Ezekiel Mphahlele

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ezekiel Es'kia Mphahlele (Pretoria, 17 dicembre 191927 ottobre 2008) è stato uno scrittore sudafricano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nelle catapecchie di Pretoria, città sudafricana, nel 1919, dopo gli studi si è dato all'insegnamento, ma a causa dell'apartheid ha dovuto abbandonare questa posizione più per obbligo che per scelta.

È poi stato costretto all'esilio dal suo Paese - recandosi in Nigeria (1957-61), Francia (1961-63), Kenya (1963-66), Stati Uniti d'America (Colorado dal 1966 al 1974 e Philadelphia dal 1974 al 1977) - per farvi ritorno nel 1977.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Il suo più importante lavoro è forse l'autobiografia Down Second Avenue, dove tramite la storia di un ragazzino di Pretoria ci narra quella che poi sarà la sua vita, tra povertà, apartheid, conflitti tra conquistatori e nativi, abbandono e ricongiungimento alla famiglia.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN98072165 · ISNI: (EN0000 0001 2144 7926 · LCCN: (ENn81098811 · GND: (DE118737236 · BNF: (FRcb120619441 (data)