accademiche

  • S'io fossi foco: dalle icone ai segni e viceversa, ecco le istruzioni, in Le tattiche dei sensi, Roma 2001, pp. 95–109.
  • Une manière de ressemblance: Leibniz e la reiconizzazione della sensazione, in Logos (Palermo), 1/2002, pp. 23–42.
  • A problema semiologico, semiologica soluzione: Cartesio e il veil of ideas, ne Il Cannocchiale, 2002/1, Roma, pagg. 121-161.
  • La sensazione: un significato o un significante?, Atti del XVI congresso di Filosofia del Linguaggio, Cosenza 2002, pagg. 172-182.
  • Semiotica della rappresentazione sensibile: Democrito, Aristotele. Prima parte comparsa ne Il cannocchiale, Roma, n. 2/2003, pp. 13–62, seconda parte nel n. 3/2003, pp. 3–29.

Narrativa

  • Nel Quaternario, in tutta sicurezza. Racconto comparso nel volume Dieci in paura (Epochè, 2010), a cura di Maria Nadotti.
  • La gallina, Marsilio, 2011

Saggistica

  • "Italia vostra", saggio comparso nel volume Il Paese è reale, Siena 2014 , pp. 177–207.
  • La morale non euclidea degli italiani. Saggio breve sul carattere nazionale, Siena 2014.
  • "Angeli nuovissimi. Flaubert e Madame Bovary" in Achab, pp. 36–40, ottobre 2015.
  • Postfazione ad Andrea Carraro, Tutti i racconti, Siena 2016, pp. 247–253.
  • "Rimbaud o dell'impassibilità relativa", postfazione al saggio di Jamie James Rimbaud a Giava - Il viaggio perduto, Siena 2016, pp. 149–158.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN258217124 · ISNI (EN0000 0003 7948 0918 · SBN IT\ICCU\CFIV\265937 · WorldCat Identities (ENviaf-258217124