Evelyn Hamann

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Evelyn Hamann (1942-2007)

Evelyn Hamann (Amburgo, 6 agosto 1942Amburgo, 28 ottobre 2007) è stata un'attrice e doppiatrice tedesca.

Tra le attrici più popolari della televisione tedesca[1], sul piccolo schermo partecipò ad oltre una sessantina di differenti produzioni, a partire dalla fine degli anni sessanta.[2][3] Tra i suoi ruoli più noti, figurano quello di Karsta Michaelis nella serie televisiva La clinica della Foresta Nera (1986-1989) quello di Thea Knoll nella serie televisiva Il medico di campagna (1987-1989) e quello di Adelheid Möbius nella serie televisiva Adelheid und ihre Mörder (1993-2007).[2][3][4] Alla sua popolarità contribuirono inoltre la partecipazione al programma di sketch di Radio Bremen Loriot (1976-1978), condotto al fianco di Vicco von Bülow, e la serie, sempre trasmessa da Radio Bremen, Evelyn Hamanns Geschichten aus dem Leben (1993-2005) .[1][2][3][5][6]

Come doppiatrice, prestò la propria voce ad attrici quali Whoopi Goldberg, Rose Gregorio, Michele Shay, ecc.[7]

Era la figlia del violinista Bernhard Hamann (fondatore dello Hamann-Quartett)[2] e sorella del violoncellista Gerhard Hamann[2], nonché zia del violinista e direttore d'orchestra Sebastian Hamann, e fu la compagna dell'attore Stefan Behrens[2].

Evelyn Hamann assieme a Vicco von Bülow in Loriot

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Programmi televisivi[modifica | modifica wikitesto]

  • Loriot (1976-1978)

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Premi e nomination (lista parziale)[modifica | modifica wikitesto]

  • 1997: Bayerischer Fernsehpreis come miglior attrice in una serie TV per il ruolo di Adelheid Möbius in Adelheid und ihre Mörder
  • 1997: Premio TeleStar come miglior attrice in una serie TV per il ruolo di Adelheid Möbius in Adelheid und ihre Mörder
  • 1997: Nomination al Leone d'oro di RTL Television come miglior attrice in una serie TV per il ruolo di Adelheid Möbius in Adelheid und ihre Mörder

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (DE) Abschied von Evelyn Hamann: Ein Lachen, das wir nie wieder hören werden, in Frankfurter Allgemeine Zeitung, 30 ottobre 2007. URL consultato il 9 marzo 2016.
  2. ^ a b c d e f (DE) Evelyn Hamann, Steffi-Line. URL consultato il 9 marzo 2016.
  3. ^ a b c (DE) Evelyn Hamann, Filmportal. URL consultato il 9 marzo 2016.
  4. ^ a b La clinica della Foresta Nera, Il mondo dei doppiatori. URL consultato il 9 marzo 2016.
  5. ^ Evelyn Hamann su Knerger.de
  6. ^ (DE) Frau Hoppenstedt: Evelyn Hamann ist tot, in Der Spiegel Online, 29 ottobre 2007. URL consultato il 10 marzo 2016.
  7. ^ (DE) Evelyn Hamann, Deutsche Synchronkrtei. URL consultato il 9 marzo 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN18278839 · ISNI (EN0000 0001 0957 6557 · LCCN (ENno2013125805 · GND (DE128532882