Exidy Sorcerer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Exidy Sorcerer
Exidy Sorcerer.jpg
Classe di computer home computer
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Produttore Exidy
Inizio commercializzazione 1978
Fine commercializzazione 1980
CPU Zilog Z80
Frequenza 2,106 MHz
RAM di serie 8 kB
RAM massima 48 kB
Tastiera incorporata sì (alfanumerica)
Display incorporato no
RAM video 2 kB
Risoluzioni video 64×32 caratteri
SO di serie CP/M
Altro software di serie Microsoft BASIC

L'Exidy Sorcerer, prodotto da Exidy nel 1978, è stato uno dei primi home computer commercializzati. Il computer era composto da una tastiera integrata in un contenitore al cui interno trovava alloggio la scheda elettronica, comprendente la CPU Zilog Z80, 8 kB di memoria RAM (espandibile) ed 8 kB di ROM, su cui era presente un "monitor", un programma che permetteva di caricare e salvare programmi in assembly. Lateralmente una porta di espansione permetteva l'utilizzo di programmi salvati su cartucce denominate "ROM-Pac".[1][2]

Il computer fu distrbuito in Europa dalla ditta CompuData mentre negli Stati Uniti d'America fu commercializzato anche da Dynasty Computer come Dinasty Smart-Alec Sorcerer.[1]

Modelli ed accessori[modifica | modifica sorgente]

Il computer fu realizzato in due modelli differenti: il DP1000-1 ed il DP1000-2 (il modello commercializzato da Dynasty Computer era marchiato DP1000-4), quest'ultimo capace di leggere cartucce programmi con un quantitativo doppio di ROM, 16 kB invece di 8 kB. Il sistema operativo CP/M poteva essere utilizzato solo acquistando un modulo di espansione denominato "Video/Disk" che comprendeva un display da 12 pollici e 2 lettori di floppy disk. Un altro modulo di espansione era l'"S-100 Expansion Unit", la cui scheda elettronica permetteva di utilizzare fino a 6 schede S-100. Al computer era allegata una cartuccia contenente il Microsoft BASIC.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Exidy Sorcerer, OldComputers.net. URL consultato il 07/03/2013.
  2. ^ Exidy Sorcered II, Old-computers.com. URL consultato il 07/03/2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica