Espiazione (romanzo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Espiazione
Titolo originaleAtonement
AutoreIan McEwan
1ª ed. originale2001
1ª ed. italiana2003
Genereromanzo
Sottogenereromantico
Lingua originaleinglese
AmbientazioneSurrey Hills - Dunkerque - Londra, dal 1935 al 1999
Protagonisti
  • Cecilia Tallis, la protagonista
  • Robbie Turner, il protagonista
  • Briony Tallis, la sorella aspirante scrittrice di Cecilia e Leon
Altri personaggi
  • Lola Quincey, la cugina di Cecilia, Briony e Leon
  • Jackson Quincey, il cugino di Cecilia, Briony e Leon e fratello di Lola
  • Pierrot Quincey, il cugino di Cecilia, Briony e Leon e fratello di Lola
  • Emily Tallis, la madre di Cecilia, Briony e Leon
  • Jack Tallis, il padre di Cecilia, Briony e Leon
  • Leon Tallis, il fratello maggiore di Cecilia e Briony
  • Grace Turner, la madre di Robbie

Espiazione è un romanzo dello scrittore britannico Ian McEwan, pubblicato nel 2001.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Espiazione è un romanzo sui sensi di colpa. La prima metà del libro è occupata dalla descrizione di una sola giornata, nel corso della quale un evento cambierà in modo irreversibile il destino di molte persone.

Briony Tallis è una ragazzina di 13 anni con ambizioni e talento da scrittrice, e soprattutto ha un'immaginazione sfrenata. Un pomeriggio assiste ad un momento di tensione sessuale fra Robbie, figlio della domestica della loro agiata famiglia, cresciuto con loro, e la sorella maggiore Cecilia. Agli occhi maliziosamente ingenui della bambina quello sembra un atto imperdonabile, come anche la lettera che Robbie scrive a Cecilia e che Briony legge di nascosto. Durante la cena con il fratello di Cecilia, Leon, e il suo amico, Paul Marshall, un ricco proprietario di una fabbrica di cioccolata, i due piccoli cugini scappano e tutti escono a cercarli.

Briony, vedendo una figura maschile fuggire dal giardino di casa loro, decide che quella figura è Robbie e lo sosterrà il giorno seguente di fronte a tutta la famiglia quando si cercherà il colpevole di una violenza sessuale avvenuta ai danni di sua cugina Lola nel corso della stessa sera. Robbie viene condannato e messo in carcere.

Cecilia, avendo sempre creduto Robbie innocente e disgustata dal comportamento dei genitori, si allontana dalla famiglia e dagli agi del suo ambiente, lascia Cambridge e frequenta una scuola per infermiere. Robbie e Cecilia si scrivono durante il suo periodo di reclusione in carcere, incontrandosi solamente dopo quattro anni durante i periodi di licenza di Robbie, il quale, allo scoppio della guerra, decide di arruolarsi nell'esercito per accorciare il periodo di detenzione. Briony, ormai maggiorenne, decide di riparare alla sua colpa mettendo tutta se stessa al servizio dei malati di un ospedale londinese, inoltre, viene a conoscenza del matrimonio della cugina Lola con Paul Marshall, il suo vero violentatore. Cercando di porre rimedio, Briony va a scusarsi con Cecilia dicendole che ritratterà la sua testimonianza. Intanto Robbie e Cecilia, nonostante la guerra, continuano a scriversi ed ogni lettera di Cecilia inviata a Robbie in Francia si conclude sempre con la stessa frase "Io non me ne vado. Ti aspetterò. Torna da me." fino all'ultima lettera che Robbie riceve a Dunkrik.

Nell'ultima parte del romanzo, Briony è ormai settantasettenne e scopre di essere gravemente malata. La morte misericordiosa la solleverà dal ricordo di quella sera e finalmente verrà pubblicato il suo romanzo più difficile: quello contenente tutta la verità su quella tragica sera eccetto per la parte finale, dove Briony donerà a Robbie e Cecilia il lieto fine che gli fu negato nella realtà. Infatti, Briony in un'intervista affermerà che Cecilia e Robbie morirono prima della fine della seconda guerra mondiale, senza aver potuto vivere il loro amore.

Narrazione[modifica | modifica wikitesto]

Stile[modifica | modifica wikitesto]

Il romanzo è diviso in tre parti: la prima, dedicata all'accusa di Briony, frutto di una serie di coincidenze e di incomprensioni, un'accusa pesante che distruggerà la vita di due persone. La seconda è l'espiazione della "colpa" di Robbie, una colpa che in realtà non ha mai commesso. La terza è l'espiazione di Briony, cresciuta, che espia la sua colpa in un ospedale di Londra, consapevole degli errori commessi. Ancora espiazione per Briony nell'ultima parte del romanzo quando, ormai anziana, ha appena terminato l'ultima versione del romanzo che narra quella tragica storia.

Il romanzo ci offre anche dei racconti di guerra, soprattutto nella seconda parte che vede Robbie come protagonista a Dunkerque, e delle pagine piene di pathos in cui Briony, ormai famosa scrittrice si chiede se sia possibile l'espiazione di chi ha il potere di decidere dei suoi personaggi.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il libro era in gara nel 2001 per il Premio Pulitzer per la narrativa. Il TIME Magazine e il The Observer lo hanno classificato nella lista dei migliori 100 libri di tutti i tempi. Lo Entertainment Weekly ha classificato Espiazione all'82º posto dei migliori 100 libri scritti negli ultimi 25 anni.

Trasposizione cinematografica[modifica | modifica wikitesto]

Dal libro è stato tratto Espiazione di Joe Wright, nel 2007, con Keira Knightley nel ruolo di Cecilia Tallis e James McAvoy nel ruolo di Robbie Turner, che rispecchia fedelmente la trama del romanzo e restituisce intatte le atmosfere descritte da McEwan. Il film è stato nominato a 7 Premi Oscar e ha vinto solo la statuetta per la colonna sonora di Dario Marianelli nonostante fosse favorito anche per l'Oscar al miglior film e l'Oscar alla migliore scenografia. Gran sorpresa sono state le mancate nomination a Keira Knightley, James McAvoy e al regista Joe Wright, nonostante fossero stati candidati ai Golden Globe e ai Premi BAFTA.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura