Esteban Tuero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Esteban Tuero
Nome Esteban Eduardo Tuero
Nazionalità Argentina Argentina
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Carriera
Carriera in Formula 1
Stagioni 1998
Scuderie Minardi
Miglior risultato finale 21º (1998)
GP disputati 16
 

Esteban Eduardo Tuero (Buenos Aires, 22 aprile 1978) è un ex pilota automobilistico argentino, che ha gareggiato anche in Formula 1.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Formule minori[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver corso per diversi anni sui kart, Tuero si trasferisce in Formula Renault nel 1993. Nel 1994 conquista il titolo di campione nella Formula Honda Argentina correndo per il Team Crispi. L'anno successivo, nel 1995, passa a correre nella Formula 2000 in Italia e ottiene un altro successo, laureandosi campione al volante di una Dallara. Negli anni successivi disputa altri campionati a ruote scoperte nella Formula 3 italiana, nella Formula 3000 internazionale e infine in Formula Nippon nel 1997, anno nel quale ricoprirà anche il ruolo di tester per la Minardi

Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

Tuero approda in Formula 1 nel 1998 quando viene scelto dalla Minardi come seconda guida da affiancare al giapponese Shinji Nakano ed era stato pronosticato come un astro nascente di questo sport. La stagione del pilota argentino si rivela però piuttosto deludente: messo quasi sempre dietro dal compagno di squadra, riesce a vedere la bandiera a scacchi solo quattro volte senza mai cogliere punti, con un ottavo posto al Gran Premio di San Marino come miglior piazzamento. Il campionato di Tuero termina con un incidente nella gara conclusiva in Giappone, quando alla chicane del triangolo tampona la Tyrrell guidata dal padrone di casa Toranosuke Takagi, mettendo fine alla gara di entrambi. Il ritiro dell'unica Tyrrell ancora in gara, comunque, permetterà alla Minardi di conservare il decimo posto del campionato costruttori, l'ultimo piazzamento utile per accedere alla spartizione dei proventi derivanti dai diritti televisivi, obiettivo di vitale importanza per la scuderia italiana. Tuero riporta però una frattura a una vertebra cervicale e, anche se i motivi non sono mai stati del tutto chiariti, è questo che probabilmente lo spinge, all'inizio del 1999, a rifiutare l'offerta della Minardi, che gli aveva proposto di continuare a correre anche per l'anno successivo[1].

Il ritorno in Argentina[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la sua breve permanenza nella massima formula, ha iniziato a guidare vetture nel suo paese, l'Argentina, nella categoria TC2000. Successivamente corre anche nel Campeonato Argentino de Turismo Nacional, del quale vince la Classe 3 nel 2008 a bordo di una Ford Focus.

Risultati in Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Esteban Tuero - Minardi, in www.minardi.it. URL consultato il 4 aprile 2016.
1998 Scuderia Vettura Flag of Australia.svg Flag of Brazil.svg Flag of Argentina.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Austria.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Luxembourg.svg Flag of Japan.svg Punti Pos.
Minardi M198 Rit Rit Rit 8 15 Rit Rit Rit Rit Rit 16 Rit Rit 11 Rit Rit 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Solo prove/Terzo pilota Non qualificato Ritirato/Non class. Squalificato Non partito