Faboideae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Come leggere il tassoboxProgetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox
Come leggere il tassobox
Faboidee
Genista pilosa0.jpg
Genista pilosa
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Fabales
Famiglia Fabaceae
Sottofamiglia Faboideae
Sinonimi

Papilioideae

Tribù

Le Faboidee (Faboideae) o Papilionoidee (Papilionoideae) sono una sottofamiglia di piante della famiglia Fabaceae (o Leguminosae).

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questa sottofamiglia è distribuita in tutto il globo e comprende specie adattate ad una grande varietà di ambienti. Comprende alberi, arbusti, erbe e rampicanti.

Fiore di glicine (Wisteria sinensis) aperto per mostrarne la struttura

Il fiore ha una simmetria bilaterale ed ha la caratteristica forma "papilionacea": la corolla è costituita da un grande petalo situato superiormente e diretto in alto detto vessillo e da due petali laterali che somigliano alle due ali di una farfalla e sono detti appunto ali; i due petali inferiori saldati insieme in basso formano la carena.

La formula fiorale è:

K (5), C 5, A (5+5) oppure (9)+1, G 1[1]

Le foglie sono generalmente composte.

Il frutto è il tipico baccello delle leguminose.

Molte specie presentano sulle radici i tipici noduli dovuti ad un microrganismo, il Rhizobium leguminosarum, che fissa l'azoto atmosferico nel terreno.

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

Arachis hypogaea
Aeschynomeneae
Amorpha fruticosa
Amorpheae
Cicer arietinum
Cicereae
Crotalaria spectabilis
Crotalarieae
Dalbergia melanoxylon
Dalbergieae
Pterocarpus macrocarpus
Dalbergieae
Desmodium paniculatum
Desmodieae
Hylodesmum glutinosum
Desmodieae
Astragalus berterianus
Galegeae
Glycyrrhiza glabra
Galegeae
Calicotome spinosa
Genisteae
Genista aetnensis
Genisteae
Hedysarum coronarium
Hedysareae
Indigofera tinctoria
Indigofereae
Lotus cytisoides
Loteae
Millettia laurentii
Millettieae
Philenoptera sutherlandii
Millettieae
Wisteria frutescens
Millettieae
Aotus ericoides
Mirbelieae
Eutaxia obovata
Mirbelieae
Cajanus cajan
Phaseoleae
Glycine max
Phaseoleae
Lablab purpureus
Phaseoleae
Phaseolus lunatus
Phaseoleae
Pueraria montana
Phaseoleae
Vigna unguiculata
Phaseoleae
Robinia pseudoacacia
Robinieae
Dermatophyllum arizonicum
Sophoreae
Styphnolobium japonicum
Sophoreae
Anagyris foetida
Thermopsideae
Medicago sativa
Trifolieae
Pisum sativum
Vicieae

L'International Legume Database & Information Service (ILDIS) assegna alla sottofamiglia Faboideae le seguenti tribù e i seguenti generi:[2]

Rilevanza economica[modifica | modifica wikitesto]

Le Faboidee hanno una grandissima rilevanza economica in agricoltura.

Molte specie sono state infatti coltivate sin dalla preistoria per l'alimentazione umana.

Inoltre, sono state utilizzate nella rotazione delle culture, per il poter fertilizzante dei batteri simbionti nelle radici.

Un numero sempre maggiore di specie sono usate come piante ornamentali.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fabaceae (Papilionaceae), in Tavole di Botanica sistematica, Università di Catania. URL consultato l'8 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2015).
  2. ^ (EN) Faboideae Tribes, su ILDIS World Database of Legumes. URL consultato il 24 aprile 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4179801-6
  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica