Félix Malloum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Félix Malloum

Presidente del Ciad
Durata mandato 15 aprile 1975 –
23 marzo 1979
Predecessore Noël Milarew Odingar
Successore Goukouni Oueddei

Dati generali
Partito politico Nessuno (Militare)

Félix Malloum (Sarh, 10 settembre 1932Parigi, 12 giugno 2009) è stato un politico ciadiano.

È stato Presidente del Ciad dall'aprile all'agosto 1979.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Proveniente dal Ciad meridionale, è stato ufficiale dell'esercito ciadiano e membro del Partito Progressista Ciadiano. In seguito divenne Capo di Stato Maggiore con il grado di colonnello. È stato arrestato dal Presidente François Tombalbaye, ma ritornò in libertà nell'aprile 1975 dopo un colpo di Stato che lo portò al potere.[1] Restò in carica sia come capo di Stato che come Primo ministro fino all'agosto 1978, quando Hissène Habré fu scelto come Primo ministro per favorire l'integrazione degli armati ribelli del Ciad settentrionale. Tuttavia, non ebbe successo in questo tentativo e Malloum si dimise nel marzo 1979.

In seguito lasciò la politica e si stabilì in Nigeria. Tornò in patria nel maggio 2002, dopo 23 anni di esilio.

Morì a causa di un arresto cardiaco a Parigi nel 2009.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN21041804 · LCCN: (ENn82228474
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie