European Challenge Cup 2002-2003

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Challenge Cup 2002-2003
Parker Pen Cup 2002-03
Logo della competizione
Competizione Challenge Cup
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione
Organizzatore European Rugby Cup
Date dall'11 ottobre 2002
al 25 maggio 2003
Partecipanti 32
Formula eliminazione diretta
Sede finale Madejski Stadium (Reading)
Risultati
Vincitore London Wasps
(1º titolo)
Finalista Bath
Statistiche
Miglior marcatore Inghilterra Olly Barkley (118)
Record mete Galles Tom Shanklin (8)
Incontri disputati 61
Pubblico 225 733
(3 701 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Challenge Cup 2001-02 Challenge Cup 2003-04 Right arrow.svg

La European Challenge Cup 2002-03 (in inglese 2002-03 European Challenge Cup; in francese Challenge européen 2002-03), per motivi di sponsorizzazione nota anche come Parker Pen Cup 2002-03, fu la 7ª edizione della European Challenge Cup, competizione per club di rugby a 15 organizzata da European Rugby Cup come torneo cadetto della Heineken Cup.

La competizione si svolse dall'11 ottobre 2002 al 25 maggio 2003 tra 32 formazioni provenienti da 8 federazioni (Francia, Galles, Inghilterra, Irlanda, Italia, Romania, Scozia e Spagna).

Per la prima volta nella storia del torneo, esso si svolse completamente a eliminazione diretta. A vincere fu, al termine della finale di Reading, il London Wasps che si aggiudicò per 48 a 30 una finale tutta inglese contro il Bath[1].

Lo stesso Bath, per raggiungere la finale, dovette ricorrere al conteggio mete, perché nel doppio scontro di semifinale contro i Saracens il punteggio comprensivo tra i due incontri fu 57-57 ma con 6 mete a 5 a proprio favore[2].

Formula[modifica | modifica wikitesto]

La competizione si svolse completamente a eliminazione diretta. Fino alle semifinali, incluse, il calendario previde gare di andata e ritorno, con passaggio del turno per la squadra con il miglior punteggio combinato tra le due gare. In caso di parità si sarebbe fatto ricorso al numero di mete marcato dalle squadre in entrambi i confronti: l'unico caso occorse in semifinale tra Bath e Saracens[2] (in ordine 30-38 e 27-19, complessivo 57-57, 6 mete a 5).

Le 16 squadre eliminate al primo turno andarono a formare la griglia di partenza della competizione parallela di terzo livello, l'European Shield 2002-03[3].

La finale si tenne in gara unica al Madejski Stadium di Reading.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Incontri a eliminazione[modifica | modifica wikitesto]

Sedicesimi di finale   Ottavi di finale   Quarti di finale   Semifinali   Finale
 Dinamo Bucarest 11 0    
 Saracens 87 151        Saracens 16 30    
 L’Aquila 14 5      Colomiers 6 19    
 Colomiers 58 75          Saracens 31 29    
 Benetton Treviso 22 33          Newcastle 10 31    
 Castres 9 17        Benetton Treviso 27 5  
 Grenoble 12 17      Newcastle 8 35    
 Newcastle 19 33          Saracens 38 19    
 Ebbw Vale 20 16          Bath 30 27    
 Montauban 16 29        Montauban 19 12    
 Club de Rugby UCM 22 15      Borders 16 6    
 Borders 73 77          Montauban 27 18  
 Pau 18 9          Bath 24 24    
 Bridgend 6 27        Bridgend 28 10  
 GRAN Parma 3 19      Bath 26 38    
 Bath 40 57          Bath 30
 Parma 24 0          London Wasps 48
 London Wasps 40 42        London Wasps 43 29    
 Alcobendas 31 15      Bordeaux-Bègles-Gironde 6 23    
 Bordeaux-Bègles-Gironde 37 33          London Wasps 35 27    
 Caerphilly 20 27          Stade français 22 12    
 Harlequins 73 31        Harlequins 0 12  
 Rovigo 6 20      Stade français 26 29    
 Stade français 64 81          London Wasps 34 27  
 Silea 23 14          Pontypridd 19 17    
 Narbona 34 41        Narbona 42 7    
 Mont-de-Marsan 12 29      Connacht 27 23    
 Connacht 26 47          Connacht 30 9  
 Rugby Roma 18 8          Pontypridd 35 12    
 Pontypridd 60 83        Pontypridd 37 19  
 Petrarca 23 13      Leeds Tykes 23 19    
 Leeds Tykes 29 52    

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

High Wycombe
12 aprile 2003, ore 17:30 UTC+1
Andata semifinale 1
London Wasps34 – 19PontypriddAdams Park (7 776 spett.)
Arbitro: Irlanda Alain Rolland

Watford
13 aprile 2003, ore 15 UTC+1
Andata semifinale 2
Saracens38 – 30BathVicarage Road (6 482 spett.)
Arbitro: Francia Joël Jutge

Pontypridd
25 aprile 2003, ore 14:05 UTC+1
Ritorno semifinale 1
Pontypridd17 – 27London WaspsSardis Road (6 500 spett.)
Arbitro: Francia Joël Dumé

Bath
26 aprile 2003, ore 19:05 UTC+1
Ritorno semifinale 2
Bath27 – 19SaracensRecreation Ground (8 200 spett.)
Arbitro: Irlanda David McHugh

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Reading
25 maggio 2003, ore 15:45 UTC+1
Bath30 – 48London WaspsMadejski Stadium (18 074 spett.)
Arbitro: Galles Nigel Williams

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Paul Rees, Parker Pen Cup final : Bath 30 - 48 London Wasps, in The Guardian, 26 maggio 2003. URL consultato il 7 settembre 2019.
  2. ^ a b (EN) Bath late show stuns Sarries, in BBC, 26 aprile 2003. URL consultato il 7 settembre 2019.
    «Voyce's touchdown gave Bath a 6-5 edge in the aggregate try count used in the event of a draw over the two legs».
  3. ^ (EN) Parker Pen Challenge Cup, su epcrugby.com, European Professional Club Rugby, 8 novembre 2002. URL consultato il 13 settembre 2019 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2019).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Rugby Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby