Everaldo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Everaldo
Everaldo (1970).jpg
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 171[1] cm
Peso 68[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Carriera
Giovanili
Grêmio
Squadre di club1
1965Juventude? (?)
1966-1974Grêmio85 (0)
Nazionale
1967-1972 Brasile Brasile 24 (0)[2]
Palmarès
Julesrimet.gif Mondiali di calcio
Oro Messico 1970
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Everaldo Marques da Silva, meglio noto solo come Everaldo (Porto Alegre, 11 settembre 1944Santa Cruz do Sul, 28 ottobre 1974), è stato un calciatore brasiliano, di ruolo terzino sinistro, campione del mondo nel 1970 con la Nazionale brasiliana.

Morì nel 1974 in seguito a un incidente automobilistico vicino a Santa Cruz do Sul.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili del Grêmio, Everaldo iniziò la sua carriera professionistica nel 1965 in prestito alla Juventude.

Alla fine del prestito, nel 1966, tornò al Grêmio, con cui per 3 volte il Campionato Gaúcho.

Il 30 giugno 1970, dopo il ritorno dai vittoriosi Mondiali di messico '70, il Consiglio Direttivo del Grêmio decise di dedicare a Everaldo la stella dorata presente sulla bandiera del club.[3]

Durante la sua carriera vinse anche il Bola de Prata, premio assegnato dalla rivista Placar ai migliori 11 giocatori del campionato brasiliano, nel 1970.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Everaldo conta 24 presenze con la Nazionale brasiliana, con cui esordì il 25 giugno 1967 a Montevideo contro l'Uruguay (0-0).

Ha fatto parte della selezione che vinse i Mondiali 1970, dove disputò 5 partite.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Grêmio: 1967, 1968, 1969

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Messico 1970

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

1970

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) World Cup Champions Squads 1930-2006, RSSSF. URL consultato il 2 aprile 2010.
  2. ^ 30 (0) se si comprendono anche le amichevoli non ufficiali disputate con la Nazionale maggiore brasiliana.
  3. ^ a b (PT) Everaldo: uma estrela que brilha na bandeira tricolor, gremio.net. URL consultato il 15 settembre 2008 (archiviato dall'url originale il 13 novembre 2006).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (ENDEFRESAR) Everaldo, su FIFA.com, FIFA. Modifica su Wikidata
  • (EN) Everaldo, su national-football-teams.com, National Football Teams. Modifica su Wikidata
  • (ENESFRPT) Everaldo, su sambafoot.com, Sambafoot RCS Paris. Modifica su Wikidata
  • (PT) Everaldo, su Futpedia.globo.com, Globo Comunicação e Participações SA (archiviato dall'url originale il 2008-2011).