Ersel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il centro abitato della Slovenia, vedi Ersel (Vipacco).
Ersel
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1936 a Torino
Fondata da
  • Umberto Treves
  • Giuseppe Giubergia
Sede principaleTorino
FilialiMilano, Bologna, Lussemburgo, Londra
Persone chiaveGuido Giubergia presidente e AD
SettoreFinanziario
Prodottifondi di investimento
Sito web

Ersel è nata a Torino nel 1936 come Studio Giubergia Agenti di Cambio ed è stata la prima società autorizzata da Banca d'Italia ad operare nel settore dei fondi comuni di investimento. Ersel è guidata ancora oggi dalla famiglia del fondatore ed è composta da circa 200 persone nelle sedi di Torino, Milano, Bologna, Lussemburgo e Londra. Ersel Sim S.p.A., la capogruppo del Gruppo Ersel, è specializzata nella gestione di grandi patrimoni e nei servizi di consulenza.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Ersel è fondata nel 1936 da Umberto Treves e Giuseppe Giubergia con il nome di Studio Giubergia-Treves Agenti di Cambio e già nei primi anni ha una grande crescita soprattutto sulla piazza torinese. Alla fine della Seconda Guerra Mondiale il figlio Renzo Giubergia con il cognato Bruno Argentero prendonole redini dell'attività.[1]

Nel 1980 è costituita Ersel Finanziaria Mobiliare S.p.A. con l'obiettivo di sviluppare le attività di gestione dei patrimoni, la partecipazione a consorzi di garanzia e il collocamento titoli. La società infatti precorre di molto i tempi potendo offrire ai suoi clienti un servizio di gestione patrimoniale caratterizzato dalla personalizzazione della consulenza.

Il primo fondo d'investimento[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1983 è costituita Sogersel, ora Ersel Asset Management SGR S.p.A., la prima società di gestione del risparmio autorizzata da Banca d'Italia ad operare in Italia e nel 1984 nasce il fondo comune Fondersel, tra i primi fondi comuni di investimento in Italia.

Nel 1990 inizia la collaborazione di Ersel con Warburg Securities del Gruppo UBA Warburg, dalla quale nasce nel 1992 la società Giubergia Warbug SIM S.p.A., divenuta in seguito Giubergia UBS Sim S.p.A.. Nel 2000 Ersel è pioniera in Italia nel settore degli hedge fund costituendo la società Ersel Hedge SGR (ora incorporata in Ersel Asset Management SGR), la seconda società autorizzata da Banca d'Italia ad operare nella gestione e nel collocamento dei fondi hedge, fondi che offrono bassi livelli di correlazione con i tradizionali indici di mercato e minore volatilità, con l'obiettivo di conseguire alti rendimenti accettando elevati livelli di rischio nelle singole operazioni gestionali.

Mentre Renzo Giubergia (scomparso nell'agosto 2010 a 85 anni)[2] lascia la guida della società al figlio Guido, nel 2003 Ersel acquista e ristruttura il celebre Palazzo Ceriana e vi trasferisce la propria sede torinese. Nel 2004 Ersel acquisisce al 100% Online SIM SpA specializzata nel collocamento di prodotti del risparmio gestito ed è la prima SIM italiana (Società di Intermediazione Mobiliare) autorizzata dalla Consob ad operare nel mercato dei fondi online, permettendo ai clienti di acquistare fondi comuni di investimento via internet con un semplice clic.

Internazionalizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 Ersel inaugura a Londra la nuova sede operativa di Ersel Gestion Internationale SA, la società dedicata alla gestione dei fondi di diritto lussemburghese e poco dopo Guido Giubergia comincia a coltivare il progetto di trasformare Ersel in banca.[3] Nel 2015 nell'ambito della voluntary disclosure Ersel supporta i clienti come gestore per le attività rimpatriate e come sostituto di imposta attraverso la fiduciaria Fidersel per gli asset rimasti all'estero e per gli immobili esteri tramite mandato fiduciario con rappresentanza. Sempre nel 2015 Ersel rileva due storiche società fiduciare torinesi[1].

Nel 2016 Ersel avvia l’attività di gestione e consulenza sui patrimoni dei clienti presso la sede di Londra a Mayfair.[1] Nel novembre 2017 Ersel firma l'impegno per acquisire la Banca Albertini Syz.[4] L'operazione è perfezionata nell'estate del 2018 con Ersel che rileva il 64,3% appartenente al gruppo Syz che in questo modo chiude 15 anni di partnership. Il rimanente 35,7% continua ad essere detenuto da Alberto Albertini. La valutazione dell'intera banca è attorno ai 50 milioni. Nasce così un nuovo gruppo di private banking con 18,5 miliardi di asset in gestione.[5]

Consiglio di amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Prima dell'acquisizione della Banca AlbertiniSyz il consiglio di amministrazione di Ersel SIM S.p.A. era così costituito: presidente e amministratore delegato Guido Giubergia; vice presidente Bruno Argentero; consiglieri Mario Mauro, Alessandro Lorenzi, Paolo Monferino, Monica Regazzi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Storia dell'azienda, su ersel.it. URL consultato il 22 novembre 2017.
  2. ^ Addio al mecenate Giubergia, una vita tra finanza e cultura, su torino.repubblica.it. URL consultato il 22 novembre 2017.
  3. ^ Ersel vuol diventare banca, su repubblica.it. URL consultato il 22 novembre 2017.
  4. ^ Ersel acquisirà la Banca Albertini Syz, su milanofinanza.it, 1º novembre 2017. URL consultato il 22 novembre 2017.
  5. ^ Ersel chiude l'accordo per la maggioranza della Banca Albertini Syz, su ilsole24ore.com, 3 agosto 2018. URL consultato il 6 agosto 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]