Eta Beta (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eta Beta
Artista Timoria
Tipo album Studio
Pubblicazione 11 febbraio 1997
Durata 54 min : 10 s
Dischi 1
Tracce 14 + 3 ghost track
Genere Rock
Etichetta PolyGram
Produttore Angelo Carrara
Registrazione tra ottobre e dicembre 1996 allo "Stonehenge studio" di Milano; mixato da Pino "Pinaxa" Pischetola e masterizzato da Antonio Baglio al "Nautilus studio" di Milano
Formati CD, MC
Timoria - cronologia
Album precedente
(1995)
Album successivo
(1998)

Eta Beta è il sesto album in studio della rockband italiana Timoria, pubblicato dalla PolyGram nel 1997.

Si tratta dell'album più vario e sperimentale dell'intera carriera del gruppo.[1]. Le tracce Sudeuropa e Dubeuropa si avvicinano alla musica dub e sono state realizzate con la collaborazione di Luca "'o Zulù" Persico dei 99 Posse, mentre il brano Zobie la mouche è una reinterpretazione del gruppo francese Les Négresses Vertes. Alle canzoni sono spesso alternate poesie e haiku interpretate dal leader del gruppo, Omar Pedrini.[1]

È anche l'ultimo lavoro registrato con Francesco Renga alla voce; il tour che ne seguirà porterà dissapori interni ai quali seguirà la sua separazione dal resto del gruppo.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Sono qui - 3:35 - (Pedrini)
  2. Faccia da rockstar - 3:00 - (Pedrini)
  3. Fioriscono - 4:20 - (Pedrini-Galeri)
  4. Vola piano - 5:15 - (Pedrini)
  5. L'isola del tempo - 2:50 - (Pedrini)
  6. Bella bambola - 2:50 - (Pedrini)
  7. Sudeuropa - 2:10 - (Pedrini-Persico-Pellegrini)
  8. Dubeuropa - 1:15 - (Pedrini-Persico-Pellegrini)
  9. Europanic - 4:00 - (Pedrini-Ghedi-Galeri-Pellegrini)
  10. Il giardino di Daria - 4:50 - (Pellegrini-Pedrini)
  11. Alleluja - 4:20 - (Pedrini-Ghedi)
  12. Zobie la mouche - 3:30 - (N.Rota-J.M.Paulis)
  13. Cerco di te - 5:05 - (Pedrini)
  14. Stappo - 7:10

Tracce nascoste[modifica | modifica wikitesto]

  • Il brano Fioriscono in realtà dura 3:50. Seguono alcuni secondi di silenzio dopodiché, come traccia fantasma, si sentono alcuni rumori di sottofondo seguiti poi da una breve poesia che dice :<<Vola farfalla, senza fatica alcuna e sciogli i ghiacciai.>>.
  • Il brano Il giardino di Daria dura in realtà 4:40. Negli ultimi secondi successivi, come traccia fantasma, si può ascoltare una breve poesia che dice :<<C'è un lungo fiume di dolore che attraversa il tempo. Nel suo letto scorrono il fuoco dell'arte e i cadaveri dei suoi figli maledetti.>>.
  • Il brano Stappo in realtà dura solo 50 secondi. Seguono due minuti di silenzio fino a quando intorno al minuto 2:50 ha inizio una traccia fantasma, che altro non è che una ripresa del brano L'isola del tempo (la traccia fantasma viene qui chiamata "L'isola di pino") realizzato con musica e voci distorte.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Tutti i brani del disco sono cantati, eccetto l'ultimo, cioè "Stappo", che contiene nei suoi 50 secondi di durata solo rumori di sottofondo, anziché musica, e una breve poesia che dice :<<Il giorno è finito, il giorno è finito. I pesci nuotano tra le piante, mangiando i semi del sole.>>.
  • Esiste una versione rimasterizzata del CD nella quale le tracce Sudeuropa e Dubeuropa vengono collegate insieme, formando un unico brano.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Ospiti[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1997) Posizione
massima
Italia[2] 25

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Timoria > Discografia > Eta Beta, su succoallapera.com. URL consultato il 10 ottobre 2012.
  2. ^ 1997: Altri Albums, hitparadeitalia.it. URL consultato il 16 gennaio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock