Every Rose Has Its Thorn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Every Rose Has Its Thorn
ArtistaPoison
Tipo albumSingolo
Pubblicazione12 ottobre 1988
Durata4:20
Album di provenienzaOpen Up and Say...Ahh!
GenereHard rock
Pop metal
Power ballad
EtichettaCapitol Records
ProduttoreTom Werman
FormatiLP, CD, cassetta
Certificazioni
Dischi d'oroStati Uniti Stati Uniti[1]
(vendite: 500 000+)
Poison - cronologia
Singolo precedente
(1988)
Singolo successivo
(1988)

Every Rose Has Its Thorn è una canzone rock, e più precisamente una power ballad, della band statunitense Poison. È il terzo singolo estratto dall'album Open Up And Say...Ahh!, il secondo del gruppo, pubblicato nel 1988. È stata la prima ed unica canzone dei Poison a giungere in cima alle hit parade negli USA, rimanendovi per tre settimane durante il periodo natalizio.

Every Rose Has Its Thorn è stata inserita da VH1 al 34º posto nella classifica delle 100 migliori canzoni degli anni '80.[2].

La canzone venne scritta dal cantante Bret Michaels con la sua chitarra acustica mentre si trovava in una lavanderia, affranto dalla fine di una relazione con una spogliarellista di Los Angeles.

Miley Cyrus ha pubblicato una cover del brano nel suo album del 2010 Can't Be Tamed.

La canzone è stata inserita al settimo posto nella classifica delle "25 più grandi power ballad" secondo VH1.[3]

Nel 2014 è stata indicata come la nona più grande power ballad di tutti i tempi da Yahoo! Music.[4]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Every Rose Has Its Thorn
  2. Livin' for the Minute

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1988/89) Posizione
massima
Australia[5] 16
Germania[6] 38
Irlanda[7] 8
Nuova Zelanda[8] 8
Paesi Bassi[9] 18
Regno Unito[10] 13
Stati Uniti[11] 1
Stati Uniti (mainstream rock)[11] 11
Svezia[12] 20
Svizzera[13] 12

Cover[modifica | modifica wikitesto]

Delle cover di Every Rose Has Its Thorn sono presenti nei seguenti album:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Gold & Platinum Database – Every Rose Has Its Thorn[collegamento interrotto], Recording Industry Association of America. URL consultato il 17 settembre 2014.
  2. ^ VH1: 100 Greatest Songs of the 80's, su rockonthenet.com.
  3. ^ (EN) VH1's 25 Greatest Power Ballads, su rateyourmusic.com. URL consultato il 29 dicembre 2014.
  4. ^ (EN) The Top 25 Power Ballads of All Time, Yahoo!, 19 novembre 2014. URL consultato il 4 dicembre 2014.
  5. ^ Classifica dei singoli in Australia, australian-charts.com. URL consultato il 7 novembre 2014.
  6. ^ Classifica dei singoli in Germania, offizielle-charts.de. URL consultato il 7 novembre 2014.
  7. ^ Irish Singles Chart, database, Irish Recorded Music Association.
  8. ^ Classifica dei singoli in Nuova Zelanda, charts.org.nz. URL consultato il 7 novembre 2014.
  9. ^ Classifica dei singoli nei Paesi Bassi, dutch-charts.de. URL consultato il 7 novembre 2014.
  10. ^ Classifica dei singoli nel Regno Unito, chartstats.com. URL consultato il 7 novembre 2014.
  11. ^ a b Classifiche dei singoli negli Stati Uniti, su allmusic.com. URL consultato il 7 novembre 2014.
  12. ^ Classifica dei singoli in Svezia, hitparade.ch. URL consultato il 7 novembre 2014.
  13. ^ Classifica dei singoli in Svizzera, hitparade.ch. URL consultato il 7 novembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica