Euphorbia tirucalli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Euphorbia tirucalli
Euphorbia tirucalli in the wild by tonrulkens.jpg
Euphorbia tirucalli
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione APG IV
Dominio Eukaryota
Ordine Malpighiales
Famiglia Euphorbiaceae
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Rosidae
Ordine Euphorbiales
Famiglia Euphorbiaceae
Genere Euphorbia
Specie E. tirucalli
Nomenclatura binomiale
Euphorbia tirucalli
L., 1753
Nomi comuni

albero delle matite [2]

Euphorbia tirucalli L., 1753 è una pianta della famiglia delle Euphorbiaceae, originaria dell'Africa subsahariana.[3]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Infiorescenza

È una pianta succulenta che cresce in forma di arbusto o piccolo albero, con fusti articolati in piccoli segmenti di forma cilindrica, cui si deve il nome comune di "albero delle matite".[2] I fusti più vecchi tendono a lignificare, quelli più giovani sono di colore verde brillante e contengono un lattice biancastro, molto irritante.[4]

Le foglie, lanceolate, subsessili, molto piccole, crescono all'apice delle ramificazioni più giovani, e hanno breve durata.

L'infiorescenza è un denso grappolo di ciazi subsessili con brattee che formano un involucro a forma di coppa, che può contenere solo fiori maschili o occasionalmente pochi fiori femminili.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

L'areale nativo di E. tirucalli comprende l'Africa orientale, centrale e meridionale. È stata introdotta in vari paesi della fascia tropicale tra cui il Brasile, l'India il Vietnam e le Filippine.[1][5]

Il suo habitat tipico sono le zone aride e calde, dove forma spesso aggregazioni molto dense.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Haevermans, T. 2017, Euphorbia tirucalli, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020. URL consultato il 9 dicembre 2020.
  2. ^ a b Euphorbia tirucalli, su portaledelverde.it. URL consultato il 12 dicembre 2020.
  3. ^ (EN) Euphorbia tirucalli L., su Plants of the World Online. URL consultato il 9 dicembre 2020.
  4. ^ (EN) Euphorbia tirucalli L., su Flora Zambesiaca. URL consultato il 9 dicembre 2020.
  5. ^ (EN) Orwa et al. 2009, Euphorbia tirucalli (PDF), su Agroforestry Database 4.0. URL consultato il 9 dicembre 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica