Ezio Bertuzzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ezio Bertuzzo
Bertuzzo Ezio.jpg
Bertuzzo con la maglia dell'Atalanta negli anni '70.
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1990 - giocatore
Carriera
Giovanili
1966-1969Torino
Squadre di club1
1969-1970Torino 0 (0)
1970-1971Canelli31 (6)
1971-1972Asti Ma.Co.Bi.29 (10)
1972-1975Brescia80 (25)
1975-1976Bologna15 (1)
1976-1977Atalanta40 (13)
1977-1978Cesena6 (0)
1977-1982Atalanta91 (14)
1982-1983Asti TSC29 (4)
1983-1984Crotone29 (6)
1984-1985Pinerolo26 (8)
1985-1987Saviglianese27 (4)
1987-1990Saluzzo54 (19)
Carriera da allenatore
199?TorinoGiovanili
2004-2013Bassano VirtusGiovanili
2013-2014non conosciuta Gassino San RaffaeleGiovanili
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Ezio Bertuzzo (Settimo Torinese, 23 luglio 1952Torino, 23 febbraio 2014) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo attaccante.

È scomparso nel 2014 all'età di 61 anni a seguito di un male incurabile[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Crebbe calcisticamente tra le file del Torino. Partito dalle categorie inferiori in società piemontesi (tra cui l'Astimacobi del giovanissimo Giancarlo Antognoni con la quale sfiorò la promozione in Serie C), emerse grazie al trasferimento al Brescia, società con la quale disputò tre campionati di Serie B, durante i quali si mise in luce con complessivi 25 gol in 80 presenze, meritandosi il trasferimento al Bologna, in Serie A.

Bertuzzo al Brescia nell'annata 1972-1973.

Dopo un solo anno ritornò in Serie B, questa volta all'Atalanta, dove disputò un ottimo campionato, risultando determinante con 13 reti all'attivo per la promozione della squadra bergamasca nella massima serie. Al termine della stagione venne ceduto al Cesena, tanto da provocare una vera e propria sollevazione popolare tra i tifosi bergamaschi. La protesta indusse il presidente atalantino a riacquistarlo pochi mesi dopo alla riapertura del mercato di riparazione[2]. A Bergamo divenne un idolo della tifoseria, che lo soprannominò Ezio-gol[3], vestendo la maglia nerazzurra anche dopo la doppia retrocessione in Serie C1.

Dopo l'esperienza con l'Asti, in Serie C2 nel 1983, nella stagione 1983-1984, disputa un campionato di serie D con il Crotone vincendo il girone, il suo bottino personale fu di 6 gol di cui quello memorabile nel derby contro la Vigor Lamezia diventando l'idolo incontrastato della tifoseria pitagorica. Continua la carriera nelle serie minori giocando con il Pinerolo FC e la Saviglianese, prima in Promozione (che vince) e poi in Interregionale. Chiude con il calcio giocato nel Saluzzo (Promozione piemontese) realizzando, tra il 1988 ed il 1990, 54 presenze e 19 reti.

In carriera ha totalizzato complessivamente 41 presenze e 5 reti in Serie A e 183 presenze e 44 reti in Serie B.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Terminata la carriera si è trasferito a Bassano del Grappa, città d'origine dei suoi genitori, dove ha allenato alcune squadre a livello giovanile[4].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1969-1970 Italia Torino A 0 0 CI 0 0 - - 0 0
1970-1971 Italia Canelli D 31 6 - - - - - 31 6
1971-1972 Italia Asti Ma.Co.Bi. D 29 10 - - - - - 29 10
1972-1973 Italia Brescia B 10 2 CI ? ? - - 10+ 2+
1973-1974 B 37 12 CI ? ? - - 37+ 12+
1974-1975 B 33 11 CI ? ? - - 33+ 11+
Totale Brescia 80 25 0+ 0+ - - 80+ 25+
1975-1976 Italia Bologna A 15 1 CI 1+ 1 - - 16+ 2
1976-1977 Italia Atalanta B 40 13 CI 4 2 - - 44 15
1977-nov. 1977 Italia Cesena B 6 0 CI ? ? - - 6+ 0+
nov. 1977-1978 Italia Atalanta A 16 2 CI 0 0 CKR 6 3 22 5
1978-1979 A 10 2 CI 1 0 - - 11 2
1979-1980 B 36 6 CI 4 1 - - 40 7
1980-1981 B 23 1 CI 1 0 - - 24 1
1981-1982 C1 6 3 CI 3 0 - - 9 3
Totale Atalanta 131 27 13 3 6 3 150 33
1982-1983 Italia Asti TSC C2 29 4 - - - - 29 4
Totale Asti 58 14 - - - - 58 14
1983-1984 Italia Crotone D 29 6 - - - - 29 6
1984-1985 Italia Pinerolo D 26 8 - - - - 26 8
1985-1986 Italia Saviglianese Prom. ? ? - - - - ? ?
1986-1987 D ? ? - - - - ? ?
Totale Saviglianese 27 4 - - - - 27 4
1987-1988 Italia Saluzzo Prom. ? ? - - - - ? ?
1988-1989 Prom. ? ? - - - - ? ?
1989-1990 Prom ? ? - - - - ? ?
Totale Saluzzo 54 19 - - - - 54 19
Totale carriera 457 110 14+ 4+ 6 3 477+ 117+

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

  • Promozione in Serie A: 1
Atalanta: 1976-1977
Atalanta: 1981-1982
Crotone: 1983-1984

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

Saviglianese: 1985-1986

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Morto uno dei miti dell'Atalanta. «Ezio-gol» Bertuzzo aveva 61 anni Ecodibergamo.it
  2. ^ Elio Corbani e Pietro Serina, op. cit.
  3. ^ Elio Corbani e Pietro Serina, op. cit. pg.291
  4. ^ Ezio Bertuzzo si è fermato. Era il bomber amato da tutti Bresciaoggi.it

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]