Fabbriceria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Con il termine fabbriceria viene inteso un ente che provvede alla conservazione e mantenimento dei beni dei luoghi sacri, come le chiese.
Il termine fabbriceria deriva dal latino fabrica col significato di luogo di lavoro ("fabbrica").

Le fabbricerie sono organizzate in modo diverso a seconda che si occupino di edifici più o meno importanti dal punto di vista religioso.

Secondo la normativa italiana, se si tratta di una chiesa cattedrale o di un edificio dichiarato di particolare interesse storico la fabbriceria è formata da sette membri, di cui due nominati dal Vescovo territorialmente competente e cinque dal Ministero dell'Interno sentito il Vescovo.

Negli altri casi la fabbriceria è composta da cinque membri fra cui il parroco o rettore del tempio/chiesa e da quattro membri nominati dal prefetto competente territorialmente sentito il Vescovo.

Origine dell'istituto[modifica | modifica wikitesto]

Secondo un'antica tradizione dei giuscanonisti fin dal V secolo i papi Simplicio e Gelasio avrebbero disposto l'amministrazione vescovile di tutte le rendite e la loro suddivisione in quattro parti:

  • prima parte, la quarta episcopi per il mantenimento del vescovo e della sua «famiglia»
  • seconda parte, la quarta cleri per il mantenimento del clero secolare
  • terza parte, la quarta pauperum per le necessità de poveri di Cristo
  • quarta parte, la quarta fabricæ sia i sacra tecta (cioè i costi di manutenzione degli edifici sacri), sia i luminaria ecclesiæ, cioè le spese per i ceri e le altre relative al culto.[1]

Appunto dalla quarta fabricæ sarebbe nata la fabbriceria.

Altre denominazioni[modifica | modifica wikitesto]

Logo dell'Opera. La lettura è la seguente: O PER (A)E e significa dell'Opera

Fabbricerie o fabbriche nell'Italia settentrionale, opere in Toscana e Umbria, cappelle a Napoli, maramme in Sicilia, eccetera, secondo l'art. 15, 2°comma della legge n. 848/1929.

Nascita[modifica | modifica wikitesto]

Molto sovente collegata a una cattedrale, a un duomo o a un monastero veniva costituita una fabbriceria che serviva prima alla costruzione e poi al mantenimento dell'edificio sacro. Nei secoli, e ancora oggi, questi enti si impegnano a conservare il bene ecclesiastico di cui sono incaricati.

Elenco di fabbricerie[modifica | modifica wikitesto]

Elenco delle principali Fabbricerie in Italia:

Elenco delle principali Opere in Italia:

Inoltre:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il testo più autorevole era quello del Moroni.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 30302
Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo