Eveslogite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eveslogite
Classificazione Strunz VIII/F.35-60
Formula chimica (Ca,K,Na,Sr,Ba)48[(Ti,Nb,Fe,Mn)12(OH)12Si48O144](F,OH,Cl)14
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallino  
Sistema cristallino  
Classe di simmetria  
Parametri di cella  
Gruppo puntuale 2/m
Gruppo spaziale P 2/m
Proprietà fisiche
Densità   g/cm³
Durezza (Mohs)  
Sfaldatura  
Frattura  
Colore  
Lucentezza  
Opacità  
Striscio  
Diffusione  
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

La eveslogite è un minerale.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome deriva dalla località russa di scoperta: il monte Eveslogchorr, nei giacimenti alcalini di Khibina, nella penisola di Kola[1].

Abito cristallino[modifica | modifica wikitesto]

Origine e giacitura[modifica | modifica wikitesto]

Forma in cui si presenta in natura[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Robert F. Martin, Encyclopedia of mineral names: third update (PDF), in The Canadian Mineralogist,, vol. 41, 2001, pp. 1075-1096. URL consultato il 25 maggio 2014 (archiviato dall'url originale il 20 novembre 2016).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Webmin, webmineral.com.
Mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia