Fabio Olmi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fabio Olmi sul set di Basilicata coast to coast

Fabio Olmi (Milano, 29 novembre 1963) è un direttore della fotografia italiano, figlio del regista Ermanno Olmi [1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha cominciato come assistente operatore nei film Ragazzi a rischio (1984) di Massimo Guglielmi, Mediatori e carrozze (1985) di Augusto Tretti, Una vita scellerata (1990) di Giacomo Battiato e diversi altri.

Con il padre Ermanno ha lavorato in qualità di assistente operatore, assistente al montaggio ed editore del suono per film e documentari. Come direttore della fotografia ha esordito nel film Lungo il fiume (1992).

Il film di Giovanni Columbu Arcipelaghi (2000) e Guarda il cielo[2] di Piergiorgio Gay (2000), Mundo civilizado di Luca Guadagnino (2003). Molto attivo anche nella pubblicità, per marchi quali Sony, Canon, Telecom e molti altri. Nel 2002 per la fotografia de Il mestiere delle armi ha ottenuto riconoscimenti come il David di Donatello, il Nastro d'argento, il Ciak d'oro, il Premio Flaiano, il Globo d'Oro e le nomination agli European Film Awards e Camerimage. Il giorno del falco[3] (2004) di Rodolfo Bisatti, Cantando dietro i paraventi (2003) di Ermanno Olmi, Il bell'Antonio (2005) film per Raiuno di Maurizio Zaccaro e Tickets (2005), tre episodi di Ermanno Olmi, Ken Loach e Abbas Kiarostami.

Nel 2006 Centochiodi di Ermanno Olmi e per la televisione Mafalda di Savoia di Maurizio Zaccaro con Stefania Rocca. E ancora per la Rai Liberi di giocare (2007). La miniserie Il Coraggio di Angela (2007) Raiuno, il tv movie con Gerry Scotti ed Enrico Brignano Finalmente Natale per Canale 5 e 'O professore con Sergio Castellitto, miniserie Mediaset (2008). Nel 2009 ha curato la fotografia in altre miniserie televisive: Lo smemorato di Collegno e Le ragazze dello swing, per la regia di Maurizio Zaccaro. Direttore della fotografia perBasilicata coast to coast nel 2010 e la fiction RAI in due puntate Mia madre regia di Ricky Tognazzi.

Nel 2014 cura la fotografia dei due film Torneranno i prati e A testa alta - I martiri di Fiesole, per la regia di Maurizio Zaccaro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN92943733 · ISNI (EN0000 0000 7141 5060 · SBN IT\ICCU\CFIV\128008 · WorldCat Identities (EN92943733