Eucalyptus botryoides

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Eucaliptus botryoides
Eucalyptus botryoides.JPG
E. botryoides in Sardegna
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Myrtales
Famiglia Myrtaceae
Genere Eucalyptus
Specie E. botryaides
Nomenclatura binomiale
Eucalyptus botryoides
Sm., 1797
Sinonimi

Eucalyptus bangalay

E. botryoides.JPG

Eucalyptus botryoides Sm., 1797 è un albero della famiglia delle Mirtacee[1], originario del sud-est dell'Australia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Nel suo habitat naturale raggiunge anche i 40 m di altezza, mentre in Italia in genere non supera i 20-25 m.[senza fonte]

Il tronco è liscio nei giovani esemplari, mentre appare ruvido in quelli più grandi, così come i rami.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

A differenza di Eucalyptus camaldulensis, sì è rivelato molto resistente alla psilla degli eucalipti (Glycaspis brimblecombei)[senza fonte].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La specie è originaria delle aree costiere del sud-est dell'Australia (Nuovo Galles del Sud e Victoria).[2]

In Italia è coltivata principalmente nell'Agro Pontino e in Sardegna[senza fonte], soprattutto per la sua resistenza nelle zone costiere e come frangivento.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Eucalyptus botryoides, in The Plant List. URL consultato il 26 agosto 2016.
  2. ^ (EN) Eucalyptus botryoides, su GRIN, National Plant Germplasm System. URL consultato il 26 agosto 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica