Evdokija Mekšilo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Evdokija Mekšilo
Nazionalità URSS URSS
Altezza 161 cm
Sci di fondo Cross country skiing pictogram.svg
Squadra SKA Leningrado
Ritirata 1966
Palmarès
Olimpiadi 1 1 0
Mondiali 1 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Evdokija Panteleevna Mekšilo (in russo: Евдокия Пантелеевна Мекшило?; traslitterazione anglosassone Yevdokiya Panteleyevna Mekshilo; Gorno-Altajsk, 23 marzo 1931San Pietroburgo, 16 gennaio 2013[1]) è stata una fondista e allenatrice di sci nordico sovietica.

In seguito alla dissoluzione dell'Unione Sovietica, nel 1991 aveva assunto la nazionalità russa[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Trasferitasi a Leningrado dalla natia Repubblica dell'Altai per compiere gli studi universitari, si dedicò allo sci di fondo sotta la guida dell'allenatore Aleksej Baženov; tra la più forti fondiste sovietiche degli anni cinquanta, ebbe una carriera tormentata da un infortunio al menisco riportato nel 1954 e mai definitivamente guarito[2].

Debuttò in campo internazionale ai Mondiali di Falun del 1954 (13ª nella 10 km); non prese parte ai VII Giochi olimpici invernali di Cortina d'Ampezzo 1956 a causa del suo infortunio, ai Mondiali di Lahti 1958 per maternità e agli VIII Giochi olimpici invernali di Squaw Valley 1960 nuovamente per infortunio[2]. Tornò dunque sulla scena internazionale solo ai Mondiali di Zakopane del 1962, ma nella prima gara - la 5 km - si ripresentò il suo problema al menisco; concluse comunque la gara in sesta posizione, ma non poté prendere parte a quelle successive[2].

Innsbruck 1964 fu così la sua unica partecipazione olimpica, e vinse l'oro nella staffetta 3x5 km insieme a Alevtina Kolčina e Klavdija Bojarskich con il tempo di 57:30,0, l'argento nella 10 km con il tempo di 40:26,6, seconda solo alla connazionale Bojarskich; nella 5 km fu quarta. Ai Mondiali di Oslo del 1966, sua ultima competizione internazionale, si piazzò in quarta posizione sia nella 5 km sia nella 10 km.

Dopo il ritiro dalle gare lavorò come allenatrice di fondo[2]; morì nel 2013, all'età di 82 anni, dopo una lunga malattia[1].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Olimpiadi[modifica | modifica wikitesto]

Campionati sovietici[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]