Fabio Evangelisti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fabio Evangelisti

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XI, XII, XIII, XV, XVI
Gruppo
parlamentare
Pds (XI), IDV
Circoscrizione Toscana-12
Collegio Livorno-Pisa-Massa Carrara (XI)
Incarichi parlamentari
Componente: III Commissione (Affari esteri e comunitari) - Componente: Osservatorio della Camera dei Deputati sui fenomeni di xenofobia e razzismo
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Italia dei Valori
Titolo di studio Laureato in Scienze Politiche
Professione libero professionista

Fabio Evangelisti (Massa, 15 ottobre 1954) è un politico italiano.

È dimissionario dalla carica di Vicecapogruppo vicario del Gruppo dell'Italia dei Valori alla Camera dei Deputati e Segretario regionale dell'Italia dei Valori in Toscana. Nel febbraio 2015 ha aderito al movimento Italia Unica di Corrado Passera, ex Ministro del Governo Monti.[1][2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laurea in Scienze Politiche conseguita all'Università di Pisa, libero professionista, è sposato e padre di due figli. Inizia la sua attività politica nel Pci, ricoprendo dall'85 al '90 la carica di segretario provinciale a Massa Carrara. Consigliere Comunale a Massa nel 1990, dal 1991 ricopre il ruolo di Presidente dell'Azienda di promozione turistica apuana. È stato eletto alla Camera dei Deputati nel 1992 per il Pds nella Circoscrizione Livorno-Pisa-Lucca e Massa Carrara, nel 1994 per i Progressisti e nel 1996 per l'Ulivo nel Collegio uninominale di Massa-Versilia.

Dal 2003 al 2005 ha ricoperto la carica di assessore alla cultura della Provincia di Massa Carrara. È stato eletto alla Camera dei deputati nel 1992, nel 1994 e nel 1996 per il PDS nel collegio uninominale di Massa, in Toscana. Dopo una legislatura di fermo, ritorna alla Camera candidandosi con l'Italia dei Valori, il movimento di Antonio Di Pietro. Viene, infatti, eletto nel 2006 per Idv nella circoscrizione Toscana. Nella XV Legislatura è membro della Commissione Difesa. Viene rieletto nelle elezioni del 2008.

È il vicecapogruppo di Italia dei Valori alla Camera. Nella XVI Legislatura è membro della Commissione Affari Esteri e Comunitari e dell'Osservatorio della Camera dei Deputati sui fenomeni di xenofobia e razzismo.Dal 2011 è Vicecapogruppo vicario dell'IdV alla Camera insieme al collega Antonio Borghesi. A seguito di una rissa accaduta il 10 febbraio 2010 alla Camera dei deputati è sospeso dall'Ufficio di Presidenza per 12 giorni. Alle consultazioni regionali del 28 - 29 marzo 2010 è stato eletto in Toscana nel listino regionale bloccato dell'Italia dei Valori.

Nella seduta di insediamento del 23 aprile 2010 il Consiglio prende atto delle sue dimissioni per incompatibilità con la carica di parlamentare e la relativa surroga: a lui subentra la consigliera Marta Gazzarri. Il 24 ottobre 2010, in occasione del 4º Congresso Regionale dell'Italia dei Valori Toscana, dopo una turbolenta campagna congressuale, Evangelisti viene eletto dagli iscritti Segretario regionale dell'Idv Toscana. Nel novembre 2012, fuoriescono da IdV Massimo Donadi, capogruppo IdV alla Camera, e il deputato e segretario regionale dell'IdV in Campania Aniello Formisano, in polemica con la linea del partito che rende molto difficile un'alleanza con il Partito Democratico; Evangelisti, dato per incerto fino all'ultimo infine decide di rassegnare le dimissioni da vicecapogruppo vicario dell'IdV alla Camera e da deputato nazionale.

A distanza di un mese Evangelisti si presenta alle elezioni primarie del centro-sinistra per la scelta del candidato sindaco nella sua città natale, Massa, come indipendente. Le primarie hanno luogo il giorno 7 aprile 2013, Evangelisti arriva terzo, e dichiara subito il suo appoggio a Volpi, arrivato in testa al primo turno, per il ballottaggio della settimana seguente.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]