Eva Dahlbeck

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eva Dahlbeck nel film Rid i natt!

Eva Dahlbeck (Saltsjö-Duvnäs, 8 marzo 1920Hässelby-Vällingby, 8 febbraio 2008) è stata un'attrice e scrittrice svedese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1941 studiò recitazione alla Dramatens Elevskola di Stoccolma, diplomandosi nel 1944 e recitandovi fino al 1964. Il suo debutto al cinema avvenne già nel 1942 con il film Rid i natt!.

Tra i ruoli più importanti nei suoi primi film, si segnalano quello della giornalista Vivi in Kärlek och störtlopp (1946), dell'operaia Rya-Rya in Bara en mor (1949), della signora Larsson madre di sette figli in Kastrullresan (1950), e della giovane maestra elementare nel film di Gustaf Molander Trots (1952). Negli anni cinquanta Eva Dahlbeck era una delle attrici svedesi più popolari e divenne nota a livello internazionale per le sue interpretazioni nei film di Ingmar Bergman: Donne in attesa (1952), Una lezione d'amore (1954), Sogni di donna (1955), Sorrisi di una notte d'estate (1955).

Negli anni sessanta si dedicò soprattutto alla letteratura, pubblicando poesie e racconti. Scrisse anche la sceneggiatura del film Yngsjömordet (1966) di Arne Mattsson. Recitò per l'ultima volta nel 1970 nel film danese Tintomara.

Eva Dahlbeck sposò nel 1944 Sven Lampell, un ufficiale d'aviazione, ed ebbe due figli. Negli ultimi anni, afflitta dal malattia di Alzheimer, visse ad Hässelby-Vällingby, un sobborgo di Stoccolma, dove morì nel 2008.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

  • Lydia Simoneschi in Donne in attesa, Una lezione d'amore, Sorrisi di una notte d'estate, Alle soglie della vita
  • Andreina Pagnani in A proposito di tutte queste...signore

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • Dessa mina minsta, 1955
  • Genom fönstren: dikter, 1963
  • Hem till kaos, 1964
  • Sista spegeln: preludier, 1965
  • Den sjunde natten: detaljer, 1966
  • Domen, 1967
  • Med seende ögon, 1972
  • Hjärtslagen, 1974
  • Saknadens dal, 1976
  • Maktspråket, 1979
  • I våra tomma rum, 1980
  • Serveto och den eviga elden, 1988
  • Vapenhandlarens död: ett reportage från insidan, 1991
  • På kärlekens villkor: en vandring i laglöst land, 1996
  • Sökarljus, 1999

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN7585666 · ISNI (EN0000 0001 1459 6958 · LCCN (ENn80028235 · GND (DE142183741 · BNF (FRcb14011266n (data) · BNE (ESXX4581397 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n80028235