FMA IA-63 Pampa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
FMA IA-63 Pampa
FMA IA 63 Pampa 1991.jpg
Descrizione
Tipoaddestratore avanzato
Equipaggio2
CostruttoreArgentina FMA
Data primo volo6 ottobre 1984
Data entrata in servizio1988
Utilizzatore principaleArgentina FAA
Esemplari24
Dimensioni e pesi
Lunghezza10,93 m
Apertura alare9,69 m
Altezza4,29 m
Superficie alare15,63
Peso a vuoto2 821 kg
Peso carico3 500 kg
Peso max al decollo5 000 kg
Propulsione
Motore1 turboventola
Garrett AiResearch
Honeywell TFE731-2-2N
Spinta15,6 kN
Prestazioni
Velocità max0,78 Ma
(819 km/h in quota)
Velocità di salita30,2 m/s
Autonomia1 500 km
Tangenza12 900 m
Armamento
Cannoni1 DEFA 554 da 30 mm
Bombecaduta libera:
Mk 81 da 250 lb
Mk 82 da 500 lb
Piloni4 sub-alari
1 sotto la fusoliera
Notedati relativi alla versione:
IA-63

i dati sono tratti da:
Jane's All The World's Aircraft 1988–89[1]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

L'FMA IA 63 Pampa è un addestratore avanzato con capacità di combattimento, sviluppato e costruito dall'azienda argentina Fábrica Militar de Aviones (FMA) in collaborazione con la tedesca Dornier-Werke GmbH.

Progetto e sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Dal punto di vista progettuale, il Pampa fu influenzato dal Dassault-Dornier Alpha Jet. Tuttavia, l'aereo sudamericano differisce per il fatto di essere di dimensioni inferiori, ad ala dritta e monoreattore. Il suo sistema avionico è più semplice dell'aereo franco-tedesco, che ha anche una spiccata vocazione per il combattimento.

Il prototipo del Pampa volò la prima volta il 6 ottobre 1984.

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Il Pampa è stato realizzato in tre varianti. Tuttavia, non è mai stato esportato fuori dai confini argentini.

IA 63[modifica | modifica wikitesto]

Lo IA 63 è il modello base, la cui produzione iniziale fu enormemente ostacolata dalle critiche condizioni dell'economia argentina. Quindi, furono costruiti solo 20 aerei per la Fuerza Aérea Argentina. Questi sono in servizio con la IV Brigata Aerea a Mendoza, nel ruolo di addestratori avanzati per i piloti del Paese sudamericano.

Vought Pampa 2000[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni novanta, la Vought selezionò lo IA 63 come base per il Pampa 2000, con il quale l'azienda americana entrò nella gara per il JPATS, riguardante un aereo da addestramento basico per US Navy ed US Air Force (gara poi vinta da una versione apposita del Pilatus PC-9)

AT-63 Pampa[modifica | modifica wikitesto]

In seguito all'acquisizione da parte della Lockheed-Martin della FMA, il Pampa fu sottoposto ad un aggiornamento di mezza vita. Questo ha riguardato un nuovo motore, un'avionica più avanzata, compatibile con quella dell'A-4AR Fightinghawk ed un carico bellico superiore. Il nuovo aereo, commercializzato dalla Lockheed-Martin, è stato chiamato AT-63 Pampa (addestramento all'attacco), ed ha volato la prima volta alla fine del 2001. L'unico cliente è l'Argentina, che ne ha ordinati venti esemplari di nuova costruzione (12 per le forze aeree ed i restanti per l'aviazione navale), in un'ottica di modernizzazione della flotta aerea. L'AT-63 è stato anche offerto, senza successo, a Colombia, Grecia e Venezuela al prezzo di 6 milioni di dollari l'uno.

AT-63 Pampa III[modifica | modifica wikitesto]

3 esemplari in ordine, con il primo aereo che ha volato il 21 settembre 2018, con consegne completate al dicembre 2018.[2][3] A questo standard saranno aggiornati i precedenti 18 Pampa II in servizio con l'aeronautica argentina.[2] Ulteriori 3 aerei sono stati ordinati il 7 marzo 2019.[3]

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Argentina Argentina
18 IA-63 Pampa I consegnati dal 1984 al 1995, 17 in servizio all'ottobre 2019.[4] Nel 2000 fu assegnato a FMA-Lockheed Martin un contratto da 230 milioni di dollari per la produzione di ulteriori 12 nuovi IA-63 Pampa II e l'aggiornamento dei 17 Pampa I ancora in servizio, ma la crisi del 2001-2002 portò alla sospensione del programma e la conseguente consegna di soli 6 aerei nel 2006-2007 (tutti in servizio all'ottobre 2019).[4] Saranno tutti aggiornati allo standard Pampa III.[2][5][6][3]
4 IA-63 Pampa III consegnati al settembre 2019.[7][3][8][2] Ulteriori 3 aerei sono stati ordinati il 7 marzo 2019.[3] Ulteriori 3 aerei sono stati ordinati il 7 marzo 2019.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Taylor 1988, pp. 3—4.
  2. ^ a b c d "FIRST SERIES PRODUCTION PAMPA III MAKES MAIDEN FLIGHT", su janes.com, 24 settembre 2018, URL consultato il 25 settembre 2018.
  3. ^ a b c d e f "ARGENTINA ORDERS THREE MORE PAMPA IIIs", su janes.com, 11 marzo 2019, URL consultato il 21 marzo 2019.
  4. ^ a b "L'Aeronautica Argentina" - "Rivista italiana difesa" N. 10 - 10/2019 pp. 74-79
  5. ^ "ARGENTINE AIR FORCE RECEIVED THREE IA 63 PAMPA III AIRCRAFT", su defence-blog.com, 7 dicembre 2018, URL consultato il 8 dicembre 2018.
  6. ^ "Il ritorno del trainer" - "Aeronautica & Difesa" N. 372 - 10/2017 pp. 60-61
  7. ^ "FADEA ENTREGA EL CUARTO PAMPA III A LA FUERZA AÉREA ARGENTINA", su defence-blog.com, 18 settembre 2019, URL consultato il 1 ottobre 2019.
  8. ^ "ARGENTINE AIR FORCE RECEIVED THREE IA 63 PAMPA III AIRCRAFT", su defence-blog.com, 7 dicembre 2018, URL consultato il 8 dicembre 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Pampa heads north, in Flight International (Sutton, Surrey - UK, Reed Business Information Ltd.), 7 marzo 1990, pp. 26-8. URL consultato il 14 febbraio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]