Etinilestradiolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Etinilestradiolo
Ethinylestradiol-2D-skeletal.svg
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC20H24O2
Numero CAS57-63-6
Numero EINECS200-342-2
Codice ATCG03CA01
PubChem5991
DrugBankDB00977
SMILES
CC12CCC3C(C1CCC2(C#C)O)CCC4=C3C=CC(=C4)O
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
tossico a lungo termine irritante
pericolo
Frasi H302 - 350
Consigli P201 - 308+313 [1]

L'etinilestradiolo (17-α-etinilestradiolo) è un ormone sessuale femminile, facente parte degli estrogeni di sintesi. È contenuto in molte pillole anticoncezionali moderne associato a un progestinico.

Trova impiego clinico anche in casi di:

  • Amenorrea di accertata natura non gravidica amenorrea, ipomenorrea, oligomenorrea.
  • Prevenzione della montata lattea
  • Disturbi prostatici
  • Terapia ormonale sostitutiva ( TOS ) dei sintomi derivanti da deficienza estrogenica nelle donne.
  • Terapia di seconda scelta per la prevenzione dell'osteoporosi in donne in postmenopausa, ad alto rischio di future fratture che presentano intolleranze o controindicazioni specifiche ad altri farmaci autorizzati per prevenzione dell'osteoporosi. L'esperienza in donne al di sopra dei 65 anni di età è limitata.[senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 15.06.2012

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]