Ethan Phillips

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ethan Phillips nel 2009

Ethan Phillips (Garden City, 8 febbraio 1955) è un attore e sceneggiatore statunitense è noto per aver interpretato il personaggio del Talassiano Neelix nella serie televisiva Star Trek: Voyager ed il ruolo del PR Peter 'Pete' John Downey nella sitcom Benson.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Phillips è cresciuto a Garden City nello stato di New York. Suo padre era uno dei proprietari di Frankie & Johnnie’s, una steakhouse tra la 45ª strada e 8ª Avenue di New York.[1] Ha conseguito il diploma in letteratura inglese dall'Università di Boston ed il suo Master of Fine Arts dalla Cornell University. Suona il saxofono tenore nella Alan Wasserman Jazz Band.

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Ethan Phillips ha conseguito il M.F.A. dalla Cornell University. Ha iniziato la sua carriera nello spettacolo nella città di New York, si è esibito nei teatri off-Broadway come al Teatro Direct, dove ottenne il riconoscimento come miglior attore del festival nel 1977; al Wonderhorse Theater, nella prima della commedia The Nature and Purpose of the Universe Christopher Durang ed al Playwrights Horizons nel revival di Eccentricities of a Nightingale (una riscrittura di Estate e fumo). L'autore Tennessee Williams contribuì alla realizzazione di quest'ultima opera scrivendo un nuovo monologo per Phillips, che Williams gli dettò personalmente quando realizzò che la primadonna Jill Eikenberry avrebbe avuto bisogno di maggior tempo per il cambio di abito.

Tra il 1979 e il 1980, Phillips è apparso nei panni di Maurice Utrillo nella prima dell'opera Modigliani di Dennis McIntyre al Astor Place Theater, opera che ebbe 208 repliche. Phillips si è esibito in spettacoli a New York per oltre quindici anni, inclusi Lips Together, Teeth Apart di Terrence McNally al Lucille Lortel, Misura per misura con Kevin Kline, al Delacorte Theater; e la prima di My Favorite Year al Lincoln Center come in molti altri lavori per laPlaywrights Horizons[2], per l'Hudson Guild Theater[3], per l'American Jewish Theater,[4] e molti altri.

È apparso nella première di November di David Mamet all'Ethel Barrymore Theater[1] e ha interpretato il ruolo dell'antagonista al fianco di Peter Dinklage ne Il malato immaginario, con cast tutto al maschile, per il SummerScape Festival del Bard College nel 2012. Tra il 2013 e il 2014 ha interpretato Stanley Levison in All the Way di Robert Schenkkan all'American Repertory Theater. Phillips si è trasferito con lo spettacolo al Neil Simon Theater di Broadway, lo spettacolo ha vinto il Tony Award per la migliore opera teatrale e Bryan Cranston quello come miglior attore protagonista. Più recentemente Phillips ha interpretato ruoli principale alle première di Taking Care of Baby di Dennis Kelly, di Golden Age di Terrence McNally, e di By the Water di Sharyn Rothstein, tutti per il Manhattan Theater Club.

Phillips ha ottenuto diversi riconoscimenti presso i teatri regionali che includono quelli al Old Globe Theater di San Diego, all'Alaska Repertory Theater[5], al Seattle Repertory Theater, al Center Stage di Baltimora, alla Westport Country Playhouse,alla Boston Shakespeare Company, all'Actors Theater of Louisville, all'American Repertory Theater, alla Salt Lake Acting Co.[6] ed al McCarter Theatre[7] A Los Angeles, Phillips ha recitato in Side Man alla Pasadena Playhouse, in Lips Together, Teeth Apart al Mark Taper Forum, in You Can't Take It with You alla Geffen Playhouse, in Il borghese gentiluomo alla Pasadena Symphony, e nei pani di Polonio in Amleto al Uprising Theater[8].

Phillips è stato un attore della Sundance Playwrights Conference nello Utah per sei stagioni, dove ha sviluppato la sua commedia drammatica in un atto Penguin Blues, pubblicata dalla Samuel French Inc.[9][10] ed inclusa nella raccolta The Best Short Plays of 1989 di Ramon Delgado[11]. Bassandosi sulla sua esperienza con la Sundance Playwrights Conference,[12] Phillips ha aiutato a fondare la First Stage, un laboratorio di sviluppo per drammaturghi a Los Angeles, che ora è al suo trentacinquesimo anno di attività.

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Phillips è apparso in più di trenta film il primo dei quali è Ragtime (diretto da Miloš Forman). Le sue altre apparizioni includono In ricchezza e in povertà, Jeffrey, L'uomo ombra, Wagons East!, L'uomo senza volto, Green Card - Matrimonio di convenienza, Conta su di me, Critters, gli extraroditori, I maledetti di Broadway, The Island, Babbo bastardo, and The Babysitters. I film più recenti includono Shadow Witness, Audrey, A proposito di Davis dei Fratelli Coen, Irrational Man di Woody Allen e La notte del giudizio - Election Year di James DeMonaco.

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1980 Phillips si è unito al cast della sitcom Benson, interpretando Pete Downey, PR del Governatore Gatling.

Ha preso parte a diverse serie televisive e film per la TV come Pushing Daisies, Bones, Eli Stone, Criminal Minds, Numb3rs, Las Vegas, Avvocati a Los Angeles, JAG - Avvocati in divisa, Law & Order, Arrested Development - Ti presento i miei, Boston Legal, Castle, Rizzoli & Isles, La strana coppia e The Mentalist, Deadbeat, The Good Wife, and Veep - Vicepresidente incompetente. Ha interpretato il personaggio ricorrente Keith nelle ultime due stagioni di Girls della regista Lena Dunham.

Nel 1990 ha iniziato la sua carriera in Star Trek interpretando il ruolo del Ferengi Dottor Farek nell'episodio 3x24 Il rapimento (Ménage à Troi) di Star Trek: The Next Generation. Dal 1995 ha interpretato il ruolo del talassiano Neelix nella serie televisiva Star Trek: Voyager rimanendo nel cast regolare della serie fino alla settima ed ultima stagione. Nel 1996 ha interpretato un cameo nel film Primo Contatto come Maître olografico del nightclub sul ponte ologrammi. Infine ha interpretato il Ferengi Ulis capitano di una nave pirata nell'episodio 1x18 Acquisizione (Acquisition) della serie televisiva Star Trek: Enterprise.

Phillips dato la voce a diversi personaggi in diversi videogiochi del franchise di Star Wars: nel 2000 in Star Wars: Force Commander, nel 2001 in Star Wars: Galactic Battlegrounds e nel 2003 in Star Wars: Knights of the Old Republic.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Video[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Ethan Phillips, At Frankie & Johnnie’s (Metropolitan Diary), in The New York Times, New York, 19 novembre 2018. URL consultato il 20 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 19 novembre 2018).
  2. ^ (EN) Ensemble Studio Theatre Homepage, su Ensemble Studio Theatre.
  3. ^ (EN) Hudson Guild Homepage, su Hudson Guild.
  4. ^ (EN) Jewish Theater of New York Homepage, su jewishtheater.org.
  5. ^ (EN) Alaska Repertory Theatre Company, su lifeofanactor.com.
  6. ^ (EN) Salt Lake Acting Company Homepage, su saltlakeactingcompany.org.
  7. ^ (EN) McCarter Theatre Homepage, su mccarter.org..
  8. ^ (EN) Uprising Theatre Company Homepage, su Uprising Theatre Company.
  9. ^ (EN) Samuel French – Licensing Plays and Musicals to the Theatrical Community, su samuelfrench.com. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  10. ^ (EN) Ethan Phillips, Penguin blues: a one-act play, New York, Samuel French, ISBN 978-0-573-62391-2.
  11. ^ (EN) Ramon Delgado, The Best Short Stories of 18989, New York, Applause Theatre Books, ISBN 978-1-55783-045-6.
  12. ^ (EN) Sundance Institute, su sundance.org.
  13. ^ (EN) Motion Picture Purgatory: The Moth Diaries - Dread Central, su Dread Cantral, 20 aprile 2012. URL consultato il 27 febbraio 2019.

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN94505046 · ISNI (EN0000 0000 7382 3957 · LCCN (ENn85321863 · GND (DE173499562 · CONOR.SI (SL252345955 · WorldCat Identities (ENlccn-n85321863