FK Železnik Belgrado

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
FK Železnik
Calcio Football pictogram.svg
Zeleznik Logo.jpg
Lavovi
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Bisection vertical White HEX-FF0000.svg Rosso, bianco
Dati societari
Città Belgrado
Nazione Serbia Serbia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Serbia.svg FSS
Fondazione 1930
Scioglimento2015
Stadio Stadio Jusuf Bulic
(6.900 posti)
Palmarès
Trofei nazionali 1
Si invita a seguire il modello di voce

Il Fudbalski Klub Železnik (serbo: Фудбалски клуб Железник) è stata una società calcistica serba con sede a Belgrado, nel quartiere che dava appunto il nome al club, situato nella municipalità di Čukarica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Lo Železnički SK venne fondato il 17 maggio 1930[1] nel villaggio omonimo, 10 km a sud del centro di Belgrado e non ebbe gloria alcuna fino a quando, alla fine della Seconda Guerra Mondiale, la fabbrica Ivo Lola Ribar[2] fu impiantata proprio qui e, da piccolo villaggio di poco più di 2.000 abitanti, in pochissimo tempo la popolazione crebbe fino a oltre 10.000. Come tutte le grandi fabbriche, anche la Ivo Lola Ribar aveva la sua squadra di calcio, il FK Napredak e nel 1961 i due club si fusero per dare vita ad una realtà in grado di competere in campionati più importanti, il nome scelto fu appunto Fudbalski Klub Železnik. Iniziò così l'ascesa verso i campionati nazionali, con le due promozioni consecutive che dal 1961 al 1963 portarono la squadra alla Treća Liga, la terza serie. Nel 1965 lo Železnik perse la finale per la promozione in Druga Liga contro lo Sloboda Užice, in quello che resta il massimo traguardo raggiunto nei campionati della Jugoslavia unita.

Gli anni '70 e '80 non vedono lo Železnik raggiungere risultati di spicco, restando nelle serie minori, poi l'acquisto del club da parte di Jusuf Bulic, personaggio noto alle forze dell'ordine di mezza Europa, avvenuto nel 1992, porta il club a tre promozioni consecutive, fino al raggiungimento della Prva Liga, nel 1996, anche se ancora divisa in due (IA e IB).

Il 4 maggio 1998, il presidente viene ucciso a Novi Beograd[3] e la guida del club viene assunta dal figlio Dragan, sotto la cui presidenza lo Železnik arriva due volte successive in semifinale di Coppa e al 3º posto in Campionato, risultato che consente la partecipazione alla successiva Coppa UEFA. Il 12 Agosto 2004 si presenta al Mali Poljud Stadion, nel secondo turno preliminare, la Steaua Bucarest che annichilisce gli spettatori portandosi sul 4-0, prima di subire una parziale rimonta dei padroni di casa che concludono il match casalingo con il punteggio finale di 2-4. Il 26 agosto, nel ritorno, lo Železnik arriva a sfiorare l'impresa, fino al gol di Dica che, al 79º minuto chiude la partita sull'1-2.

Nello stesso anno lo Železnik vince l'unico trofeo della sua storia, la Coppa, battendo in finale la Stella Rossa, con un gol di Dejan Rađenović al 90º minuto[4].

A causa della pessima situazione finanziaria, il club è costretto a rinunciare all'iscrizione al campionato 2005-2006, quando si unisce al Fudbalski Klub Voždovac, che continua in Prva Liga al suo posto.

Nel 2010, il club viene rifondato con il nome di FK Železnik Lavovi[5] , venendo iscritto alla Prva Beogradska Liga e vincendo il campionato al termine della stagione. L'anno successivo, arrivando secondo nella Beogradska BIP Zona dietro al Buducnost Dobanovci, viene promosso in Srpska liga Beograd.

Inizia la stagione 2013-2014 con un cambio di nome, FK Železnik Lasta, nome che mantiene fino al termine della stagione successiva, quando cessa definitivamente di esistere, fondendosi con il Radnićki

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Lo Železnik giocava le sue partite casalinghe al Mali Poljud Stadion, impianto situato nel municipio di Čukarica, ad Avala bb. Lo stadio è stato poi intitolato al presidente del club Jusa Bulić

Lo stadio, dedicato esclusivamente al calcio, dispone di due tribune laterali, una coperta ed una scoperta, per un totale di 6.900 posti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ FK Zeleznik - Early History, RSSSF. URL consultato il 17 luglio 2018.
  2. ^ lola-livnica-pom.com, http://www.lola-livnica-pom.com/O+nama/156/Istorijat.shtml. URL consultato il 17 luglio 2018.
  3. ^ liberation.fr, http://www.liberation.fr/sports/1998/06/30/tragiques-bouffonneries-a-belgrade-qui-a-tue-yusuf-bulic-patron-du-club-de-zeleznik-ou-passe-l-argen_240087. URL consultato il 17 luglio 2018.
  4. ^ novosti.rs, http://www.novosti.rs/vesti/sport.72.html:170150-Zeleznik-pobednik. URL consultato il 17 luglio 2018.
  5. ^ (SR) Železnik - Beograd, su srbijasport.net. URL consultato il 27 agosto 2019.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio