Ezio D'Errico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ezio D'Errico (Agrigento, 5 luglio 1892Roma, 21 aprile 1972) è stato uno scrittore italiano. Nella sua vita è stato anche un pittore, un narratore e un drammaturgo, ha scritto molti romanzi gialli con interprete il personaggio creato da lui, il commissario Emilio Richard, quasi tutti ambientati in Francia. Dopo la guerra è stato direttore della rivista Il Giallo e Crimen. Nel 2016, nella collana Fogli volanti, Falsopiano ha riproposto la serie di romanzi dedicata al commissario Richard.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • 1923, Quello che il carabiniere deve sapere, stampato dalla Orazio Fiorenza di Palermo.
  • 1933, Liriche + disegni, stampato dalle Edizioni Casa D'Arte della Spezia.
  • 1935, Chiaffredo Bergia o Del vivere pericolosamente, stampato da L'Impronta Editore di Torino.
  • 1936, Torino guida per gli oziosi e vagabondi stampato da L. Rattero Editore di Torino.
  • 1936, Qualcuno ha bussato alla porta, stampato nella collana Libri Gialli con il numero 152.
  • 1937, Il fatto di via delle Argonne, stampato nella collana Libri Gialli con il numero 163.
  • 1937, Parabole 1937, stampato dalla Sperling e Kupfer di Milano.
  • 1938, La famiglia Morel, stampato nella collana Libri Gialli con il numero 192.
  • 1938, Mistero dei caratteri, in «Graphicus», 7-9, luglio-settembre 1938
  • 1939, da Liberati, stampato dalla Guanda Editore di Modena.
  • 1939, Il trapezio d'argento, stampato nella collana Libri Gialli con il numero 205.
  • 1939, Il quaranta, tre sei, sei, non risponde, stampato nella collana Libri Gialli con il numero 213.
  • 1939, L'uomo dagli occhi malinconici, stampato nella collana Supergiallo con il numero 7.
  • 1939, Plenilunio allo zoo, stampato nella collana Libri Gialli con il numero 220.
  • 1940, La donna che ha visto, stampato nella collana Libri Gialli con il numero 226.
  • 1940, L'affare Jefferson, stampato nella collana Libri Gialli con il numero 233.
  • 1940, Un grido nella nebbia, stampato nella collana Supergiallo con il numero 8.
  • 1940, I superstiti dell'Hirondelle, stampato nella collana Libri Gialli con il numero 239.
  • 1940, Il naso di cartone, stampato nella collana Libri Gialli con il numero 242.
  • 1941, La notte del 14 luglio, stampato nella collana Libri Gialli con il numero 258.
  • 1941, Segni particolari nessuno, stampato nella collana Supergiallo con il numero 9.
  • 1941, Scomparsa del Delfino, stampato nella collana Libri Gialli con il numero 263.
  • 1941, La casa inabitabile, stampato nella collana Libri Gialli con il numero 266.
  • 1942, L'ospite inatteso, stampato nella collana I Romanzi Palma con il numero 168 dalla Mondadori.
  • 1942, L'uomo e la stella stampato nella collana I Romanzi di D'Errico con il numero 1 dalla Mondadori (Unico edito).
  • 1942, Quello del campeggio stampato nella collana I Romanzi Palma con il numero 176 dalla Mondadori.
  • 1942, La tipografia dei due orsi, stampato nella collana I Romanzi Palma con il numero 178 dalla Mondadori.
  • 1943, Il segreto, stampato nella collana I Romanzi Palma con il numero 181 dalla Mondadori.
  • 1943, La corona di carta, stampato nella collana I Romanzi Palma con il numero 185 dalla Mondadori.
  • 1944, Tutte Novelle, stampato dalla Casa Editrice Airone di Roma, s.d. [ma 1944]
  • 1945, L'uomo dell'isola, stampato dalla G. Darsena Editore di Roma.
  • 1946, Noi due disarmati, stampato dalla OET Edizioni del Secolo di Roma.
  • 1946, Non avrete la sua testa, stampato a puntate nel settimanale Giallo.
  • 1947, La nota della lavandaia, stampato nella collana Il Giallo Mondadori con il numero 21.
  • 1961, Storie di donne e di cani, stampato dalla Cappelli Editore di Bologna.
  • 1968, Teatro dell'assurdo, stampato dalle Edizioni dell'Albero di Torino.

Sceneggiature[modifica | modifica wikitesto]

Gialli per la radio[modifica | modifica wikitesto]

(trasmessi dalla RAI)

Squadra Mobile Iª Serie[modifica | modifica wikitesto]

  • Lo smeraldo del marajà, 2 gennaio 1950
  • Ponte degli Angeli, ore due, 9 gennaio 1950
  • Una biondina dal naso all'insù, 16 gennaio 1950
  • La scomparsa del notaio, 23 gennaio 1950
  • Un clacson ha suonato, 30 gennaio 1950
  • Il venditore di oggetti inutili, 6 febbraio 1950

Squadra Mobile IIª Serie[modifica | modifica wikitesto]

  • L'ultimo messaggio, 15 novembre 1950
  • Nessuno dei tre, 22 novembre 1950
  • L'amico di Stefano, 29 novembre 1950
  • La moglie del droghiere, 6 dicembre 1950
  • Castore e Polluce, 13 dicembre 1950
  • Porta e finestre chiuse, 20 dicembre 1950

Il mio amico commissario Iª Serie[modifica | modifica wikitesto]

  • L'uomo con gli occhiali neri, 25 marzo 1953
  • La scomparsa dell'inferma, 1º aprile 1953
  • La sirena assassinata, 8 aprile 1953
  • II delitto della maestrina, 15 aprile 1953
  • Sotto i nostri occhi, 22 aprile 1953
  • L'anello di congiunzione, 29 aprile 1953

Il mio amico commissario IIª Serie[modifica | modifica wikitesto]

  • Paolo e Francesca, 19 novembre 1953
  • II mìo delitto, 26 novembre 1953
  • Uno strano amore, 5 dicembre 1953
  • I segreti di Mastro Peppino, 10 dicembre 1953
  • Qualcuno ha suonato al cancello, 17 dicembre 1953
  • Una vecchia valigia di fibra, 7 gennaio 1954
  • Un signore dall'aspetto distinto, 14 gennaio 1954
  • Il canto del cigno, 21 gennaio 1954

Città Notte a puntate[modifica | modifica wikitesto]

  • L'ultimo bolero, il 4, l'11 e il 18 gennaio 1956
  • Lo spettacolo continua, il 25 gennaio, il 2 e l'8 febbraio 1956
  • L'uomo che viene da lontano, il 15, il22 e il 29 febbraio 1956
  • La nota che uccide, il 14, il 21e il 28 marzo 1956

Scusi se la disturbo[modifica | modifica wikitesto]

  • Tre gocce di cera, 21 novembre 1958
  • Le africanelle, 28 novembre 1958
  • Battuti su tutta la linea, 5 dicembre 1958
  • La casa deserta, 12 dicembre 1958
  • II fantasma di Villa Smeraldo, 19 dicembre 1958
  • II grido nella notte, 26 dicembre 1958

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Francesco Savio, Ma l'amore no, Sonzogno, Milano 1975.
  • Martin Esslin, Il teatro dell'assurdo, Edizioni Abete, Roma 1975
  • Loris Rambelli, Storia del "giallo" italiano, Garzanti, Milano 1979
  • Sergio Torresani, D'Errico Ezio, in Dizionario della letteratura mondiale del '900, Edizioni Paoline, Roma 1980, vol. I (A-F)
  • «Ridotto», 1-2, gennaio-febbraio 1988 ("speciale Ezio d'Errico", con scritti di Ezio d'Errico, Giovanni Calendoli, Italo Alighiero Chiusano, Ruggero Jacobbi, Aldo Nicolaj, Emanuela Zurli, Armando Testa, Claudio Frosi)
  • Gianni Canova, Nel poliziesco irrompe l'inquietudine, in «Millelibri», II, 6, maggio 1988
  • Il giallo degli anni Trenta, LINT, Trieste 1988
  • Dizionario Bibliografico del giallo. I (A-I), a cura di Roberto Pirani, Monica Mare, Maria Grazia De Antoni, Pirani Ricerche Bibliografiche, Firenze 1994
  • Giorgio Di Genova, Storia dell'arte italiana del '900 per generazioni. Generazione dei maestri storici, Edizioni Bora, Bologna 1995, tomo terzo
  • «L'eternità, anche senza pubblico». Vita e opere dell'agrigentino Ezio D'Errico, scrittore, pittore e drammaturgo dimenticato, a cura di Alfonso Gueli, Labirinti, Agrigento 2002
  • Salvatore Ferlita, I soliti ignoti. Scritti sulla letteratura siciliana sommersa del Novecento, Flaccovio, Palermo 2005
  • Mauro Chiabrando, L'uomo del mistero. Ezio D'Errico, genio eclettico dimenticato, in «Charta», XIV, 77, luglio-agosto 2005
  • Maurizio Pistelli, Un secolo in giallo, Donzelli, Roma 2006
  • Loris Rambelli, Ezio D'Errico: paura e fascinazione, Pirani Bibliografica Editrice, Pontassieve 2012

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN25411547 · LCCN: (ENn90650533 · SBN: IT\ICCU\CFIV\104401 · ISNI: (EN0000 0000 2851 1866 · GND: (DE119388340 · BNF: (FRcb15457364b (data)