European synchrotron radiation facility

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 45°12′31″N 5°41′24″E / 45.208611°N 5.69°E45.208611; 5.69

L'European Synchrotron Radiation Facility
Vista dell'acceleratore di particelle dall'alto

L'European Synchrotron Radiation Facility o ESRF, in lingua francese Installation européenne de rayonnement synchrotron, è uno dei tre più importanti sincrotroni attualmente in funzione nel mondo, insieme all'Advanced Photon Source (APS) di Argonne negli Stati Uniti e allo Spring-8 in Giappone. È stato inaugurato il 30 settembre 1994, nel quartiere del Poligono scientifico (in lingua francese Polygone scientifique), a Grenoble.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'ESRF è un centro di ricerca che impiega circa 600 persone e accoglie ogni anno circa 6000 ricercatori provenienti dai 18 paesi che partecipano al suo finanziamento. Circa 1500 pubblicazioni nelle riviste scientifiche sono prodotte ogni anno dai ricercatori accolti o al lavoro nel sincrotrone.

L'ESRF si compone di un fabbricato per l'amministrazione e i ricercatori, e di un acceleratore di particelle di circa 320 m di diametro, nel quale gli elettroni sono fatti girare ad alta velocità in un anello per produrre la radiazione elettromagnetica, detta Radiazione di sincrotrone, che permette di osservare la materia.

Applicazioni[modifica | modifica wikitesto]

I ricercatori usano il fascio sincrotrone, essenzialmente composto di raggi x, nei campi della fisica, della biologia, della geologia, della chimica, dell'ingegneria dei materiali, della medicina e dell'archeologia[1]. Alcune industrie hanno frequentato il sincrotrone per sviluppare i loro prodotti.

Dal 1998, vi sono quaranta ramificazioni esterne (beamline) operative in seno all'ESRF. Ogni ramificazione esterna all'anello è una zona composta da:

  • Una sorgente di fotoni generata dagli elettroni rotanti nell'anello centrale;
  • Una cabina ottica per filtrare e focalizzare il fascio;
  • Una cabina sperimentale per disporre un campione di osservazione e gli strumenti di misura;
  • Una cabina di controllo in cui si posizionano i ricercatori per controllare gli esperimenti.

Ammodernamento[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2008, è stato portato avanti un ambizioso programma di ammodernamento del sincrotrone.[2]. Questo programma comprende, tra l'altro:

  • l'ampliamento di un terzo edificio e delle beamline corrispondenti;
  • un miglioramento considerevole della qualità della sorgente luminosa ("la macchina");
  • un miglioramento dell'equipaggiamento scientifico e di misurazione.

Il programma, della durata di circa 10 anni, dovrebbe permettere di mantenere l'ESRF tra le sorgenti di raggi x con le migliori prestazioni al mondo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Con il metodo della tomografia è iniziata nel 2010 una prima lettura sperimentale al sincrotrone di due papiri di Ercolano (v. http://www.smithsonianmag.com/history/ancient-scrolls-blackened-vesuvius-are-readable-last-herculaneum-papyri-180953950/?no-ist ), donati dai Borboni a Bonaparte quando era primo console: v. http://www.napoleon.org/en/magazine/interviews/files/476891.asp#informations Archiviato il 30 ottobre 2015 in Internet Archive.; nel 2015, il team CNR-IMM - v. X-ray technique reads burnt Vesuvius scroll BBC News, Science & Environment, 20 January 2015 - ha annunciato i primi risultati: Vito Mocella, Emmanuel Brun, Claudio Ferrero & Daniel Delattre (2015) Revealing letters in rolled Herculaneum papyri by X-ray phase-contrast imaging Nature Communications 6, 5895 doi:10.1038/ncomms6895 .
  2. ^ (EN) "Upgrade", www.esrf.eu

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN135672652 · ISNI: (EN0000 0004 0641 6373 · LCCN: (ENnr94043193 · GND: (DE3020761-7 · BNF: (FRcb37131875g (data)