Eurovision Asia Song Contest 2019

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eurovision Asia Song Contest 2019
EdizioneI (1ª)
PeriodoFinale
7 dicembre 2019
SedeGold Coast Convention and Exhibition Centre, Gold Coast, Australia Australia
Trasmissione TVSBS
Partecipanti17 (provvisorio)
Paesi debuttantiAustralia Australia
Cina Cina
Corea del Sud Corea del Sud
Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti
Giappone Giappone
Hong Kong Hong Kong
India India
Indonesia Indonesia
Isole Salomone Isole Salomone
Kazakistan Kazakistan
Maldive Maldive
Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Papua Nuova Guinea Papua Nuova Guinea
Singapore Singapore
Turchia Turchia
Vanuatu Vanuatu
Vietnam Vietnam
Cronologia
-2020

La prima edizione dell'Eurovision Asia Song Contest si terrà il 7 dicembre 2019 presso il Gold Coast Convention and Exhibition Centre di Gold Coast, in Australia.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo 2016 l'Unione europea di radiodiffusione (UER) e l'emittente australiana Special Broadcasting Service (SBS) si accordarono per dare vita ad una versione asiatica dell'Eurovision Song Contest per permettere ai paesi asiatici interessati a prender parte alla competizione canora europea, di avere una propria competizione. L'accordo firmato tra l'emittente e l'UER dava diritto ad SBS e Blink TV di organizzare l'"Eurovision Asia Song Contest", che si sarebbe dovuto tenere in Australia nel 2017.

Nel maggio 2016 la Cina e la Corea del Sud hanno espresso interesse nel partecipare alla competizione, seguite da Australia e Giappone.

A causa delle difficoltà nell'organizzare l'evento, esso non si è tenuto nel 2017, venendo annunciato che si sarebbe tenuto prima nel 2018 e infine nel 2019.

Nonostante si fosse inizialmente pensato di limitare la partecipazione ai membri dell'Asia-Pacific Broadcasting Union (ABU), è stato confermato che ogni paese potrà prendere parte alla manifestazione.[1]

Scelta della sede[modifica | modifica wikitesto]

Nelle fasi preliminari di organizzazione, tre nazioni si sono proposte per ospitare la prima edizione del concorso: Australia, Singapore e Hong Kong.

I gruppi di referenza delle emittenti televisive si sono incontrati presso la sede dell'ABU a Kuala Lumpur, annunciando il 31 ottobre 2018 che la città australiana di Gold Coast avrebbe ospitato l'evento.[2]

Città Sede Capacità Note
Gold Coast Gold Coast Convention and Exhibition Centre 6 000 La città di Sydney e lo stato del Nuovo Galles del Sud hanno appoggiato la candidatura
Hong Kong - -
Singapore - - La città-stato ha messo a disposizione 4 milioni di dollari statunitensi per ospitare la manifestazione

Stati partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

     Stati che hanno confermato la partecipazione

Stato Artista Brano Lingua Processo di selezione
Australia Australia (organizzatore)
Cina Cina[2]
Corea del Sud Corea del Sud
Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti[2]
Giappone Giappone
Hong Kong Hong Kong
India India[2]
Indonesia Indonesia[2]
Isole Salomone Isole Salomone[3]
Kazakistan Kazakistan[4]
Maldive Maldive
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[5]
Papua Nuova Guinea Papua Nuova Guinea
Singapore Singapore[2]
Turchia Turchia
Vanuatu Vanuatu[6]
Vietnam Vietnam

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) William Lee Adams, Eurovision Asia: Full membership in the ABU is NOT required to participate in the song contest, in Wiwibloggs, 28 agosto 2017. URL consultato il 27 luglio 2019.
  2. ^ a b c d e f (EN) Brendon Wolf, Gold Coast to host inaugural Eurovision Asia, in Nine News, 1º novembre 2018. URL consultato il 27 luglio 2019.
  3. ^ (EN) Ryan Cobb, SIBC announces interest in bringing the Solomon Islands to Eurovision Asia!, in ESCXTRA, 24 agosto 2017. URL consultato il 27 luglio 2019.
  4. ^ (EN) Ryan Cobb, Kazakhstan pursuing Eurovision Asia participation after EBU blocks Eurovision chances, in ESCXTRA, 13 gennaio 2018. URL consultato il 27 luglio 2019.
  5. ^ (EN) Ryan Cobb, New Zealand’s TVNZ interested in Eurovision Asia participation, in ESCXTRA, 22 agosto 2017. URL consultato il 27 luglio 2019.
  6. ^ (EN) Nick van Lith, Television Blong want Vanuatu to compete at Eurovision Asia, in ESCXTRA, 26 agosto 2017. URL consultato il 27 luglio 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]