FIDE Grand Prix 2014-2015

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il FIDE Grand Prix 2014-2015 è stato un ciclo di quattro tornei scacchistici organizzati dalla FIDE, validi come qualificazione al campionato del mondo 2016. È stato vinto da Fabiano Caruana.

Vi hanno preso parte 16 giocatori (selezionati in base ai risultato nel precedente ciclo mondiale e attraverso il rating), ognuno dei quali ha partecipato a tre tornei; la classifica finale è stabilita attraverso un sistema di punteggio basato sui piazzamenti ottenuti nei vari tornei. I primi due classificati del Grand Prix (Caruana e Hikaru Nakamura) si sono qualificati per il torneo dei candidati, il cui vincitore guadagna l'accesso al campionato del mondo.

Formato e regolamento[modifica | modifica wikitesto]

Al Grand Prix hanno partecipano 16 giocatori; ogni torneo si è svolto con la formula del girone all'italiana, con 12 partecipanti, e ogni scacchista ha partecipato a tre tornei. La classifica del Grand Prix è determinata da punti basati sui piazzamenti nei singoli tornei: il vincitore di ogni torneo ha ottenuto 170 punti, il secondo classificato 140, il terzo 110, il quarto 90 e in seguito scalando di 10 punti per ogni posizione; in caso di parità, i punti corrispondenti al piazzamento vengono divisi, senza considerare alcun sistema di spareggio. Questa formula rappresenta un cambiamento rispetto alle prime due edizioni del due Grand Prix (2008-2010 e 2012-2013), che erano formate da sei tornei; ogni giocatore partecipava a quattro di essi e scartava il peggior risultato.

In caso di parità nella classifica totale, si sarebbero applicati, nell'ordine, i seguenti spareggi:

  • numero di punti ottenuti nei tre tornei;
  • numero di vittorie;
  • numero di vittorie col nero;
  • sorteggio.

I quattro tornei si sono svolti in quattro località differenti:

Il tempo di riflessione è stato di 120 minuti per le prime 40 mosse, 60 minuti per le successive 20 e 15 minuti per finire, con un incremento di 30 secondi a mossa a partire dalla sessantunesima. Era vietato ai giocatori parlare tra di loro durante una partita, e i giocatori non potevano accordarsi per la patta prima della 30ª mossa; in caso di tripla ripetizione della posizione o di stallo, l'arbitro era l'unico autorizzato a dichiarare la patta anche prima della trentesima mossa.

La tappa di Tbilisi era originariamente prevista a Teheran; il 15 ottobre 2014, subito dopo il termine del torneo di Baku, la FIDE ha annunciato il cambio di sede, che ha anche comportato l'esclusione di Ehsan Ghaem Maghami (nominato dagli organizzatori di Teheran) in favore di Baadur Jobava;[1] il quarto torneo era originariamente previsto a Mosca.

Qualificati[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Nazione Metodo di qualificazione
Dmitrij Andrejkin Russia Russia semifinalisti della Coppa del Mondo 2013
Evgenij Tomaševskij Russia Russia
Maxime Vachier-Lagrave Francia Francia
Fabiano Caruana Italia Italia media Elo (maggio 2013-aprile 2014)
Aleksandr Griščuk Russia Russia
Hikaru Nakamura Stati Uniti Stati Uniti
Sergej Karjakin Russia Russia
Leinier Domínguez Cuba Cuba
Şəhriyar Məmmədyarov Azerbaigian Azerbaigian
Boris Gelfand Israele Israele
Pëtr Svidler Russia Russia
Dmitrij Jakovenko Russia Russia nominati dagli organizzatori
Teymur Rəcəbov Azerbaigian Azerbaigian
Rustam Qosimdjonov Uzbekistan Uzbekistan
Baadur Jobava[2] Georgia Georgia
Anish Giri Paesi Bassi Paesi Bassi nominato dal presidente FIDE

Degli aventi diritto, Magnus Carlsen, Viswanathan Anand, Veselin Topalov, Lewon Aronyan e Vladimir Kramnik hanno rinunciato a partecipare, venendo sostituiti dai successivi giocatori con media Elo più alta.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

In grassetto sono riportati i punteggi dei vincitori dei singoli tornei.

Giocatore Elo
(settembre 2014)
Baku Tashkent Tbilisi Chanty-Mansijsk Totale
Fabiano Caruana 2801 155 75 140 370
Hikaru Nakamura 2782 82 125 140 347
Dmitrij Jakovenko 2747 30 140 140 310
Evgenij Tomaševskij 2701 82 170 30 282
Boris Gelfand 2748 155 15 85 255
Şəhriyar Məmmədyarov 2756 35 125 75 235
Sergej Karjakin 2777 82 75 55 212
Teymur Rəcəbov 2717 50 50 110 210
Dmitrij Andrejkin 2722 20 170 10 200
Aleksandr Griščuk 2789 82 40 55 177
Anish Giri 2758 40 75 55 170
Leinier Domínguez 2756 10 75 85 170
Pëtr Svidler 2732 82 20 55 157
Baadur Jobava 2708 75 40 20 135
Rustam Qosimdjonov 2706 35 15 75 125
Maxime Vachier-Lagrave 2768 75 40 10 125

Baku[modifica | modifica wikitesto]

Il torneo di Baku è stato disputato dal 2 al 14 ottobre 2014. È stato di categoria XX (media Elo 2753).[3]

Pos. Giocatore Elo
(ottobre 2014)
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 Tot. Punti GP
1-2 Fabiano Caruana 2844 - ½ 1 0 1 ½ ½ ½ 1 ½ 0 1 6,5 155
Boris Gelfand 2748 ½ - ½ 1 ½ ½ ½ 1 0 ½ 1 ½
3-7 Sergej Karjakin 2767 0 ½ - ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ 1 6 82
Aleksandr Griščuk 2797 1 0 ½ - ½ ½ ½ 0 ½ 1 ½ 1
Pëtr Svidler 2732 0 ½ ½ ½ - ½ ½ ½ 1 ½ ½ 1
Evgenij Tomaševskij 2701 ½ ½ ½ ½ ½ - ½ ½ ½ ½ 1 ½
Hikaru Nakamura 2764 ½ ½ 0 ½ ½ ½ - ½ ½ 1 1 ½
8 Teymur Rəcəbov 2726 ½ 0 ½ 1 ½ ½ ½ - ½ ½ ½ ½ 5,5 50
9-10 Şəhriyar Məmmədyarov 2764 0 1 ½ ½ 0 ½ ½ ½ - ½ ½ ½ 5 35
Rustam Qosimdjonov 2706 ½ ½ ½ 0 ½ ½ 0 ½ ½ - 1 ½
11 Dmitrij Andrejkin 2722 1 0 ½ ½ ½ 0 0 ½ ½ 0 - 1 4,5 20
12 Leinier Domínguez 2751 0 ½ 0 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ 0 - 3 10

Tashkent[modifica | modifica wikitesto]

Il torneo di Tashkent è stato disputato dal 21 ottobre al 2 novembre 2014. È stato di categoria XX (media Elo 2753).[4]

Pos. Giocatore Elo
(ottobre 2014)
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 Tot. Punti GP
1 Dmitrij Andrejkin 2722 - 1 ½ 1 ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 7 170
2-3 Şəhriyar Məmmədyarov 2764 0 - ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 1 6,5 125
Hikaru Nakamura 2764 ½ ½ - 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1
4-7 Baadur Jobava 2717 0 ½ 0 - ½ 1 ½ ½ ½ ½ 1 1 6 75
Maxime Vachier-Lagrave 2757 ½ ½ ½ ½ - ½ 1 ½ ½ 0 1 ½
Sergej Karjakin 2767 0 ½ ½ 0 ½ - ½ ½ 1 1 1 ½
Fabiano Caruana 2844 ½ ½ ½ ½ 0 ½ - ½ ½ 1 ½ 1
8 Teymur Rəcəbov 2726 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ - ½ ½ ½ ½ 5,5 50
9 Anish Giri 2768 ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ - ½ ½ ½ 5 40
10 Dmitrij Jakovenko 2747 ½ 0 ½ ½ 1 0 0 ½ ½ - ½ ½ 4,5 30
11-12 Rustam Qosimdjonov 2706 ½ 0 ½ 0 0 0 ½ ½ ½ ½ - ½ 3,5 15
Boris Gelfand 2748 ½ 0 0 0 ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ -

Tbilisi[modifica | modifica wikitesto]

Il torneo di Tbilisi è stato disputato dal 15 al 27 febbraio 2015. È stato di categoria XIX (media Elo 2744).[5]

Pos. Giocatore Elo
(febbraio 2015)
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 Tot. Punti GP
1 Evgenij Tomaševskij 2716 - ½ ½ 1 ½ ½ 1 1 1 1 ½ ½ 8 170
2 Dmitrij Jakovenko 2733 ½ - ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ 0 ½ ½ 6,5 140
3 Teymur Rəcəbov 2731 ½ ½ - ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ 6 110
4-7 Rustam Qosimdjonov 2705 0 ½ ½ - ½ ½ 1 0 ½ ½ 1 ½ 6 75
Leinier Domínguez 2726 ½ ½ ½ ½ - ½ ½ ½ ½ 0 ½ 1
Anish Giri 2797 ½ 0 ½ ½ ½ - ½ ½ ½ ½ 1 ½
Şəhriyar Məmmədyarov 2759 0 ½ ½ 0 ½ ½ - 1 1 0 ½ 1
8-10 Aleksandr Griščuk 2810 0 ½ 0 1 ½ ½ 0 - ½ 1 ½ ½ 5 40
Maxime Vachier-Lagrave 2775 0 ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ - 1 ½ ½
Baadur Jobava 2696 0 0 ½ ½ 1 ½ 1 0 0 - 1 ½
11 Pëtr Svidler 2739 ½ ½ ½ 0 ½ 0 ½ ½ ½ 0 - 1 4,5 20
12 Dmitrij Andrejkin 2737 ½ ½ ½ ½ 0 ½ 0 ½ ½ ½ 0 - 4 10

Chanty-Mansijsk[modifica | modifica wikitesto]

Il torneo di Chanty-Mansijsk è stato disputato dal 14 al 26 maggio 2015. È stato di categoria XX (media Elo 2755).[6]

Pos. Giocatore Elo
(maggio 2015)
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 Tot. Punti GP
1 Dmitrij Jakovenko 2738 - ½ 1 0 ½ 0 ½ 1 1 ½ ½ 1 6,5 140
Hikaru Nakamura 2799 ½ - ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1
Fabiano Caruana 2803 0 ½ - ½ ½ ½ 1 ½ ½ 1 ½ 1
4-5 Leinier Domínguez 2734 1 ½ ½ - ½ 1 ½ ½ ½ ½ 0 ½ 6 85
Boris Gelfand 2744 ½ ½ ½ ½ - 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½
6-9 Pëtr Svidler 2734 1 ½ ½ 0 0 - ½ 1 ½ 0 1 ½ 5,5 55
Aleksandr Griščuk 2780 ½ ½ 0 ½ ½ ½ - ½ 1 ½ ½ ½
Anish Giri 2776 0 ½ ½ ½ ½ 0 ½ - ½ 1 1 ½
Sergej Karjakin 2753 0 ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ - 1 ½ 1
10 Evgenij Tomaševskij 2749 ½ ½ 0 ½ ½ 1 ½ 0 0 - 1 ½ 5 30
11 Baadur Jobava 2699 ½ 0 ½ 1 ½ 0 0 ½ ½ 0 - ½ 4 20
12 Maxime Vachier-Lagrave 2754 0 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ - 3,5 10

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Grand Prix Announcement, FIDE, 15 ottobre 2014. URL consultato il 15 ottobre 2014.
  2. ^ Ha sostituito l'iraniano Ehsan Ghaem Maghami quando Tbilisi ha sostituito Teheran come sede della terza tappa.
  3. ^ Sito ufficiale - Baku 2014
  4. ^ Sito ufficiale - Tashkent 2014
  5. ^ Sito ufficiale - Tbilisi 2015
  6. ^ Sito ufficiale - Chanty-Mansijsk 2015

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Scacchi Portale Scacchi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scacchi