Fabián Rinaudo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fabián Rinaudo
Fabian Andres Rinaudo.jpg
Nome Fabián Andrés Rinaudo
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 174 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Flag of None.svg svincolato
Carriera
Giovanili
????-2008 Gimnasia (LP)
Squadre di club1
2008-2011 Gimnasia (LP) 100 (1)
2011-2014 Sporting Lisbona 36 (0)
2014-2015 Catania 48 (2)
2015-2017 Gimnasia (LP) 23 (1)
Nazionale
2009-2011 Argentina Argentina 8 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'8 agosto 2016

Fabián Andrés Rinaudo (Armstrong, 15 maggio 1987) è un calciatore argentino, centrocampista svincolato.

Possiede il passaporto italiano.

È soprannominato Fito.[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un centrocampista centrale, destro naturale. Nelle 92 partite nel massimo campionato argentino con il Gimnasia La Plata prese 31 cartellini gialli e 4 cartellini rossi: ciò è dovuto alle caratteristiche tecniche di Fabián Rinaudo, essendo un mediano di rottura.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gimnasia La Plata[modifica | modifica wikitesto]

Cresce nelle giovanili del Gimnasia La Plata. Esordisce in prima squadra il 5 ottobre 2008 nell'incontro casalingo contro il River Plate, terminato 0-0. Colleziona altre 9 presenze nell'Apertura 2008.

Sporting Lisbona[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 luglio 2011 lascia il Gimnasia La Plata e firma un contratto quadriennale con lo Sporting Lisbona. La AFIP (la corte dei conti argentina) indagò su questo trasferimento perché il Gimnasia incassò 1,133 milioni di euro, mentre lo Sporting spese 2,42 milioni di euro; nessuna indagine fu invece condotta in Portogallo[3].

Calcio Catania[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 gennaio 2014 si trasferisce a titolo temporaneo alla società italiana del Catania.

Il 22 luglio 2014, dopo essere tornato allo Sporting Lisbona, viene acquistato a titolo definitivo dal Catania giocando da titolare in Serie B 31 partite con un gol segnato piazzandosi 7º nella Top 15 dei centrocampisti di Serie B secondo una classifica stilata dalla Lega Serie B.[4]

Ritorno al Gimnasia La Plata[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 luglio 2015 Rinaudo fa ritorno al Gimnasia La Plata in prestito con diritto di riscatto.[5] L'8 agosto 2016 torna sempre a titolo temporaneo alla squadra argentina.[6]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Esordisce nella Nazionale argentina il 20 maggio 2009 nell'amichevole contro Panama. Fu tra i trenta pre-convocati per il Mondiale 2014[7].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 13 marzo 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2011-2012 Portogallo Sporting Lisbona PL 10 0 CP+CdL 1+0 1+0 UEL 7[8] 0 - - - 18 1
2012-2013 PL 23 0 CP+CdL 1+3 1+0 UEL 3 0 - - - 30 1
2013-gen. 2014 PL 3 0 CP+CdL 1+0 0+0 - - - - - - 4 0
Totale Sporting Lisbona 36 0 6 2 10 0 - - 52 2
gen.-giu. 2014 Italia Catania A 17 0 CI 1 0 - - - - - - 18 1
2014-2015 B 31 2 CI 2 0 - - - - - - 33 2
Totale Catania 48 2 3 0 - - - - 51 2
Totale carriera 84 2 9 2 10 0 - - 103 4

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Catania, conosciamo "Fito" Rinaudo (con VIDEO) calciocataniaweb.it
  2. ^ Tutti i nuovi stranieri della serie A: da Anderson a Sanabria, gazzetta.it, 6 febbraio 2014. URL consultato il 6 febbraio 2014.
  3. ^ Russo, p. 189; cfr. (PT) João Pedro Almeida, Transferência de Rinaudo é caso de polícia na Argentina, su espbr.com, 22 giugno 2013. URL consultato il 15 giugno 2014.
  4. ^ Classifica alla 42ª giornata
  5. ^ Ufficiale: Catania, ceduto Rinaudo al Gimnasia La Plata, http://www.livecalciomercato.com/.
  6. ^ UFFICIALE: Catania, un mediano in prestito in Argentina tuttolegapro.com
  7. ^ Salvo Emanuele, Rinaudo, sorpresa mondiale, su calciocatania.com, 13 maggio 2014. URL consultato il 15 giugno 2014.
  8. ^ 2 presenze nei play-off.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]