Euridice (Tebe)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Euridice nella mitologia greca è moglie del re di Tebe Creonte.

Antigone,figlia di Edipo e Giocasta, viene imprigionata a vita da Creonte per aver dato sepoltura a suo fratello Polinice, considerato traditore, così ella si suicida. Emone, figlio di Euridice e promesso sposo di Antigone, trovando la sua amata senza vita decide di uccidersi. Infine Euridice, nel sapere che il figlio si è ucciso,pone anche lei fine ai suoi giorni.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Antigone, tragedia di Sofocle.

mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca